Il dolce profumo del successo

Il dolce profumo del successo Givaudan è un creatore internazionale di fragranze e aromi alimentari, con tre sedi in Francia a Parigi, Argenteuil e Lione.

25/feb/2010 18.23.20 Mettler Toledo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Givaudan è un creatore internazionale di fragranze e aromi alimentari, con tre sedi in Francia a Parigi, Argenteuil e Lione. Le attività chiave di Givaudan, fondata nel 1780 con il nome di Roure, sono la creazione e lo sviluppo di profumi e fragranze pregiate, la fabbricazione e la vendita di nuove molecole e prodotti sintetici e la creazione e lo sviluppo di aromi alimentari. Generalmente note con la definizione famous palette, le materie prime che Givaudan mette a disposizione dell’industria dei profumi sono in continua evoluzione. Vengono comunemente utilizzate circa 1.000 materie prime, ma in totale ne vengono prodotte 2.000, impiegate per fragranze ormai da anni affermate sul mercato. Sebbene l’azienda produca anche fragranze funzionali, vale a dire quelle usate in deodoranti, shampoo, detergenti, e così via, lo stabilimento di Argenteuil è dedicato alla produzione di fragranze pregiate, di qualità superiore. Per queste ultime le sostanze naturali, provviste di peculiarità olfattive molto specifiche, non vengono mai sostituite da prodotti di sintesi.
 
Il concentrato è prodotto nella stanza di miscelazione secondo formule stabilite dai profumieri e selezionate dai clienti. Il sito utilizza molte sostanze naturali provenienti da numerosi fornitori. La prima fase è l’analisi della qualità di queste materie prime. Come spiega Serge Lemaitre, responsabile controllo qualità ad Argenteuil, “Controlliamo la qualità e la costanza, applicando tre diversi tipi di verifica: analitica, cromatografica e olfattiva. Sebbene il controllo degli aspetti olfattivi sia molto importante per quanto concerne le indicazioni dei nostri clienti, anche gli aspetti analitici sono vitali. Dobbiamo controllare le nostre materie prime per essere sicuri di ottenere concentrati con colore, aspetto, viscosità e fragranza costanti”.
 
Sistema di controllo qualità
 
Givaudan monitora strettamente la produzione. Il laboratorio di controllo qualità è direttamente collegato alla creazione dei profumi, assicurando che la produzione su larga scala corrisponda al campione originariamente selezionato dal cliente. Il controllo iniziale è realizzato attraverso confronti con questo campione di riferimento. Sono poi eseguiti controlli su campioni presi quattro volte al giorno, al fine di individuare la minima discrepanza. Givaudan deve sapere se le eventuali discrepanze sono dovute ad un’anomalia produttiva o sono intrinseche alle materie prime, che possono variare (in funzione del raccolto, della fonte, dell’annata e così via).
 
Ogni ingrediente è pesato da un operatore che poi registra i dati in un programma su computer, grazie al quale può Givaudan controllare ogni lotto di materia prima che è stato usato in ogni produzione. Poiché il collo di bottiglia del sistema si verifica nel controllo olfattivo (sono necessarie circa sei ore perché un concentrato evapori al fine di controllare le note di fondo), il laboratorio del controllo qualità deve ricevere questi campioni il più velocemente possibile. Dopo aver superato il controllo qualità, il prodotto viene spedito entro 24 ore, per rispettare un tempo di consegna di cinque giorni.
 
 
 
 
La soluzione METTLER TOLEDO supera il collo di bottiglia
 
Per un campione tipico, il prodotto è disciolto in un solvente idoneo e successivamente riscaldato alla temperatura di riflusso per un tempo stabilito in presenza di idrossido di potassio. 
Givaudan stava cercando di automatizzare questo processo. Tuttavia, il tipo di recipienti (palloni standard da 29/32 a fondo rotondo) usati per il riscaldamento dei campioni alla temperatura di riflusso poteva rappresentare un potenziale problema nell’automatizzare il titolatore e lo scambiatore di campioni automatico. Con questo sistema, il campione doveva essere decantato in un becker da titolazione, causando inaccuratezza, perdita di tempo e un maggiore consumo di materiale e solvente.
 
Serge Lemaitre ha commentato: “Per me era indispensabile cambiare il titolatore, perché il nostro vecchio modello non disponeva della funzione di tracciabilità che è invece richiesta dalla norma ISO 9000. Volevamo anche un sistema con uno scambiatore di campioni automatico. In questo modo i campioni avrebbero potuto essere analizzati indipendentemente dal titolatore automatico, lasciando i tecnici liberi di concentrarsi su un altro lavoro”. L’indice di saponificazione (il numero di mg di idrossido di potassio consumati per grammo di campione analizzato) è una misura del contenuto in acidi liberi ed esterificati di grassi, oli e acidi grassi. Solo alcune materie prime sono analizzate in questo modo: prodotti sintetici, liquidi, paste, materiali resinosi, assoluti e prodotti naturali.
 
Givaudan ha lavorato con METTLER TOLEDO per progettare una soluzione che sostituisse i palloni usati per l’analisi manuale con tubi per COD. Il campione adesso può essere direttamente pesato nel tubo prima dell’introduzione del solvente e dell’idrossido di potassio, riscaldato e poi raffreddato. Il tubo è poi posizionato nello scambiatore automatico di campioni. In seguito, il DL53 METTLER TOLEDO deve semplicemente analizzare la frazione di idrossido di potassio non consumata e calcolare l’indice di saponificazione. Serge Lemaitre conclude che “Il DL53, abbinato con lo scambiatore automatico di campioni Rondo 60, ci ha fornito maggiore flessibilità ed ha aumentato la velocità del processo. Adesso possiamo rilasciare i lotti molto più rapidamente”.
 
www.mt.com/titration
 
METTLER TOLEDO è leader nel settore degli strumenti di precisione per uso professionale. Gli strumenti  da laboratorio   METTLER TOLEDO sono utilizzati nel campo della ricerca,  nel campo  scientifico,  nella  scoperta di nuovi farmaci,  nel controllo di qualità  e trovano applicazione  nei settori  farmaceutico, chimico, alimentare e cosmetico .  Le soluzioni industriali globali  METTLER TOLEDO   coprono diverse   fasi dei processi di produzione ed in molti casi i nostri clienti utilizzano i nostri prodotti anche nei loro laboratori. La gamma delle nostre soluzioni spaziano dal ricevimento merci, ai vari processi produttivi, ai controlli di processo in linea, ispezione, confezionamento,  logistica e trasporto .   Inoltre, queste soluzioni possono essere facilmente integrate con le infrastrutture informatiche  del cliente per  una migliore automatizzazione dei flussi di lavoro. Nel settore della vendita alimentare al dettaglio, la nostra offerta per il trattamento dei prodotti freschi parte dal ricevimento e preconfezionamento fino alle soluzioni per la gestione al banco, self-service e ai terminali integrati con le casse.
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl