Trompe l’oeil all’americana: John Pugh e Alan Grohe

Trompe l'oeil all'americana: John Pugh e Alan Grohe in francese significa per "ingannare l'occhio" è una tecnica illusoria d'arte con una lunga storia dell'arte occidentale.

15/apr/2010 13.42.56 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

in francese significa per “ingannare l’occhio” è una tecnica illusoria d’arte con una lunga storia dell’arte occidentale. L’intenzione è quella di creare una illusione ottica, nel senso che allo spettatore è data l’impressione che vi sia un oggetto tridimensionale o una immagine realistica.

Il californiano John Pugh ormai è un famoso pittore di tromp d’oeil che dipinge interi edifici. Qui sono riprodotti alcuni edifici “acquatici” alle Hawaii

In aggiunta al suo sito, Pugh gestisce un sito per la stampa e manifesti murali, che ha anche le gallerie di immagini.

Dice di sé:

Io sono un artista trompe l’oeil, concentrandosi principalmente sulla pittura murale. Ho scoperto che il “linguaggio” della vita, illusioni dimensioni mi permette di comunicare con un pubblico molto ampio. Sembra quasi universale, che le persone si dilettano a essere visivamente ingannate. Una volta catturato da l’illusione, lo spettatore è attratto a varcare una soglia, e quindi indotto a esplorare il concetto del pezzo artistico.

E’ importante per me, come artista, di interagire con la comunità, la formulazione di concetti basati su una moltitudine di punti di vista. Gli artisti devono essere sempre consapevoli del fatto che il loro lavoro possa servire da ponte tra i diversi contesti culturali. …”

E fornisce pure i suoi recapiti, se qualcuno volesse farsi dipingere lo stabile…

Phone: 408-353-3370

Fax: 408-353-1223

Email: artofjohn@gmail.com

Mailing Address: John Pugh

P.O. box 1332

Los Gatos, CA 95031

Eric Alan Grohe è nato a New York City nel 1944. Si è trasferito a West Coast quando era giovane, attualmente residente a nord di Seattle, Washington. La sua carriera professionale come graphic designer e illustratore è iniziata a Seattle nel 1961, brevemente interrotta da un periodo di servizio in Vietnam. Tornato a casa, Eric è stato assunto come graphic designer dal Naramore, Bain, Brady & Johanson, una società nazionale di architettura.

In seguito ha lavorato con il reparto di archeologia dell’Università di Cambridge. Ha dipinto murales in Francia, Grecia, Israele e Inghilterra. Ritornato negli States, Eric ha lavorato a New York City come illustratore freelance.  Nel 1973, gli è stato chiesto di progettare la grafica per Expo’74 a Spokane, Washington. In questo momento, egli cominciò a ricevere commissioni per le sue opere d’arte, che hanno continuato a crescere nel campo di applicazione e le dimensioni, portando a grandi di oggi, su scala trompe l’oeil murales.

info@ericgrohemurals.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl