Successo a Le Cupole del concorso World First

Successo a Le Cupole del concorso World First SI CHIUDE CON UNA GRANDIOSA CERIMONIA DI PREMIAZIONE LA PRIMA FASE DEL PROGETTO/CONCORSO "WORLD FIRST": CENTINAIA LE OPERE REALIZZATE DAI CIRCA 2.300 PARTECIPANTI DI OLTRE 100 CLASSI DELLE SCUOLE DEL MILANESE E DEL LODIGIANO.

31/dic/2009 11.09.56 Indalo Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

SI CHIUDE CON UNA GRANDIOSA CERIMONIA DI PREMIAZIONE LA PRIMA FASE DEL PROGETTO/CONCORSO “WORLD FIRST”: CENTINAIA LE OPERE REALIZZATE DAI CIRCA 2.300 PARTECIPANTI DI OLTRE 100 CLASSI DELLE SCUOLE DEL MILANESE E DEL LODIGIANO.

PER I BAMBINI E I RAGAZZI, È L’OCCASIONE DI RICEVERE UN RICONOSCIMENTO IMPORTANTE PER L’IMPEGNO PROFUSO A FAVORE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE E DELLA GESTIONE RESPONSABILE DELLE RISORSE.
 
Si avvia alla conclusione il progetto “World First”, sostenuto da un prestigioso network di soggetti pubblici e privati quali la Regione Lombardia, accanto alle Provincie di Milano e Lodi, ai Comuni di San Giuliano Milanese, Melegnano e San Donato Milanese, a Tasm, alcuni media del territorio e al Centro Commerciale Le Cupole.
Mercoledì 2 dicembre, infatti, alle ore 10.30, nella galleria del Centro Commerciale Le Cupole a San Giuliano Milanese (MI) è in programma la cerimonia di premiazione delle opere vincitrici, con la partecipazione di centinaia di bambini e ragazzi che frequentano le Scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Milano e provincia, e alcune di Lodi e provincia.
Attesi anche numerosi rappresentanti istituzionali e privati cittadini, desiderosi di applaudire dirigenti scolastici, insegnanti e studenti per l’impegno profuso allo scopo di sensibilizzare la comunità sull’importanza del riciclo e il riuso dei rifiuti e dei materiali che normalmente buttiamo via ma che – come dimostrano i piccoli artisti – possono rinascere a nuova, splendida vita.
Il Comune di San Giuliano – spiega il Sindaco Luigia Greco – sostiene con grande piacere questo tipo di progetti che offrono alla comunità una ulteriore occasione per riflettere su temi fondamentali per promuovere uno sviluppo che sia davvero sostenibile. Il nostro impegno come istituzione diventa ancora più efficace se si accompagna ad una azione educativa che coinvolge grandi e piccoli. Ai docenti che hanno aderito va il mio ringraziamento per l’opera che svolgono su questo fronte e ai piccoli autori dei capolavori in mostra, sinceri complimenti per lo straordinario lavoro compiuto”.
 La cerimonia vuole essere l’ideale coronamento della mostra – tutt’ora in corso (si chiuderà proprio il 2 dicembre)  - in cui le classi hanno esposto manufatti realizzati con materiali e oggetti che, nella logica dell’odierna cultura consumistica, sono destinati all’eliminazione (come, ad esempio, bottiglie di plastica e vetro, tappi, lattine, cartoni, vecchi giornali e fumetti, vestiti dismessi) ed elaborati – collage, disegni, racconti, ecc… - dove i bimbi si fanno portavoce della vita non facile di un animale in via d’estinzione preso simbolicamente in affido.
Ricordiamo infatti che uno dei temi proposti quest’anno è stato proprio quello della difesa degli animali a rischio e per approfondirlo le classi hanno avuto l’opportunità di visitare la mostra “Area protetta”, una bellissima esposizione di animali all’interno dei loro habitat naturali ricostruiti.
Il lavoro dei ragazzi è pregevole non soltanto sotto il profilo puramente estetico ma anche e soprattutto sotto l’aspetto contenutistico; le opere, infatti, denotano una profonda capacità critica e d’analisi del tema proposto, a riprova del fatto che i più piccoli, in quanto dotati di una spiccata coscienza verde, con il loro agire, possono concretamente promuovere il corretto utilizzo delle risorse e corretti comportamenti per la difesa dell’ambiente naturale e dei suoi abitanti.
Abbiamo deciso di partecipare anche quest’anno  - spiega Rosanna Cordisco insegnante della Scuola Media Statale per Ciechi di Via Vivaio - per valorizzare e mostrare alla comunità il lavoro che nella nostra scuola portiamo avanti costantemente per sensibilizzare i ragazzi al rispetto e alla salvaguardia dell’ambiente. Questo ci consente di gratificare gli studenti sul valore del loro impegno, legato ad un percorso di educazione ambientale ma anche allo sviluppo delle capacità manuali e creative; noi lavoriamo infatti moltissimo con i materiali più diversi, dalla carta, ai bottoni, dalle conchiglie alle pietre di vecchie collane. Ne risultano oggetti nuovi e bellissimi, che con grande piacere mostriamo ai nostri concittadini anche perché questo rappresenta un importante strumento di integrazione per i ragazzi”.
 
Per ritornare alla cerimonia, l’assegnazione dei premi è decisa da:
·         giuria popolare. Tutti i visitatori della mostra, infatti, hanno potuto esprimere la preferenza per una delle opere esposte: un espediente, questo, per convincere tanti cittadini a visionare la rassegna, in modo da conoscere e imparare ciò che i più piccoli possono insegnare in materia di sviluppo sostenibile e di gestione responsabile delle risorse;
·         giuria di esperti, che ha la funzione di confermare o meno il voto popolare. Ne fanno parte rappresentanti dei soggetti promotori e patrocinatori, e voci autorevoli del territorio di Milano e Provincia. 
I criteri di giudizio per l’assegnazione dei premi del progetto “World First” sono:
·         l’originalità dei manufatti;
·         la pertinenza;
·         la capacità di analisi del problema;
·         la creatività;
·         il rigore dell’indagine.
 
“Siamo molto soddisfatti – spiega il Direttore del Centro Commerciale Le Cupole Cesare Andreotti – per i risultati ottenuti con questa seconda edizione di World First. L’ingegno che questi bambini dimostrano è davvero stupefacente; da loro continuiamo ad imparare e ci aiutano a vedere il mondo con i loro occhi incantati, ma spesso molto più attenti di quelli di noi adulti. Con le loro opere, hanno portato nella nostra galleria e messo a disposizione della comunità un coloratissimo ma efficacissimo strumento di crescita”.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl