La fiction sky su Moana Pozzi e la risposta di Brunetto Fantauzzi autore del libro "Moana: Amori e Misteri"

La fiction sky su Moana Pozzi e la risposta di Brunetto Fantauzzi autore del libro "Moana: Amori e Misteri" Tradite e deluse le aspettative dei fans Amori e misteri di Moana Pozzi La risposta vera alla fiction sky Di fronte alla volgare e pessima fiction di Moana su Sky arriva un nuovo libro di Brunetto Fantauzzi che narra un elenco, in parte inedito, dei misteriosi amanti della pornostar, vicende e segreti.

04/dic/2009 15.54.04 ettore luttazi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 


 
Tradite e deluse le aspettative dei fans
Amori e misteri di Moana Pozzi
La risposta vera alla fiction sky
Di fronte alla volgare e pessima fiction di Moana su Sky arriva un nuovo libro di Brunetto Fantauzzi che narra un elenco, in parte inedito, dei misteriosi amanti della pornostar, vicende e segreti.
Allegato al libro un film introvabile che segnò il suo ingresso nell’erotico.
La fiction su Moana Pozzi trasmessa da Sky Cinema il primo e il due dicembre ha deluso le aspettative dei fans. Brutta, di pessimo gusto alcuni accostamenti, irriguardosa nei confronti di amici, collaboratori e consulenti della pornostar. Una volgare messinscena che non ha rispettato tempi, personaggi e soprattutto la stessa Moana, facendone una semplice cortigiana al servizio di brutti ceffi politici, mafiosi, camorristi scambiando per tali addirittura i manager e i produttori e mettendo sullo stesso piano storico fatti avvenuti in tempi diversi ed ambientazioni differenti, al punto da presentare scene in ambienti lugubri e precari quando i suoi film avevano soprattutto il pregio di essere girati in location prestigiose. Addirittura la presentazione del libro “La filosofia di Moana” viene piazzata su una caotica piscina, quando il libro fu presentato in un ambiente soft al fior fiore del giornalismo italiano a L’Osteria dell’Orso.
Già dalla sigla di presentazione comincia a sgorgare tutto il porno di cui è intrisa la storia. Moana è una fiction più porno che erotica. Violante Palcido ha consumato tutta se stessa nel tentare di rendersi simile alla Pozzi: la storia appare molto superficiale, abbastanza scarna.
Insomma un’operazione di cui si poteva fare benissimo a meno. E che, tra l’altro, non ha reso neppure a pieno l’atmosfera ambigua e morbosa che si respira sui set dei film pornografici. Questi elementi, in particolare, appaiono più raccontati che visti: nella sceneggiatura si avverte quasi il timore di valicare il limite invalicabile del proibito. Vi si aggiunga poi la mania, tutta italiana, a cui neppure Sky si è sottratta, di inserire nella sceneggiatura, fatti non rispondenti alla realtà, presentandola malata da tempi antecedenti alla malattia, senza nemmeno accennare all’ormai diffusa opinione che la stessa possa avere inscenato la morte. Contro tutto questo è in edicola in questi giorni “Moana: Amori e Misteri” edizioni First Class, da dove emerge un’inedita Moana Pozzi dello scrittore Brunetto Fantauzzi che ancora una volta contesta la versione ufficiale che la ritiene morta. La pornostar, sulla cui scomparsa da anni si accendono polemiche infinite , torna a far parlare di sé, oltre alla vicenda contorta della sua fine, per i suoi numerosi amanti, descritti nei minimi particolari nelle loro prestazioni con tanto di voto e di particolari intimi e scabrosi.
E vengono fuori anche alcuni nomi che finora erano rimasti nel cassetto.
Tutto questo è il frutto dell’accordo artistico tra Fantauzzi (che fu consulente editoriale e direttore responsabile delle pubblicazioni della Pozzi) e Giuseppe e Ugo Matera che ne furono manager e produttori i quali hanno messo a disposizione il primo ed unico film erotico ormai introvabile, Valentina ragazza in calore.
Moana: amori e segreti” è per la prima volta un summa della pornodiva con i suoi amanti, i suoi rapporti con personaggi di primo piano internazionale, una Moana vicina ai servizi segreti, ai poteri forti dell’economia e della politica, vicina alla mafia ed alla “ndrangheta ed al tempo stesso meccanismo del porno show business internazionale.
Insomma un quadro inquietante che contraddice completamente con il ritrattino acqua e sapone che la fiction di sky spaccia per vero” dice Brunetto Fantauzzi che oltre a ripercorrere la vita e tutte le vicende “devianti e fuorvianti” seguite alla “scomparsa” presenta la pornodiva a tutto tondo: il suo “pensiero”, le sue abitudini, le sue immagini vere prima degli interventi chirurgici che l’aiutarono ad essere l’icona e l’immagine venerata da flotte di italiani. “E’ la fotografia vera che si contrappone a quella “finta” della fiction” rincara Fantauzzi che questa volta racconta anche i particolari della presunta love story di Moana e Milingo. Una storia che va ad infittire il già lungo elenco di amanti della stessa.
Una diva esplosiva raccontata con le sue stesse parole tratte da “La filosofia di Moana”, e da interviste raccolte dal suo biografo, i pensieri,gli aneddoti rimasti finora sconosciuti, gli amori nascosti, sussurrati ed ora rivelati, le sue paure, i suoi timori, la sua vita da fiaba sdoganata dal porno ai salotti ed ai letti più importanti d’Italia.

 

 

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl