Kyoto: terminato il piano nazionale di assegnazione dei permessi di emissione.

Kyoto: terminato il piano nazionale di assegnazione dei permessi di emissione.

12/mar/2005 23.53.39 Quibio.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Kyoto: terminato il piano nazionale di assegnazione
dei permessi di emissione

Il Piano è stato trasmesso alla Commissione Europea il 24 febbraio scorso

Il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e il Ministero delle Attività Produttive hanno trasmesso il 24 febbraio alla Commissione Europea l'integrazione al Piano Nazionale di Assegnazione dei permessi di emissione richiesto dalla Direttiva Emission Trading.

Il documento individua 1210 impianti relativi ai permessi di emissione di anidride carbonica per gli anni 2005-2006-2007, che il Governo intende assegnare a seguito della approvazione del Piano da parte della Commissione.

Il Piano riconosce che il sistema industriale italiano ha già realizzato negli ultimi venti anni significativi interventi strutturali per aumentare l'efficienza energetica, e di conseguenza le emissioni specifiche di anidride carbonica delle industrie italiane sono mediamente più basse di quelle delle altre industrie europee.

Inoltre il Piano assume come riferimento l'obiettivo strategico della sicurezza energetica del nostro Paese.

Sulla base di questi criteri il Piano salvaguarda la competitività delle imprese italiane.

Per il 2005-2006-2007 sono stati assegnati mediamente permessi pari a 234 milioni di tonnellate di CO2, che corrispondono a poco meno della metà delle emissioni consentite all'Italia dal Protocollo di Kyoto.

Inoltre, è stata prevista secondo quanto stabilito dalla Direttiva Europea - una "riserva" di permessi per gli impianti industriali che inizieranno la loro attività nel triennio, pari a 64 milioni di tonnellate.

Roma, 26 febbraio 2005 ( Fonte Minambiente)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl