In Vietnam i blogger rischiano la pena di morte

21/gen/2010 09.09.14 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Lee-Cong-Dinh

Lee Cong Dinh

Vietnam: questo blogger rischia la pena di morte

Il poeta vietnamita Pham Van Troi è stato condannato dal tribunale di Hanoi a quattro anni di prigione per aver diffuso le proprie idee su Internet. L’accusa era “propaganda contro il regime comunista“. Il poeta Tran Duc Thach e l’anziano insegnante Vu Van Hung hanno preso tre anni.

Alle udienze non è stata ammessa la stampa.

Questa settimana verranno giudicati altri sei “sovversivi” tra i qualil’avvocato Lee Cong Dinh che viene accusato di essere il responsabile con il blogger Nguyen Tien Trung di aver agevolato e in qualche modo diretto la protesta contro il regime postando le loro proteste via Web.

Lee Cong Dinh rischia la pena di morte.

ALDO VINCENT
www.giornalismi.info/aldovincent

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl