Come si prepara il Gel ai semi di lino

Come si prepara il Gel ai semi di lino Nel precedente post avevo spiegato quale pericolo possano costituire i siliconi onnipresenti in quasi tutti i cosmetici da noi usati quotidianamente.

25/mar/2010 10.08.30 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nel precedente post avevo spiegato quale pericolo possano costituire i siliconi onnipresenti in quasi tutti i cosmetici da noi usati quotidianamente. Ho pensato allora di consigliarvi la ricetta di un prodotto naturale, come il Gel ai semi di lino, che vi può aiutare ad avere capelli perfetti e luminosi senza dover ricorrere a sostanze chimiche dal contenuto incerto.

I semi di lino presentano una serie di vantaggi che li rendono un prodotto insostituibile per la salute dei nostri capelli, sempre più sfibrati, opachi e pieni di doppie punte. I semi di lino, infatti, oltre ad essere naturali al 100% rendono i capelli lucidi e morbidi senza appesantirli. Riescono quindi ad avere un effetto Oil non oil perfetto per tutti i tipi di capello. Il gel ai semi di lino fatto in casa, poi, può avere la profumazione che più preferiamo, grazie all’eventuale aggiunta di oli essenziali. Tra le caratteristiche che rendono questo gel speciale c’è anche il fattore economico. Con una confezione da 500 gr di semi di lino si ottengono circa 3 litri di gel ad un prezzo che si aggira intorno ai 4-5 euro. Ed il gel, messo in frigorifero può durare anche due settimane, cosa che lo rende molto comodo e permette di non avere sprechi inutili.

Ma veniamo alla Ricetta del Gel ai semi di lino:

Procuratevi dei semi di lino (si possono acquistare in erboristeria o nei negozi di alimentazione biologica anche online). Versate 4 cucchiai (circa 40 grammi) di semi in un colino di acciaio, possibilmente a maglie strette, e mettetelo in una pentola coprendolo con 250-300 ml di acqua. Fate attenzione assicurandovi che i semi non fuoriescano e che rimangano sommersi. Lasciate riposare il tutto per una notte. Il giorno dopo troverete i semi immersi in una specie di gel naturale che in parte sarà anche finito nell’acqua di ammollo. A questo punto mettete il colino con i semi in un nuovo pentolino e versategli sopra un po’ di liquido dell’ammollo. Aiutatevi con un cucchiaio girando il contenuto del colino affinché il liquido scenda nel nuovo pentolino. Ripetete l’operazione finché non è finito il liquido di ammollo, poi fate andare il composto a fuoco lento per almeno 5 minuti, facendo attenzione che non bolla. Se dovesse bollire abbassate la fiamma. Mescolate con un cucchiaio di legno fino a che non avete ottenuto la consistenza desiderata. Alla fine spegnete il fuoco, lasciate raffreddare ed aggiungete alcune gocce di olio essenziale naturale. L’odore naturale dei semi di lino altrimenti è abbastanza intenso ma comunque sparisce nel giro di un giorno o due.

Esiste un’altra ricetta per il gel ai semi di lino che ho trovato sul sito Saicosatispalmi.org. Dovrebbe essere ugualmente efficace. Questa ricetta prevede la bollitura immediata dei semi senza l’ammollo in acqua per una notte. E consiglia di usare acqua distillata. Dopo aver portato ad ebollizione il tutto per cinque minuti si devono mescolare i semi che si trovano nel colino facendo attenzione a non farli uscire. In questa ricetta al composto raffreddato vanno aggiunti anche un cucchiaino di miele scarso ed un po’ di sale oltre agli oli essenziali.

In entrambi i casi il gel va conservato, possibilmente in una bottiglia di vetro, in frigo per un massimo di 15 giorni. C’è anche chi consiglia di riutilizzare i semi di lino un’altra volta col medesimo procedimento, ma non ho conferme in tal senso. Il gel ai semi di lino va utilizzato come un normale gel dopo il lavaggio dei capelli o all’occorrenza. I capelli in poco tempo torneranno morbidi, lucenti e setosi.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl