GEM BOY al Deposito

22/feb/2005 18.06.34 Deposito Giordani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Deposito Giordani
VIA PRASECCO, 13 - PORDENONE
50 mt dall’Università

presenta


sabato 26 febbraio 2005

GEM BOY in concerto

SPECIAL GUEST - The Crazy Etilic Band
aftershow GLAMORAMA DJ
INIZIO CONCERTO ORE 21:30
INGRESSO € 10,00

IL GRUPPO DEMENZIALE CHE FA MUSICA CHE PENETRA

presenta al pubblico del Triveneto il nuovo disco SBOLLATA!

UN LAVORO CHE CONFERMA LA FORZA DELLA BAND
CON BRANI ORIGINALI
SLEGATI DALLA FORMULA DELLA DISSACRAZIONE DELLE COVER CHE LI HANNO RESI CELEBRI IN PASSATO

Hanno dissacrato a colpi di demenza alcuni classici della canzone italiana e temi di cartoon manga famosi-si sono inventati un genere “VIAGRA MUSIC” che all’inizio della loro carriera ha fatto di loro un vero e proprio fenomeno underground-sono nati dalla stessa città degli Skiantos a cui sono stati spesso accostati-senza alcun dubbio... sono la nuova rivelazione del rock demenziale italiano...e stanno arrivando a Pordenone!

I Gem Boy sono sei ragazzi, metà di Bologna e metà di Modigliana, con quattro demo-tape all'attivo (che trasformati in mp3 li hanno resi uno dei gruppi più scaricati da Internet) e un album (Internettezza Urbana, pubblicato nell’estate del 2002, che ha venduto quasi 20mila copie).
Il modo di suonare e di costruire testi dissacranti gli ha fatto guadagnare il titolo di Elio e le Storie Tese del nuovo millennio.
Demenziali come gli Skiantos, si sono inventati prima una formula musicale che loro stessi definivano “Viagra music”.
Poi si sono impossessati di classici della canzone italiana (da  Salirò di D.Silvestri trasformato in “Pedalò” a “rosso relativo” di Tiziano Ferro trasformata in “Grosso preservativo”), dissacrandone testi e contenuti.
Per farsi un idea dei loro testi piccanti e demenziali basta leggere i titoli della loro discografia; “Sfighbuster”, “Orgia Cartoon”, “Il Triangolo nei Bermuda” e “F.I.G.A.” sono solo alcuni dei brani più celebri prodotti dalla band.
Il loro suono, una miscela di generi che parte da una base pop rock e finisce con lo spaziare in qualunque altro ritmo a seconda di chi o cosa si deve prendere in giro in quel momento.

GEM BOY; UN’INTRODUZIONE
Quella dei Gem Boy è una storia che inizia nel 1993, quando un gruppo di amici si incontrano in un sexy shop e decidono, con un paio di strumenti elettro-casalinghi, di iniziare a scrivere alcune canzoncine per prendere in giro gli amici. Da quel giorno i fantastici 6, nutrendosi solo di fumetti, cartoni animati e film porno diventano un’entità unica e crescono insieme (loro dicono anche nelle dimensioni del pene).
Cercare di inquadrare il frutto del loro background culturale non è semplice.
Anche se le origini geografiche e soprattutto il loro modo di interpretare il rock si avvicina agli Skiantos (a cui hanno fatto alcune volte da spalla), in realtà il modo di suonare e di costruire testi dissacranti è più simile a quello dei primi Elio e le Storie Tese, con i quali, non a caso condividono la passione per grandi artisti come Rocco Siffredi o la mitica Cicciolina (porno star internazionali).
Ed è probabilmente la grande passione per il mondo porno che contribuisce a creare quell’atmosfera goliardica che si respira durante le esibizioni dei Gem Boy, dove, tra doppi e tripli sensi, la “gnocca” diventa protagonista, magari in versione riveduta e corretta attraverso gli occhi di Candy Candy o di Lady Oscar.
Non sono però solo i manga ad essere vittime dello loro pungenti parodie.

SBOLLATA PRESENTATO DAI GEM BOY       
1.
E' risaputo ormai che i Gem Boy hanno subito per anni l'influenza dei cartoni giapponesi e quindi anche la loro lingua è
diventata un po' giapponese, lingua che è servita per non sembrare troppo volgari a camuffare la parola sborrata. Perché per noi questo CD è davvero una sborrata!
2.
E' da anni che i Gem Boy ci provano a fare il salto di qualità e a uscire dal sottobosco musicale, ma a causa dei loro testi espliciti e dal loro essere divenuti famosi esclusivamente per le cover rifatte, sono stati etichettati, anzi bollati. Ecco che il titolo dell'album rimanda a questo grande desiderio di essere sbollati una volta per tutte e dimostrare che si possono dire parolacce con intelligenza e con della musica per niente ingenua.
Il bollino con il bambino rosso applicato sui programmi non adatto ai minori è un chiaro riferimento a tutto il tema del book di questo CD e i Gem Boy ironicamente giocano con la censura a cui sono abituati da tempo.
3.
L'album sarà principalmente pop-rock moderno i testi sono principalmente storie che trattano le 1000 vicissitudini tra un uomo e delle donne immaginarie.
4.
Potremmo definirlo un CD stereo-emozionale: su un canale le parole, che spero vi facciano ridere e forse in un'occasione anche farvi scendere una lacrimuccia, sull'altro canale la musica, musica che se l'ascolti senza le voci non diresti mai si tratti di demenziale, studiata nei minimi particolari, divertente, piena di citazioni sublimi e subliminali, che da energia e ti fa battere il piede e il cuore.

I GEM BOY SONO
CarlettoFX - Voce e testi
Max Vicinelli - batteria e musiche
JJ Muscolo - Chitarra
Denis Valentini - Basso
Marco Sangiorgi - Tromba - tastiere
Sdrushi - Fonico fucktotum  


THE CRAZY ETILIC BAND

"THE CRAZY ETILIC BAND" nasce nel 1988 come accompagnamento goliardico di festicciole e cene. Nel maggio del 1994 la svolta: partecipa involontariamente al Rock Beer Fest di Romans di Varmo giungendo clamorosamente terza e ottenendo anche il premio della critica (una bottiglia di nero). Da qui l'oblìo!? Con alcune azzeccatissime hit come "puiesa blûs " e "se i bovini avessero il gardano" è stata l'apoteosi: una fortunata serie di concerti hanno visto il gruppo esibirsi un po' ovunque, in feste di piazza, locali di tendenza, concorsi musicali, trasmissioni televisive, celebrazioni varie. E per non perdere l'attimo fuggente (quello sobrio, per intenderci) ha raccolto i brani (o brandelli, a libera interpretazione) nella produzione intitolata "D.O.C.", che, nonostante l'antifurto, è andata letteralmente a ruba tra i "crazy fans" ed è stata premiata con il "disco di platano".Lo spirito del gruppo è sempre di..vino con riferimenti alla vita in campagna e al lavoro agricolo. La musica della Crazy Etilic Band si distingue già per definizione del genere musicale proposto: rock pionieristico-acrobatico-friulano; forza d'urto dissacrante e guascona. Tocca le corde della tradizione contadina e la rende moderna secondo i più classici canoni del rock, attraverso mille trasformismi esilaranti e spericolati. Nel 1997 ha partecipato al Festival della Canzone Friulana con Dario Zampa con la canzone "Quant chi lin par sagris" piazzandosi al 2. posto.Da qui la tournée che l'ha vista impegnata nelle principali sagre di qua e di là dell'acqua festeggiando nel marzo 1999 il centesimo concerto live. La Crazy Etilic Band è formata da musicisti che hanno maturato esperienze musicali diverse e molti, per non creare confusione, non hanno neppure esperienza. I loro nomi: Lorenzo Fornasier, voce-puiesa; Marco Fornasier, hammond; Stefano Pasutto, chitarra scordata; Marco Salvadori, chitarra con il buco; Angelo Pighin, animal-percussion; Luca Barbarotto, basso. La Crazy Etilic Band è indicata per le famiglie che non vanno in vacanza, per i nonni lasciati a casa, per le ragazze sole, per i bravi ragazzi che frequentano cattive compagnie, per le compagnie che sono frequentate da bravi ragazzi. Si consiglia di aggiungere poco ghiaccio e agitare prima dell'uso. Tenere alla portata dei bambini.
La storia più recente della Crazy Etilic Band parte dal 2000 quando viene pubblicato il CD "DANDOLO", che conferma la vena etilica del gruppo, con canzoni come "TRAMINER", "TAGLIAMENTO" e l'ormai famosa "QUANT CHI LIN PAR SAGRIS". Grandi ospiti come Dario Zampa e Giulio Venier completano l'opera. Il "DANDOLO TOUR" tocca molte località del Friuli, con presenze obbligate nelle edizioni 2000 e 2001 di "CANTINE APERTE". Inoltre in questo periodo fanno da gruppo spalla a gente del calibro di Freak Antoni degli Skiantos. Fugaci ma efficaci le apparizioni a Telefriuli e Telepordenone e deliranti le partecipazioni in diretta presso alcune radio locali.
Dopo un lungo periodo di pausa e meditazione, nella primavera 2002 iniziano le registrazioni del nuovo CD "IO CANTO MALE", registrato presso la CREATIVA STUDIOS di Luca Brunetti di Udine. Prodotto dalla SEMIDE di Mortegliano e distribuito da Nota Music. Anche in questo lavoro ci sono interventi di graditi ospiti quali Gigi Di Meo, il vulcanico direttore di TELEPORDENONE, che da il meglio del suo repertorio nell'hit dance "DIFENDIAMO LA PANOLA" e i "Papu", il duo cabarettistico pordenonese (Zelig, Quelli che il calcio, Rido ed il loro primo film"Oppalalai"), che arricchiscono ulteriormente questo CD pieno di sorprese. Il tour parte il 6 giugno toccando varie feste e sagre del Friuli, con qualche apparizione nel vicino Veneto. Tra le serate rimaste nella memoria della band per partecipazione di pubblico e per la qualità del vino distribuito, segnaliamo la "Festa campestre" di Vidulis (UD) e la "Festa del prosciutto" di S.Daniele del Friuli, la serata al Cerit con l'amico Freak Antoni (Skiantos) e al Deposito Giordani di Pordenone con i Prozac+.
Lo spettacolo "IO CANTO MALE tour 2002-03" propone due ore di sano divertimento con continue gags, travestimenti, intrusioni, esplosioni ed altri effetti collaterali (speciali era troppo!!!), oltre che buona musica. Inoltre offre la possibilità al pubblico presente di comunicare con il gruppo grazie agli SMS che vengono proiettati in diretta su un axischermo, dove è possibile vedere anche video e altro ancora durante tutto lo spettacolo. Crazy Etilic Band, la musica da guardare!

Lorenzo Fornasier, voce & special effects
Stefano Pasutto, chitarra elettrica
Marco Salvadori, chitarra col buco
Marco Fornasier, hammond & tastiere
Luca Barbarotto, basso
Angelo "Animal" Pighin, batteria e percussioni

Attilio Cuzzi - Ilox Repetons - Nino Stex, cori
Lamina Otilegna Nihgip, percussioni varie

MAGGIORI INFO www.thecrazyetilicband.it



PREVENDITE ATTIVE
PER MAGGIORI INFO VISITATE IL SITO www.depositogiordani.it






prossimi concerti:
vvenerdì 4 marzo 2005 - DADDY G + DSL  in concerto
ingresso € 15,00
______________________________________________________________
venerdì 11 marzo 2005 - THE SERVANT  in concerto
ingresso € 16,00
______________________________________________________________
sabato 2 aprile 2005 - PIERO PELU' in concerto
ingresso € 20,00
______________________________________________________________
venerdì 8 aprile 2005 - VELVET in concerto
ingresso a pagamento da definire
______________________________________________________________
sabato 9 aprile 2005 - MONTEFIORI COCKTAIL + SAM PAGLIA  in concerto
ingresso € 10,00
______________________________________________________________
venerdì 15 aprile 2005 - MARLENE KUNTZ in concerto
ingresso € 13,00
______________________________________________________________
domenica 24 aprile 2005 - AFTERHOURS in concerto
ingresso € 15,00
______________________________________________________________
venerdì 29 aprile 2005 - BILL EVANS in concerto
ingresso € 16,00



_________________________
ufficio stampa
DEPOSITO GIORDANI
TEL: 0434-208934
FAX: 0434-241044
EMAIL:
ufficiostampa@depositogiordani.com

RISPETTIAMO LA TUA PRIVACY!
Siamo coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, quindi La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se questa mail non è di Suo interesse. La presente è inviata in copia nascosta e, a norma della Legge 675/96, abbiamo reperito la Sua e-mail navigando in rete, o da e-mail che l' hanno resa pubblica, o da e-mail ricevute, o perché Lei è iscritto al nostro indirizzario.
Se non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, la preghiamo di cancellarsi rispondendo alla presente con oggetto CANCELLA.










blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl