Auto: gli ecoincentivi statali 2010 arriveranno a metà febbraio

Secondo quanto dichiarato da Scajola e riportato da Reuters Italia, la somma sarà simile a quella messa a disposizione lo scorso anno e quindi circa 1,2 miliardi di euro, di cui 400 milioni finanziati direttamente ed il resto re-incassati dall'erario grazie al gettito fiscale aggiuntivo.

22/gen/2010 17.45.27 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

auto

Da quanto sembra gli ecoincentivi per l’acquisto di automobili saranno disponibili a partire dalla metà di febbraio. Anche per il 2010 quindi si rinnovano gli ecoincentivi statali, almeno stando alle dichiarazioni del Ministro per lo Sviluppo Economico Claudio Scajola. Secondo quanto dichiarato da Scajola e riportato da Reuters Italia, la somma sarà simile a quella messa a disposizione lo scorso anno e quindi circa 1,2 miliardi di euro, di cui 400 milioni finanziati direttamente ed il resto re-incassati dall’erario grazie al gettito fiscale aggiuntivo.

Il cambiamento, a mio parere sostanziale rispetto allo scorso anno, sta però nel fatto che il finanziamento di questo importo non sarà rivolto solo alle autovetture ma andrà ad includere anche altri oggetti di consumo come computer ed elettrodomestici. In poche parole, gli incentivi statali 2010 saranno molto inferiori rispetto a quelli dello scorso anno, anche se non si sa ancora di quanto.

Tra le altre indiscrezioni, ancora tutte da verificare, sembra che le categorie di autovetture ammesse al beneficio degli ecoincentivi quest’anno comprenderanno anche le Euro 2 (nel 2009 erano solo Euro 0 e Euro 1) immatricolate entro il 31 dicembre 2000. Probabilmente anche nel 2010 saranno prediletti gli impianti a gas confermando una scarsa lungimiranza delle politiche italiane in materia di riduzione delle emissioni di Co2. In Francia, ad esempio, gli ecoincentivi vengono indirizzati a tutte quelle auto che semplicemente hanno poche emissioni di Co2.

Gli ecoincentivi, poi potranno essere utilizzati anche da chi vuole acquistare una motocicletta. L’incentivo 2010 dovrebbe arrivare fino ai mille euro per chi compra una moto, un quadriciclo o una bicicletta, rottamando un vecchio mezzo Euro 0.

La prossima data significativa per saperne di più dovrebbe essere il 29 gennaio prossimo quando ci sarà il Consiglio dei Ministri. In quell’occasione il tema degli incentivi verrà preso in esame dal Governo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl