Comunicato da pubblicare

09/dic/2009 10.57.53 Stefano Asaro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

"LE CENE DEL BUONGUSTAIO" presso il RISTORANTE TAVERNA MARI

di Marino

«Se si vuole trovare un aggettivo per definire la riuscita

della serata forse il più indicato è “meravigliosa”.

I partecipanti, tutti nessuno escluso, non sono stati avari

di complimenti, infatti, numerosi sono stati i commenti che

abbiamo raccolto sia durante la serata che nei giorni

seguenti telefonicamente, tramite mail o sui social network.

I complimenti fanno sempre piacere ma questi sono da

dividere sia con la “The Wine & Food Project” per tutte

le competenze messe in gioco sia con le aziende che ci hanno

fornito i prodotti, tutti d’eccellenza.»



Queste le parole di Fabrizio Mari, proprietario e anfitrione

dell’accogliente e professionale Taverna Mari, dove lo

scorso Venerdì 13 Novembre è stata realizzata la Cena

del Buongustaio. Tante le specialità da scoprire,

realizzate e composte al meglio dalla magnifica cuoca Iole

che ha sapientemente unito la sua esperienza con le proposte

dei migliori produttori locali.



«Una piacevole sorpresa è stato scoprire i salumi di

“Scherzerino”- racconta Fabrizio - che hanno

consentito di realizzare due piatti derivanti dalla

tradizione romana, il crostino di “ramoracce” e pancetta

croccante e i cannelloni di ricotta con ragù di salsiccia

al coriandolo.

Non da meno l’olio extravergine “Il Simposio”

utilizzato in tutte le preparazioni e che è diventato il

protagonista assoluto di una “vera” insalata di campo.

Ottimi anche gli abbinamenti con i vini dell’azienda

biologica “L’Olivella”, perché se è vero che una

delle regole fondamentali è che il cibo sposi il vino in

modo che i sapori ed i profumi dell’uno esaltino quelli

dell’altro e viceversa, l’obiettivo è riuscito alla

perfezione. Tra l’altro la presenza tra i commensali del

proprietario dell’azienda vitivinicola, Danilo

Notarnicola, ha consentito ai partecipanti di scambiare

impressioni in tempo reale sui vini proposti.

Per ultima, ma non per importanza, la Distilleria Izzi, che

ha proposto una Sambuca e un amaro di erbe “Gran

Riserva” capaci di creare una piacevolissima e rilassata

conclusione della serata».



Forte curiosità è stata manifestata dagli ospiti, che

hanno avuto la possibilità di avere informazioni sulle

ricette, i vini e i prodotti utilizzati e quindi di godere a

pieno di un’ottima e gustosa occasione per capire e

conoscere a fondo il mondo di quell'artigianato alimentare

che innovandosi conserva il carattere produttivo tipico

elevandolo a qualità consolidata.



Vista la buona riuscita dell’evento è auspicabile di

poter realizzare ancora, nel prossimo futuro, manifestazioni

di questo genere dove ristoratori da una parte e produttori

dell’altra uniscono le forze per offrire una proposta

enogastronomica del territorio di qualità, grazie alla

capacità organizzativa della “The Wine & Food

Project”, promotrice di queste iniziative.





Laura Ciminelli

The Wine & Food Project





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl