Bonaccorsi (Ataf e Li-nea): «Evitare lo sciopero contemporaneo di bus e treni, sarebbe un gesto di grande responsabilità»

25/mag/2010 16.23.17 etaoin media & comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
(con preghiera di pubblicazione e diffusione)
 
 
Bonaccorsi: «Evitare lo sciopero contemporaneo di bus e treni, sarebbe un gesto di grande responsabilità»

 

Firenze, 25 maggio 2010

 

  

Un appello alle organizzazioni sindacali perché si adeguino volontariamente alle disposizioni della Commissione di garanzia, evitando lo sciopero contemporaneo di bus e treni. Il presidente di Ataf e Li-nea, Filippo Bonaccorsi, interviene così sullo sciopero nazionale di 24 ore previsto per venerdì 28 maggio. «La Commissione di garanzia si è già espressa per vietare scioperi contemporanei di bus e treni che creano grosse difficoltà a chi deve spostarsi per motivi di studio e di lavoro - ribadisce il presidente Bonaccorsi - . Sarebbe un gesto di grande responsabilità da parte delle organizzazioni sindacali adeguarsi volontariamente alle disposizioni della Commissione di garanzia. Per quanto riguarda Ataf e Li-nea, in questo anno, non abbiamo avuto scioperi aziendali, ma i nostri utenti hanno comunque dovuto sopportare scioperi nazionali e politici. Come scarl continueremo a lavorare per evitare che possano esserci disagi ai nostri passeggeri».

 

 

Grazie per l'attenzione e a presto

Lisa Ciardi

Ufficio stampa Li-nea spa

etaoin media & comunicazione

www.etaoin.it

339.7241246

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl