La marketing WebTv intervista Ilaria Romano: la comunicazione della moda e del lusso

Questa settimana la marketing web tv ha intervistato Ilaria Romano, che dopo la laurea in International Management e un master in Marketing e Strategie della comunicazione, ha lavorato nel settore moda e lusso in diverse città, tra cui Milano, Roma e Londra.

06/mag/2010 12.23.10 Maria Esposito Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Lunedì prossimo sarà on line una nuova intervista fatta a Ilaria Romano, esperta di comunicazione della moda e del lusso, e coordinatrice del progetto Underforty Woman Breast Care, nato presso l'Istituto nazionale dei tumori al seno di Napoli.

Questa settimana la marketing web tv ha intervistato Ilaria Romano, che dopo la laurea in International Management e un master in Marketing e Strategie della comunicazione, ha lavorato nel settore moda e lusso in diverse città, tra cui Milano, Roma e Londra. Ha raccontato la sua esperienza in questi due settori, descrivendo quali sono i punti in comune e quali le differenze tra questi due macro ambiti.
Alta moda e lusso hanno sicuramente in comune lo stile comunicativo, preferendo una comunicazione mirata e diretta, one to one, per sottolineare il messaggio intrinseco: “l'alta moda è per pochi”. Anche il variegato settore del lusso, che comprende gioielli, ma anche abbigliamento, abitazioni, turismo ecc, condivide uno stile comunicativo che sottolinea l'esclusività dell'oggetto della comunicazione.

Per quanto riguarda l'uso dei social network come strumento per attività di marketing, l'intervistata ha espresso un parere positivo in merito, seppur per un tipo di comunicazione generalista, tipica di un'azienda di prodotti di largo consumo. Trova invece i social network meno indicati per le aziende che perseguono una politica comunicativa di nicchia, come ad esempio le aziende del settore in cui Ilaria ha lavorato, moda e lusso.
Sulle principali differenze nel modo di fare comunicazione e marketing tra l'Italia e l'estero l'intervistata ha le idee chiare: è il budget dedicato a queste attività, la prima sostanziale differenza tra gli approcci al marketing delle aziende italiane rispetto a quelle estere. In Italia viviamo in una fase di arretratezza dove poco spazio, e poche risorse, vengono dati al marketing e alla comunicazione, lasciando scarse possibilità d'espressione alla creatività made in Italy.

Attualmente Ilaria si sta occupando del Progetto Underforty Woman Breast Care,il primo progetto europeo di prevenzione, diagnosi e cura del carcinoma della mammella in donne di età inferiore ai 40 anni, di cui è coordinatrice.
Durante l'intervista, Ilaria ha raccontato quali sono gli intenti del progetto, e attraverso quali strategie raggiungerli. Due sono gli obiettivi principali che Underforty si prefigge: il primo, di natura scientifica, si propone di semplificare il complicato iter per la diagnosi del cancro al seno, riducendolo ad una sola giornata, con significativo risparmio di tempo per chi si sottopone a questo tipo di analisi. L'altro obiettivo, prettamente comunicativo, è la diffusione della cultura della prevenzione anche alle donne di età inferiore ai 40 anni attraverso una campagna di informazione che preveda il coinvolgimento dei media, del web, delle associazioni no profit e del mondo scientifico.

Di questo e tanto altro si è parlato nell'interessante video intervista che potrete vedere on line tra pochi giorni qui: www.marketingwebtv.it
Buona visione!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl