Dal saggio "Vite sicure" gli ingredienti per comunicare la sicurezza stradale.

20/mag/2010 16.39.18 EDIZIONI DELLA SERA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

                                                        COMUNICATO STAMPA

Cuore e ragione per la sicurezza stradale

"Vite sicure"

racconta gli ingredienti di una battaglia sociale di emergenza.

 

Roma, 20 maggio - cuore e ragione, gli ingredienti per vincere l'insicurezza stradale raccontati dal saggio "Vite sicure", viaggio tra strade e parole di Ilaria Guidantoni (Edizioni della Sera) sulla comunicazione che ruota sul tema dell'incidentalità. "E' nel gioco uomo-donna, emozione e cervello ovvero motore e volante che si snoda la sfida del libro", ha sottolineato Umberto Cutolo, direttore "SetteStrade" che ha moderato il dibattito alla libreria Odradek di Roma. E' necessario muoversi con più coraggio,come già si fa in Europa è l'invito di Claudia Mellace, responsabile Rapporti Internazionali Dlv BBDO. "Il problema è che ai pubblicitari si chiede di fare informazione e non solo comunicazione e questo non funziona". La scommessa è nell'integrazione tra comunicazione e informazione-formazione continua perché la correttezza al volante diventi un automatismo: "Il problema è  la percezione e serve formazione continua per cambiare un atteggiamento collettivo", ha dichiarato l'AD di Anita Servizi/Confindustria, Alfonso Trapani, impegnato in un programma di formazione per i conducenti dei Tir. "E' sulle premesse che bisogna agire - ha sottolineato l'ex Ministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi - perché la comunicazione è uno strumento per promuovere la cultura della legalità. Serve un progetto integrato nel tempo come è avvenuto nella diffusione della sensibilità ambientale". La comunicazione, ha concluso l'autrice, è lo strumento per realizzare un matrimonio di interesse tra cultura ed economia della mobilità e ha il compito di rendere l'etica delle regole attraente, coinvolgendo in una dimensione di gioco soprattutto i giovani".

 

Vite sicure: Il saggio è un viaggio che si propone di definire il ruolo giocato dalla comunicazione nel settore della sicurezza stradale, prendendo in esame i diversi media, punti di vista e prospettive.

In un percorso di documentazione e informazione, Ilaria Guidantoni accompagna il lettore nel dialogo con i giornalisti e i protagonisti del settore della sicurezza stradale per scoprire il rapporto difficile e controverso con la stampa, sottolineando la trasformazione, degli ultimi dieci anni, della sicurezza stradale da argomento di cronaca meta a soggetto “di tendenza” del giornalismo sociale.

Un cammino incompiuto che lancia una sfida ai politici, committenti numero uno delle campagne di comunicazione.

Prefazione di Ascanio Rozera, Segretario generale ACI e Postfazione del Pilota Giancarlo Fisichella

Con il Patrocinio di Aci, Anita, Assosegnaletica e centro Studi per la Sicurezza stradale 3M Italia

 

Ilaria Guidantoni

Giornalista politico economico di trasporti, infrastrutture, territorio e patrimonio immobiliare, autore della rubrica Politica e infrastrutture su “leStrade”; Consulente per i rapporti istituzionali e la comunicazione di Anita e Assosegnaletica (Confindustria), Vice presidente Associazione Il Chiasmo dei Territori.

 

Ufficio stampa:  Martina Gaucci - ufficiostampa@edizionidellasera.com - port. 333.7001375

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl