CONDANNATO UN MEMBRO DI UN GRUPPO DI ISTIGAZIONE ALL'ODIO PER L'ATTACCO DEL 2008 AL SITO DI SCIENTOLOGY

CONDANNATO UN MEMBRO DI UN GRUPPO DI ISTIGAZIONE ALL'ODIO PER L'ATTACCO DEL 2008 AL SITO DI SCIENTOLOGY Lunedì 24, il Giudice Gary Allen Feess, del Distretto Federale di Los Angeles, ha condannato Brian Thomas Mettenbrink, di Grand Island, Nebraska, a 12 mesi di prigione e a 20.000 dollari di ammenda per aver preso parte ad un attacco informatico compiuto nel gennaio 2008 ai danni di un sito internet della Chiesa di Scientology.

27/mag/2010 13.28.29 Alessandro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

            Lunedì 24, il Giudice Gary Allen Feess, del Distretto Federale di Los Angeles, ha condannato Brian Thomas Mettenbrink, di Grand Island, Nebraska, a 12 mesi di prigione e a 20.000 dollari di ammenda per aver preso parte ad un attacco informatico compiuto nel gennaio 2008 ai danni di un sito internet della Chiesa di Scientology .

 

            Mettenbrink è un membro del gruppo di istigazione all'odio chiamato Anonymous, molti membri del quale sono stati inquisiti e condannati per reati statali e federali nei passati tre anni.

 

            Il sito internet “Scientology.org”, che venne attaccato, è il sito centrale di informazione della religione di Scientology che ha sedi in 165 nazioni.

 

            Secondo quanto scritto nella memoria del Procuratore,  Mettenbrink "...premeditatamente ha preso parte ad un piano per danneggiare un computer appartenente alla Chiesa di Scientology”.

 

            Il Procuratore ha detto: “La nostra liberà società cesserà di funzionare se premeditatamente pochi possono colpire persone a causa della loro scelta religiosa”, sottolineando che le azioni compiute erano “crimini per istigare all'odio” perché l'obiettivo era un'organizzazione religiosa.

 

            Dopo il carcere, Mettenbrinck dovrà scontare un periodo di libertà vigilata.

Mettembrick è il secondo membro di Anonymous che viene condannato negli ultimi sette mesi per l'attacco informatico del gennaio 2008.

 

            A novembre 2009, Dimitry Guzner, di Verona, New Jersey, venne condannato a 366 giorni di carcere, due anni di libertà vigilata e a pagare un'ammenda di 37.000 dollari.

 

            Un comunicato del Dipartimento di Giustizia pubblicato al tempo della sentenza affermava: “... Guzner prese parte all'attacco perché si considerava un membro di un gruppo clandestino chiamato Anonymous.”

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl