Aspettando l’Antitrust, ecco le Rc Auto più convenienti

24/mag/2010 15.43.55 Supermoney Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

C’hanno provato in tutti i modi a far scendere i prezzi delle assicurazioni auto; le riforme non sono mancante a partire dal famoso decreto Bersani per legare la polizza di un giovane a quella della sua famiglia e fargli così risparmiare un po’ di soldi; c’è poi stato il “patto per i giovani” per neo patentati tra i 18 e 26 anni, per premiare i comportamenti virtuosi;  ma soprattutto l’entrata in vigore tre anni fa della procedura di risarcimento diretto avrebbe dovuto introdurre la necessaria spinta competitiva tra le compagnie, e quindi era attesa una riduzione dei costi che purtroppo non si è verificata. E’ di questi giorni quindi la notizia dell’avvio di un'indagine conoscitiva dell’Antitrust volta a verificare l'andamento di prezzi e costi.

La Rc Auto è uno dei mercati principali nel settore assicurativo: secondo i dati Istat, nel 2007 ciascuna famiglia ha speso in media, per l'assicurazione dei mezzi di trasporto privati, 940 euro annui. Il presidente dell'Antitrust, Antonio Catricalà, ha dichiarato che “grazie all’indagine dell’Antitrust si comincerà a capire chi è buono e chi è cattivo” ma nell’attesa della sua conclusione come fare per stipulare una assicurazione conveniente? Per capire qual è la compagnia e la polizza adatta alle vostre esigenze non resta che confrontarle attraverso i preventivi online. Grazie al sistema di confronto di Supermoney è possibile effettuare comparazioni istantanee su 17 compagnie assicurative.

Abbiamo effettuato per voi un confronto assicurazione auto utilizzando come profilo standard un ragazzo di 25 anni che vive a Milano, ha la patente da 5 anni, usa il veicolo per recarsi al lavoro e per il tempo libero, possiede una Fiat Punto (l’auto più venduta in Italia nel 2009 insieme alla Panda) 3a serie allestimento classic 1.3 MJT Active a 3 porte acquistata nel novembre del 2009 approfittando degli ultimi incentivi per la rottamazione. Nella nostra prova non abbiamo utilizzato il decreto Bersani e nessun altro guidatore sotto i 26 anni utilizza la macchina, anche se la guida non è esclusiva.

La prima polizza in ordine di convenienza è di Direct Line. Direct Line opera in Italia dal 2002; è la maggiore compagnia diretta del Regno Unito, dove è stata la prima azienda di assicurazioni ad introdurre il sistema di vendita tramite web e telefono senza bisogno di intermediari per rapportarsi con il guidatore. Il premio annuo, in questo caso, è di 752,20 euro.

La seconda polizza in ordine di convenienza è di Zurich Connect,  l'assicurazione online e telefonica di Zurich Italia. Nel nostro caso il premio annuo con questa compagnia risulta di 1052,80 euro. In più la Zurich dichiara di aderire all’iniziativa Patto per i Giovani e premia con uno sconto del  5% i guidatori dai 18 ai 26 anni che si impegnano ad essere responsabili al volante. Il contraente della polizza, nonché proprietario del veicolo si deve impegnare a rispettare alcune regole volte a diminuire il rischio di provocare incidenti. Alcuni esempi? Obbligo delle cinture, niente alcol o sostanze stupefacenti, rispetto dei limiti di velocità e delle distanze di sicurezza.

La terza polizza in ordine di convenienza è di Quixa; la compagna rientra nel gruppo AXA, azienda internazionale attiva da oltre 20 anni nel settore assicurazioni e investimenti. Quixa si occupa nello specifico di assicurazioni auto e moto e si propone come una novità in campo assicurativo. Viene infatti presentata come una compagnia di nuova generazione che unisce i vantaggi delle compagnie tradizionali a quelli delle compagnie dirette che utilizzano il canale web e quello telefonico. Con questa compagnia il nostro potenziale contraente verrebbe a spendere 1.431,10 euro di premio annuale.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl