Il K@ttolico News

18/gen/2005 00.49.37 Fabrizio Artale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

IL K@TTOLICO News 04-2005

c.kattolico@virgilio.it

 

La Buona Battaglia

PREGHIERA - FORMAZIONE - MISSIONE


Il Cardinal Biffi e con lui la Conferenza Episcopale dell’Emilia Romagna hanno ben evidenziato lo scontro di civiltà antitetiche che è in atto con buona pace di quanti pensano che il dialogo con l’islam sia possibile.

Concludendo l'allarme lanciato dal vescovo di Smirne, Mons. Bernardini, alla presenza del Papa, durante il sinodo dei vescovi acquista quindi i contorni di un sinistro presagio. Il vescovo ha citato «un autorevole personaggio musulmano» che avrebbe detto ai suoi interlocutori cristiani: «Grazie alle vostre leggi democratiche vi invaderemo, grazie alle nostre leggi religiose vi domineremo». E ha aggiunto: «Il dominio è già cominciato con i petroldollari, usati per costruire moschee e centri culturali nei paesi cristiani dell'immigrazione islamica, compresa Roma. Come non vedere un chiaro programma di espansione e di riconquista?». Il dialogo con l'Islam, secondo Mons. Bernardini, rischia di risultare «un dialogo tra sordi». Ovviamente «bisogna distinguere la minoranza fanatica dalla maggioranza tranquilla, ma questa, ad un ordine dato in nome di Allah o del Corano, marcerà senza esitazioni». Mons. Bernardini ha proposto la convocazione di «un Sinodo o un simposio di vescovi» per affrontare il problema degli islamici nei paesi cristiani e ha lanciato un monito: «Non si conceda mai ai musulmani una chiesa cattolica per il loro culto, perché questo ai loro occhi è la prova più certa della nostra apostasia»

 

PER CHI NON AVESsE ANCORA CAPITO...

 
ANSA-CITTA' DEL VATICANO - 17 gennaio 2005
Un vescovo siro-cattolico e' stato rapito a Mossul, nel nord dell'Iraq. E' quanto rende noto il direttore della sala stampa della Santa Sede Joaquin Navarro Valls. Si tratta di mons. Basile Georges Casmoussa.
''Ci e' giunta notizia del rapimento dell'arcivescovo siro-cattolico di Mossul, mons. Basile Georges Casmoussa. La Santa Sede - ha detto Navarro Valls in una dichiarazione - deplora nel modo piu' fermo tale ignobile atto terroristico e chiede che quel degno pastore sia prontamente restituito, incolume al suo ministero''.

'Monsignor Basile Georges Casmoussa e' stato rapito mentre usciva da una casa dove si era recato in visita pastorale, nella sua diocesi di Mosul. E' stato prelevato e caricato su un'auto. Non sappiamo chi lo abbia rapito ne' il motivo di questo gesto''. Lo ha detto alla all'agenzia Misna il patriarca cattolico caldeo Emmanuel Delly, raggiunto per telefono a Baghdad.

''Abbiamo dato noi al Vaticano la notizia del sequestro dell'arcivescovo di Mosul. Ora stiamo facendo il possibile per rintracciarlo, speriamo di riuscire a salvarlo'', ha aggiunto. Secondo il Patriarca questo atto ''non ha avuto come obiettivo specifico i cristiani, perche' anche esponenti musulmani e rappresentanti delle autorita' civili sono stati rapiti in questi giorni. L'ultimo episodio e' avvenuto ieri''. Monsignor Delly ha invitato a pregare affinche' il presule venga ritrovato al piu' presto.

''Appena appresa la notizia del rapimento di mons. Casmoussa abbiamo deciso di organizzare veglie di preghiera in tutte le parrocchie orionine per la sua pronta liberazione''. E' quanto dichiara il Movimento dei Laici di Don orione dopo aver appreso la notizia del rapimento: ''Speriamo che questi gesti vili e disumani cessino, per lasciare il posto al confronto civile e democratico''.
 
IL k@ttolico esprime la sua unione alla Santa Romana Chiesa ed al Santo Padre, in questo difficile momento di sofferenza e di vile comportamento da parte di scellerati e vigliacchi che agiscono per conto di un Dio che non merita neppure di essere chiamato tale...
  
Per tutti coloro che procurano o approvano le ignobili azioni che colpiscono il Mondo Cristiano-Cattolico, la condanna sarà pari alle loro meschine azioni terroristiche.
Gesù Cristo è il Crocifisso Immortale che vive nei nostri cuori anche e sopratutto grazie ai martiri delle arene e delle follie umane, pertanto neanche le vostre bombe potranno annientare la Sua Eterna Verità.
Con le vostre stragi e con le vostre "guerre sante" vi guadagnerete i giusti supplizi eterni che meritate.
Il Paradiso non è fatto per coloro che hanno macchiato la loro anima col sangue degli innocenti. 
Non illudetevi di potervi guadagnare le glorie esterne procurando la morte di tutti coloro che non ascoltano Maometto, non leggono il Corano e non guardano verso la Mecca ....
­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­


Carissimo amico e carissima amica, se le mie E-Mail ti offendono o ledono la tua suscettibilità, comunicarmelo, a tal fine provvederò immediatamente a cancellarti dalla mia lista di contatti. Il mio umile mezzo d'informazione è un semplice strumento di comunicazione sociale, pensato per evidenziare alcune problematiche sociali che in molti casi si preferisce non divulagare o mettere a tacere. Se qualcuno riconosce qualche proprio articolo, di cui non ha autorizzato la pubblicazione, preciso che non appartengo a nessuna agenzia di stampa e per tanto la mia libera iniziativa non ha nessun riscontro economico, la mia diffusione di articoli o notizie è una libera scelta che non è riferibile al mio lavoro o a fazioni politiche. Il mio credo, Cristiano-Cattolico, è l'unica cosa a cui sono legato. Il mio modesto contributo sul Web è animato dal convincimento che ognuno di noi ha il dovere d'impegnarsi per far risplendere la Luce del bene in una società offuscata dalle tenebre del male.

Grazie per la tua gentile attenzione.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl