CAPODANNO GRATUITO A VILLA LUPPIS: SFIDA A COLPI DI PENNELLO

28/set/2009 10.05.47 Studio Eidos Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Rivarotta di Pasiano (Pn). Al via uno speciale concorso per gli ospiti, che dovranno cimentarsi nella riproduzione di un capolavoro dell’età di Coubert e Monet.
CAPODANNO GRATUITO A VILLA LUPPIS:
SFIDA A COLPI DI PENNELLO

Al vincitore del concorso, il soggiorno di Capodanno dal 30 dicembre al 2 gennaio 2010 sarà dato in omaggio.

Pacchetti speciali per salutare il nuovo anno: 4 giorni di musica, arte, enogastronomia e shopping.   


Tavolozza, pennelli e tanta passione. Ha i colori dell’impressionismo e del realismo il Capodanno 2009 a Villa Luppis. La dimora storica di Rivarotta di Pasiano, in provincia di Pordenone, propone con il pacchetto di fine anno un concorso tra i suoi ospiti: chi riuscirà a ben riprodurre uno dei quadri presenti alla mostra “L’età di Coubert e Monet. La diffusione dell’impressionismo e del realismo nell’Europa Centrale e Orientale” di Villa Manin, non pagherà il soggiorno di Capodanno, previsto dal 30 dicembre al 2 gennaio 2010. Un modo insolito, ma sicuramente divertente e benaugurante per salutare il nuovo anno. Quattro giorni di assoluto relax tra filari di vigneti, dove le colline venete incontrano quelle friulane. Il posto ideale per ricaricarsi e prepararsi ad affrontare il 2009 pieni di vitalità e di energia, con un Capodanno all’insegna dello shopping di qualità e convenienza, ma soprattutto dell’arte, con la visita a due delle mostre più belle dell’anno, quella di Villa Manin e quella di Casa dei Carraresi a Treviso dedicata alla dinastia Ming.

Artista per un giorno - La chiave della stanza, una tavolozza, una tela e dei pennelli. E’ quanto si vedranno consegnare al loro arrivo gli ospiti che arriveranno a Villa Luppis****, la dimora storica di Rivarotta di Pasiano (Pn), il 30 dicembre 2009. Saranno le “armi” da utilizzare per contendersi il primo premio del concorso indetto dall’hotel: chi consegnerà la tela più bella, riprendendo uno dei quadri della mostra “L’età di Coubert e Monet. La diffusione dell’impressionismo e del realismo nell’Europa Centrale e Orientale” di Villa Manin, avrà il soggiorno gratuito. Il pacchetto di Capodanno, incentrato sull’arte, comprende come chiusura del soggiorno la visita alla mostra di Villa Manin e a quella della Casa dei Carraresi di Treviso sulla Dinastia Ming. Al loro arrivo gli ospiti potranno sfogliare il catalogo della mostra e, vestiti i panni da pittore, cimentarsi nella riproduzione dell’opera che più li ha colpiti. Tempo a disposizione per completare l’opera l’intero soggiorno. Il vincitore sarà proclamato durante la colazione dell’ultimo giorno da una giuria composta, tra gli altri, anche da Giorgio Luppis, titolare di Villa Luppis.
Al secondo arrivato andrà un’acquaforte di Giorgio Casarin, pittore, incisore e affreschista trevigiano, presente nel campo artistico fin dagli anni 70 a livello italiano ed internazionale, con esposizioni personali e collettive di pitture, incisioni calcografiche e con affreschi ed opere murali. Dopo la premiazione la partenza, per visitare le mostre e confrontarsi con i veri maestri del Realismo e dell’Iimpressionismo.

“Un Capodanno tra musica, arte, enogastronomia e shopping” - Il Pacchetto speciale studiato per salutare il 2009 offre una vacanza di fine anno indimenticabile. L’arrivo alla Villa è previsto per il 30 dicembre 2009. Le attività iniziano subito con un corso di cucina short nel pomeriggio. La mattina del 31 dicembre “shopping privilegiato”, con lo sconto del 10% per gli ospiti di Villa Luppis, all’outlet MacArthurglen, Nel pomeriggio visita alla Cantina Molon, che si trova in un’antica villa di dogi veneziani, con un pranzo leggero nel loro ristorante e la possibilità di acquistare i prodotti di nicchia della loro produzione. Al rientro grandi preparativi per il veglione: una lunga serata dinner e dance con cena nella Sala delle Colonne che si concluderà solamente all’alba, assaggiando delle fragranti brioche. Al mattino sveglia tardi e brunch. Nel pomeriggio corso di cucina short e cena. Il 2 gennaio 2009, dopo la colazione, proclamazione del vincitore del concorso e partenza per la visita alle due mostre a Villa Manin e alla Casa dei Carraresi.

Tra i vigneti friulani un paradiso nascosto - Oggi è una dimora storica, che offre una raffinata accoglienza a 4 stelle, ma le sue origini sono remote. La storia di Villa Luppis inizia nell’anno 1000, da un insediamento Benedettino, che diventa un convento Camaldolese nel 1200. Questo luogo, racchiuso nella tranquillità delle colline alla confluenza dei fiumi Livenza e Medusa, diventa all’inizio del 1800 l’elegante residenza di campagna della famiglia Chiozza Luppis. Nel 1991 gli ultimi discendenti della famiglia l’hanno trasformata, senza intaccarne il fascino originale, in un accogliente relais con 39 stanze ( tra cui 11 suite e junior suite) con arredamento d’epoca e comfort all’avanguardia. Gli ospiti possono contare su un noto ristorante gourmand, un’area fitness, un parco di cinque ettari con piscina e campo da tennis, biciclette, shuttle bus da e per Venezia, convenzioni privilegiate con aziende produttrici di note griffes e con centri sportivi della zona. L’area “Business” si avvale di una sala planetaria con 200 posti a teatro e 3 sale minori da 60 e da 30 posti. Dalla Villa si possono raggiungere agevolmente località molto rinomate come Venezia o Cortina, ma anche piccoli paesi suggestivi, Treviso, Aquileia, Oderzo, Sesto al Reghena, che offrono tante opportunità di escursioni con tappe enogastronomiche.
La Casa propone sempre pacchetti particolari e iniziative come Cooking School, Wine Tasting, Tour dei Castelli Friulani, Tour delle Ville Venete e Palladiane sul Brenta, safari fotografici in oasi naturalistiche, sempre legate agli aspetti più interessanti del territorio.

Info: Villa Luppis, Rivarotta di Pasiano (Pn), tel. 0434 626969, www.villaluppis.it, E-mail; hotel@villaluppis.it

Ufficio Stampa: Studio Eidos di Sabrina Talarico, tel. 049.8910709, www.studioeidos.it.



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl