Arriva la bottiglia compostabile.

12/mar/2005 23.58.27 Quibio.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Arriva la bottiglia compostabile.

Sarà prodotta dalla società canadese Biota utilizzando acido polilattico (PLA).

Una collaborazione a tre tra Husky (costruttore di presse ad iniezione per preforme), SIG Corpoplast (soffiatrici) e Cargill Dow LLC, che fornisce la materia prima di partenza (la bioplastica NatureWorks PLA) ha consentito al produttore canadese Biota di mettere a punto una bottiglia per acqua minerale che può essere avviata a compostaggio.

NatureWorks PLA è una materia plastica di origine naturale che si ottiene scomponendo gli amidi vegetali del mais in zuccheri vegetali, sucessivamente trasformati in acido polilattico (PLA) attraverso un processo di fermentazione e separazione.

Husky ha fornito a Biota una pressa ad iniezione HyPET 120 con stampo a 24 cavità per la produzione di preforme per bottiglie da mezzo litro e da un litro, oltre alla consulenza per lo sviluppo delle preforme attraverso il Preform Development Center, lavorando in stretta sinergia con i partner coinvolti nel progetto.

Per il soffiaggio delle bottiglie, Biota utilizza un impianto Blomax 10, con dieci cavità, fornito da SIG Corpoplast.

21 gennaio 2005 ( Fonte Polimerica)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl