ALIMENTATORE CERTIFICATO VENITEM PER SISTEMI ANTINCENDIO: TUL 375 EN

Con l'ottenimento di tale certificazione Venitem ha completato la gamma di prodotti antincendio omologati, dando la possibilità a tutti gli operatori del settore di dotarsi di prodotti certificati e conformi alla normativa CPD (89/106/CEE) per l'installazione dei loro impianti.

24/mar/2010 15.12.19 Linkness Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Si chiama TUL 375 EN ed è il nuovo alimentatore a 27,6V 5A per sistemi antincendio di Venitem certificato UNI EN54–4 : 2007, comprensiva dell’addendum A2 : 2006.  IMQ  n. 0051 – CPD – 0267. Con l'ottenimento di tale certificazione Venitem ha completato la gamma di prodotti antincendio omologati, dando la possibilità a tutti gli operatori del settore di dotarsi di prodotti certificati e conformi alla normativa CPD (89/106/CEE) per l’installazione dei loro impianti.
L'installatore che utilizza la linea di prodotti antincendio Venitem ha la certezza di trattare materiali garantiti e certificati, con facoltà di conseguire, quando richiesto, il CPI (certificato prevenzione incendi).
Il nuovo TUL 375 EN possiede un’alimentazione con basso rumore residuo per sensori e barriere ottiche, e risponde alle esigenze di alta corrente per sirene, apri-porta e altri dispositivi concatenati ai sistemi di allarme incendio.
Grazie al sistema Crowbar protegge tutti i dispositivi ad esso collegati, intervenendo in caso di sovratensione di rete dovuta a scariche atmosferiche, disturbi di elevata potenza o altri fenomeni.


Merita una citazione anche il nuovo circuito elettronico che Venitem ha realizzato per misurare la resistenza interna della batteria senza sovraccaricarla e quindi evitando di contribuire al suo invecchiamento. La frequenza di controllo, addirittura maggiore rispetto a quanto imposto dalla normativa, consente di ottimizzare al massimo la durata della batteria.
Si aggiunga che il nuovo alimentatore di Venitem, tramite la mascherina frontale serigrafata e retro-illuminata a LED, è in grado di fornire in modo visivo le informazioni per individuare rapidamente l'eventuale mal funzionamento dell’impianto. In particolare segnala: presenza rete (luce verde) – batteria OK (luce verde) – batteria bassa (luce rossa) – batteria sovraccarica (luce rossa)- guasto generale (luce gialla). Dispone anche di 2 uscite a relè indipendenti, 1 per mancanza rete programmabile e 1 per guasto batteria ( bassa – sovraccarica – aperta – scollegata – resistenza interna superiore a  1 Ω) e fusibili interrotti.
Altri 5 LED all’interno dell’alimentatore rendono immediatamente individuabile ogni singola anomalia. Inoltre, la presenza dell’amperometro a led integrato a 10 livelli (con indicazione di sovraccarico), consente la verifica in tempo reale della corrente erogata.  La corrente massima di uscita dell'alimentatore, come da tradizione Venitem, è sempre garantita.  Tale alimentatore è disponibile anche nella versione a 27,6V 3A (TUL 373 EN).
Pur in presenza di un prodotto così complesso, Venitem è riuscita a rendere il suo utilizzo e dimensionamento  facile e ottimale. Il laboratorio di Ricerca & Sviluppo di Venitem  ha infatti ideato uno strumento molto utile che permettere all’installatore di dimensionare correttamente l’alimentazione dell' impianto antincendio. Tale foglio di calcolo è  disponibile in versione .zip sulla sezione DOWNLOAD del sito www.venitem.com.
Con Venitem, la sicurezza ha una marcia in più.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl