Molly Dilworth, la pittrice dei tetti di New York

15/feb/2010 10.13.39 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Molly Dilworth

Dipingere per i satelliti

Agli amici che seguono le mie farneticanti recensioni di artisti “fuori”, inteso fuori dalle Gallerie d’arte ma anche un poco fuori di testa, vorrei segnalare la visionaria pittrice di Brooklin, Molly Dilworth che è salita sui tetti del suo quartiere e ha dipinto alcuni murales orizzonatali sulle terrazze delle case. In pratica, per vederli in tutto il loro splendore, dovete aprire Google Earth e guardarli nel vostro computer.

Eccoci usciti dall’astrattismo informale americano per continuare quell’action panting che non è più relegata alla tela o al gesto, ma che esce dal limite per entrare nel computer non certo come arte elettronica generata con i pixel, ma proprio la pittura, quella antica fatta col pennello, i colori e il supporto che per essere fruita ha bisogno della nuova tecnologia, quella che apre gli orizzoni, finge di espandersi ma si contrae nel Villaggio Globale.

Molly Dilworth è una grandissima visionaria che ha ricollegato l’arte moderna alle misteriose linee di Nazca e Uffington (Oxfordshire) lasciateci da altri artisti visionari che con 1.500 anni d’anticipo avevano intuito che il progresso tecnologico avrebbe permesso di comprendere il loro lavoro…

Nazca

cavallo_uffington

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl