Massaggio Thailandese: effetti benefici per corpo e mente

03/dic/2009 08.29.09 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Massaggio thai

by Spamangr

Il massaggio Thailandese, considerato uno dei più antichi metodi terapeutici e curativi conosciuti, è stato tramandato dai monaci buddisti per oltre 2500 anni, in modo orale. Per questo motivo le sue origine non sono chiare e rimangono avvolte nel mistero. Quello che però è certo è che questa antica pratica combina i punti di digitopressione della Medicina tradizionale Cinese con la medicina Ayurvedica ed uno stretching assistito ispirato allo Yoga di derivazione indiana.

Il massaggio tradizionale Thai è un metodo terapeutico molto valido in caso di dolori muscolari, contratture, tensioni emotive, sciatalgie, dolori cervicali, lombari e reumatici. Agisce sulle articolazioni, sui muscoli e sulla pressione cardiaca. Oltre a rappresentare un ottimo rimedio per problemi fisici, il massaggio Thai agisce in maniera efficace anche sui canali energetici (chiamati Sen). Alla base di questa medicina, infatti, c’è una concezione dell’uomo considerato nella totalità di unione tra mente e corpo. Per questo motivo questa pratica attraverso il corpo aiuta a distendere la mente e agisce contro le forme psicosomatiche di malessere.

Come viene eseguito un massaggio Thai

Prima della sessione di massaggio viene fatta viene fatta un’anamnesi sulle necessità del paziente. Dopo averlo fatto sdraiare su un comodo materassino appoggiato per terra, il massaggiatore (o il fisioterapista) pone il palmo della mano destra sul ventre del paziente per armonizzarsi al ritmo della sua respirazione. Fatto questo inizia il massaggio seguendo il suo ritmo. Quando ritiene di avere condotto il ricevente ad uno stato di armonia, il massaggiatore può partire con una serie di stiramenti, digitopressioni, compressioni ed allungamenti/mobilizzazioni effettuati con movimenti oscillatori ed armonici. Questi movimenti fanno assumere al paziente passivamente posizioni derivate dallo Yoga.

Il massaggio Thai si spinge con le sue tecniche fino al limite delle possibilità di movimento della persona che lo riceve. Il massaggiatore, infatti, non utilizza solo le mani ma anche i gomiti, le ginocchia ed i piedi.  Alla fine del massaggio il paziente si sente energico e vitale, per nulla sedato.

Effetti benefici del Massaggio Thai

Il massaggio tradizionale Thailandese aiuta a sbloccare le tensioni di carattere fisiologico e nervoso e favorisce la scomparsa dello stress.

  • Riattiva la circolazione venosa e linfatica che accresce l’ossigenazione dei tessuti e rende la pelle più luminosa
  • Riposturizza l’apparato scheletrico nel caso in cui il paziente sia solito tenere durante la giornata cattive posizioni corporee
  • Cura i disturbi cervicali, le lombaggini, i dolori articolari e muscolari
  • Aiuta a combattere l’insonnia e le emicranie
  • Libera le cellule dalle tossine
  • Rinforza il sistema immunitario

Per chi è adatto

Oltre alle persone che necessitano dei benefici sopra descritti, questa tecnica di massaggio è adatta agli atleti che svolgono discipline aerobiche (corsa, ciclismo, calcio) perché aiuta a diminuire il tempo di recupero lasciando il corpo rilassato. In ogni caso, tutte le persone, senza limiti di età, possono usufruire dei benefici di questa pratica terapeutica millenaria

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl