L’auto più inquinante? La Lamborghini Murciélago

La Lamborghini Murciélago By Damian Morys Fotos L'auto più inquinante del mondo è la Lamborghini Murciélago: un primato davvero poco invidiabile per il gioiello prodotto a Sant'Agata Bolognese, che "surclassa" in questa classifica tutti gli altri bolidi da strada.

04/gen/2010 11.43.44 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
By Damian Morys Fotos

By Damian Morys Fotos

L’auto più inquinante del mondo è la Lamborghini Murciélago: un primato davvero poco invidiabile per il gioiello prodotto a Sant’Agata Bolognese, che “surclassa” in questa classifica tutti gli altri bolidi da strada. Secondo quanto riporta viaemilianet.it, i test realizzati dall’Unione Europea dicono che la Murciélago produce 495 grammi di CO2 per ciascun chilometro percorso: praticamente mezzo chilo di gas serra per chilometro! La seconda classificata, piuttosto distaccata, è la Ferrari 612 Scaglietti, con 470 grammi/chilometro e, a seguire, tutti le altre supercar, dall’Aston Martin alla Bentley.

Con il regolamento 443 del 2009, l’Unione europea ha imposto ai costruttori di riuscire, entro il 2012, a realizzare almeno il 65% dei propri veicoli con meno di 130 g/Km di CO2 di emissioni. Un obiettivo comunque alla portata, che forse verrà addirittura rivisto al rialzo, dato che nel primo semestre dell’anno appena concluso le emissioni medie di CO2 provenienti dalle nuove auto immatricolate sono già 138,7 grammi al chilometro, in calo rispetto ai 145 del periodo gennaio-giugno 2008.

Alla portata sì, ma non per la Lamborghini. Del resto chiedere a una supercar di essere anche ecologica potrebbe essere troppo. In ogni caso, a Sant’Agata Bolognese si sono impegnati a ridurre del  35% le emissioni di ciascun veicolo prodotto entro il 2015. Inoltre, 17mila metri quadrati di pannelli solari sono stati apposti sul tetto dello stabilimento: l’impianto fotolvoltaico sarà capace di produrre una potenza di 1,4 MW e un’energia di 1582 MWh all’anno già dal 2010, e garantirà una riduzione del 20 per cento nelle emissioni dell’insediamento produttivo. Misure che non basteranno a rendere “verde” la Lamborghini, ma che forse la renderanno, se possibile, ancor più desiderabile.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl