I turisti dicono basta al traffico delle grandi metropoli italiane: in vacanza ci vuole l'autista privato

21/apr/2010 15.27.55 AndrewPP Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gli aerei accorciano le distanze con le loro altissime velocità, ma una volta arrivati a destinazione, ci si trova fuori città: per fortuna ci sono delle soluzioni affinché arrivare in centro non diventi un’odissea.

Gli aeroporti, per ragioni funzionali, sono di solito situati fuori dal centro delle città, e quindi ,una volta arrivati a destinazione, spesso si va incontro a quei disagi che si sono evitati scegliendo di viaggiare in aereo: tragitti in autobus stracolmi, file e viaggi scomodi con valigie al seguito, lunghe attesa alla fermata senza sapere bene cosa si stia aspettando. Tutto questo può essere però risolto con il servizio taxi aeroporto. Si tratta di un servizio che promette la comodità e, soprattutto, la tranquillità di arrivare in aeroporto e di sapere che fuori c’è un’auto che ci aspetta. E non solo: al momento della prenotazione si possono dare non solo l’orario preciso di arrivo e altre informazioni aggiuntive (come ad esempio la necessità di seggiolini per bimbi o altro), ma anche una preferenza sul tipo di auto che vogliamo che sia lì ad attenderci, con relativo autista. Un taxi se si è da soli o fino a quattro persone, un minivan o un van per gruppi più numerosi, e, per chi cerca comfort ed un tocco di eleganza, l’auto che lo aspetterà al suo arrivo potrà essere una limousine.

Il servizio con chauffeur assicura non solo un arrivo confortevole alla destinazione ultima del proprio viaggio – non solo quindi all’aeroporto, ma proprio al punto della città in cui si desidera arrivare – ma anche il fatto di avere al proprio servizio un autista, eliminando così il problema, nel caso in cui si pensasse di noleggiare un’auto, di doversi districare nelle vie di una città che non si conosce: questo aiuta ad evitare una buona dose di stress, soprattutto dopo un viaggio che, per quanto breve, è sempre stancante.

Arrivando a Roma, poi, lo stress provocato dal fatto di non conoscere le strade potrebbe essere aumentato dal noto traffico cittadino, e quindi nel caso in cui la città di destinazione sia la Capitale il servizio taxi Roma diventa ancora più utile: mettersi nelle mani di un conducente esperto è sempre una buona idea, nel caso in cui si arrivi in una metropoli. Le tariffe dei taxi romani dipendono dal punto di partenza e, naturalmente, da quello di arrivo; a seconda dell’agenzia a cui ci si rivolge, le tariffe possono essere prestabilite e non a tempo, il che assicura serietà eliminando il rischio di ritrovarsi, all’arrivo, a pagare somme esorbitanti magari a causa di un traffico fuori dalla norma.

L’autonoleggio con autista si rivela quindi una soluzione perfetta, in qualunque forma si scelga, che sia una taxi, una limousine, un van o addirittura un minibus; aiuta a gestire ne modo migliore la confusione dell’arrivo con la ricerca di un mezzo trasportando le valige da un punto all’altro, i ritardi e tutto quello che può causare disagi: con questi collegamenti Fiumicino e Ciampino è possibile arrivare a destinazione con la tranquillità di trovare qualcuno che ci aspetta, che sa dove dobbiamo andare e come portarci lì.

A cura di Lia Contesso - Comunicazione integrata

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl