fiabesque 2009

L'evento si svolgerà nelle giornate del 20 e 26 dicembre e del 3 e 6 gennaio con un programma fitto di appuntamenti, che prevede rappresentazioni teatrali, spettacoli itineranti, workshop e laboratori dedicati ai bambini, cartoons, animazione, mostre e installazioni.

13/dic/2009 21.47.11 valentina pala Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Fiabesque, la città delle fiabe!



Fiabesque è un luogo di colori, artisti, spettacoli teatrali dove

incontrare illustratori, scrittori, designer e musicisti provenienti

da tutto il mondo. Un evento non solo per i bambini, ma per tutti

quelli che guardano ancora il mondo con gli occhi innocenti, con la

voglia di stupirsi e di farsi stupire, di lasciarsi cullare dal

fascino che solo le fiabe riescono a creare. Perché le fiabe sono il

luogo di tutte le ipotesi. Per la sesta edizione consecutiva anche

quest’anno Peccioli, piccolo borgo medievale della regione Toscana,

ospiterà nel periodo natalizio: Fiabesque, la città delle fiabe!

L’evento si svolgerà nelle giornate del 20 e 26 dicembre e del 3 e 6

gennaio con un programma fitto di appuntamenti, che prevede

rappresentazioni teatrali, spettacoli itineranti, workshop e

laboratori dedicati ai bambini, cartoons, animazione, mostre e

installazioni.

Fiabesque è un evento che descrive voi, le vostre emozioni e i vostri

pensieri; che richiama alla mente ricordi che il tempo sembrava aver

cancellato, ma che invece si erano solo nascosti nella parte più

profonda del vostro “io bambino”, è quel mondo magico che avete sempre

immaginato nei vostri sogni, che è dentro ognuno di voi e che

finalmente prende vita, e lo fa sullo sfondo di un meraviglioso

caleidoscopio fatto luci, suoni, colori, profumi, sorrisi….lontano dai

ritmi frenetici che la vita troppo spesso ci impone, un mondo dove

Fantasia e Realtà diventano amiche, dove ogni cosa è avvolta di magia

e mistero.

Il tutto si svolgerà all’interno di un contesto urbano diverso dal

solito, che per l’occasione si trasformerà in un luogo dove magia e

normalità si intrecciano fino a fondersi l’una nell’altra, dove la

fiaba diventa segreto motore e invisibile essenza delle cose. Ad

accogliere i turisti e ad introdurli nel mondo fiabesco di questa

sesta edizione un’installazione “Luna in gabbia” collocata in un vano

con cancello in Via Marconi, proprio all’entrate del borgo. L’oggetto

consiste in un pallone in pvc, di due metri di diametro, con

proiezione di un volto, la luna appunto, che sarà sempre in dialogo

con una figura video animata al suo fianco: Galileo Galilei.

I due introdurranno un dialogo romantico che spiegherà ai bambini gli

studi che ci hanno portato alla conoscenza della luna, quest’ultima

racconterà inoltre delle storie fiabesche sulla sua esistenza e sulla

genesi fantastica.

Fra le tante novità di questa edizione un worshop dedicato a Bruno

Munari ed al suo metodo didattico legato alla pedagogia, che ha aperto

nuove strade allo sviluppo del pensiero creativo affiancato al

percorso di crescita infantile. Le applicazioni suggerite da tale

metodo vedranno la messa a punto di attività che si rifanno agli

esercizi compiuti dai bambini nei laboratori tenuti da Munari e dai

suoi collaboratori, a determinati contenuti delle sue pubblicazioni

per l’infanzia e al tema del riciclaggio da lui stesso affrontato. Lo

scopo del workshop è quello di alimentare l’impegno creativo secondo

il principio, promulgato da Munari, della conoscenza diretta e

plurisensoriale del mondo, ed introdurre in chiave ludica il bambino

all’importanza del riciclo e del riuso degli oggetti di scarto e

quindi al valore della salvaguardia dell’ambiente.

E poi ancora Animation Lights, progetto multidisciplinare che nasce

scenografica delle proiezioni architetturali, utilizzate durante la

scorsa edizione, ma prende una forma del tutto nuova data

dall’animazione, reale e virtuale, che avrà lo scopo di far interagire

ogni elemento presente sulla scena: attori, danzatori, luci,

proiezioni, animazione ed effetti sonori, compreso il contesto

spaziale in cui l’evento si svolgerà. Gli spettacoli di

illuminotecnica e le animazioni correlate verranno proiettate

direttamente sugli edifici del centro storico di Peccioli, sfruttando

luci e ombre di uno schermo irregolare e vivo come aspetto

caratteristico facente parte dello spettacolo stesso. Lo spazio

d’azione di attori e danzatori sarà quello della piazza, vi sarà una

pedana ad ospitare le coreografie e sono previsti anche momenti di

performance che avranno un contatto più diretto con il pubblico. La

fiaba che andrà in scena quest’anno sarà “Il Grande Scoglio” , una

storia tra cielo e mare, “…tanto mare”, con personaggi e scenari che

saranno rappresentati in molteplici forme, in voli pindarici tra il

reale e l’immaginario, che immergeranno il pubblico nell’atmosfera

dell’evento.

Tra i soggetti che contribuiscono a fare di Fiabesque un evento

all’insegna del divertimento e dell’attività di gruppo, non possono

mancare i giochi. Dai Tarocchi ispirati alle suggestive immagini che

caratterizzano l’evento, ad un semplice gioco da tavolo per bambini

sviluppato in una Peccioli di cartone tridimensionale. Il gioco

realizzato in cartone, pieghevole e colorato, simile ad un libro, si

apre e sviluppa un ambiente tridimensionale ispirato a Peccioli e ne

ripropone le ambientazioni in chiave fiabesca. L’idea è di proporre un

oggetto che stimoli il gioco di gruppo e l’interazione, costituendo

allo stesso tempo un originale e divertente gadgets firmato Fiabesque.

Anche quest’anno l’evento ospiterà una rassegna di mostre incentrate

su un ampio spettro di tematiche e di contenuti, una molteplicità di

stimoli e di suggestioni volte ad animare ulteriormente l’atmosfera

magica dell’evento; concepite come un luogo di coinvolgimento al mondo

dell’immaginario fiabesco rivolto sia ai grandi che ai bambini.

Pitture, illustrazioni, fumetti faranno rivivere le fiabe più

classiche attraverso una moltitudine di linguaggi volti ad arricchire

di nuove ed inedite sfumature l’immaginario della fiaba. Presentazioni

di soluzioni progettuali di istallazioni luminose e animazioni

apriranno nuovi varchi alla creatività sull’applicazione di

scenografie luminose a scala ambientale. Progetti ludici sperimentali

e documentazioni video di laboratori didattici d saranno invece alla

base di un percorso mirato alla valorizzazione sociale del mondo

dell’infanzia, offrendo stimolo alla riflessione oltre che al

divertimento e all’immaginazione.

E per concludere una serata interamente dedicata ai catoni animati

d’autore: Fiabesque Cartoon's Night, nato all’interno dell’evento è

stato concepito come momento di incontro tra autori e appassionati di

cinema d’animazione. Il tema della fiaba nel cartoon, espanso fino ad

abbracciare i territori del fantastico e del surreale, strizza un

occhio interessato alle nuove tecnologie digitali, capaci non solo di

aggiungere nuove possibilità espressive nella fase creativa e

realizzativi, ma anche nuovi sistemi di diffusione e di fruizione

delle opere.





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl