Citizen journalism: la nuova frontiera del giornalismo 2.0

01/mar/2010 11.26.16 Maria Esposito Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Qadra.net, in collaborazione con il portale Portici News, ha organizzato un incontro che avrà come tema centrale l'evoluzione del giornalismo sul web, dal titolo “Citizen Journalism: l’informazione partecipata”. L'appuntamento è per Giovedì 4 Marzo alle ore 18:00, nella splendida location Villa Savonarola di Portici.

L'evento rappresenta il seguito del primo appuntamento svoltosi lo scorso 18 Febbraio dal titolo “Giornalismo: l’evoluzione dalla carta stampata al web”, che già era stato palcoscenico di un vivace dibattito sulle trasformazioni che il giornalismo sta vivendo, in favore di una mutazione che vede protagonista il mondo della comunicazione tourt court.

Quanto è mutato il modo di fare giornalismo e soprattutto quanto sono cambiate le modalità di fruizione da parte dei lettori? Siamo alle prese con un cambiamento storico sia nel modo di  diffondere le notizie, sia rispetto ai canali attraverso cui queste vengono fruite, lette, e oggi soprattutto partecipate. Se fino a qualche anno fa aggiornarsi sugli ultimi avvenimenti ed approfondire un argomento era appannaggio esclusivo dei giornali e della carta stampata, oggi il modo più immediato per apprendere notizie è sicuramente il web.

Sono due le vie attraverso cui si diffonde il giornalismo scritto: la carta stampata e internet. Diverse sono anche le modalità di fruizione di questi due canali, e di conseguenza gli utilizzi che ne scaturiscono. Se il giornale, in quanto fonte di approfondimento offre la possibilità di essere letto, riletto e conservato, la rete internet offre sicuramente il vantaggio dell'immediatezza, della velocità di lettura, e in particolar modo, l'interattività.

Insomma il giornalismo oggi sta cambiando sotto i nostri occhi, e se prima era possibile solo leggere o vedere una notizia, oggi il web permette di interagire con la notizia, commentarla, aggiungere qualcosa in più o semplicemente esprimere un parere personale.

Non solo. Il web ha permesso al giornalismo di esprimersi in molte altre forme: article marketing e citizen jornalism sono esempi di giornalismo partecipativo, un nuovo modo di fare comunicazione attraverso la scrittura.

Siamo alle prese con un nuovo giornalismo collaborativo, che consente ai lettori di avere un ruolo da protagonista attivo nella costruzione della notizia, un giornalismo che usa gli strumenti del web per accelerare e amplificare la diffusione delle informazioni. Stanno nascendo e proliferando infatti, molti portali giornalistici on line, che consentono ai lettori di avere una partecipazione attiva, commentare notizie o spesso scriverle, una libertà di espressione che solo i nuovi media permettono.

Paradossalmente la rete richiede una grande professionalità a chi ha intenzione di intraprendere questo mestiere sul web, perché la velocità con cui circolano le informazioni permette agli utenti della rete di confrontare le notizie in tempo reale e quindi di misurarne subito l'affidabilità.
Di questo ed altro ancora si parlerà Giovedì 4 marzo, insieme ai relatori:


Paolo Esposito – Fondatore e direttore di Caffè News Magazine


Francesca Ferrara – Newsmakerdirete, lavora nel giornalismo e nella comunicazione come freelance.


Antonio Maisto –Responsabile dell'Associazione Culturale MyArt Comunication, e coordinatore del progetto Portici News.


Alessandro Mazzù
–Amministratore e Ceo di Qadra.net. Coordinatore di Napoli 2.0
Per partecipare all'evento, totalmente gratuito, che si svolgerà presso la Sala Congressi Villa Savonarola alle ore 18:00 a Portici in Corso Garibaldi 200, è possibile registrarsi qui:

http://www.qadra.net/index.php?option=com_chronocontact&Itemid=843

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl