L'argine dell'Arno verrà rinforzato. Al via i lavori a Signa

04/giu/2010 12.57.50 etaoin media & comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
(con preghiera di pubblicazione e diffusione)
 

  

 

L’argine dell’Arno verrà rinforzato. Al via i lavori a Signa

Li finanzia la Provincia di Firenze per 210mila euro.

Progetto e realizzazione sono del Consorzio di Bonifica Area Fiorentina

 

Firenze, 4 giugno 2010 �“ A Signa l’argine dell’Arno sarà rinforzato. Cantieri in partenza sull’argine destro del fiume, a valle della confluenza col Bisenzio. I lavori sono appena stati consegnati e partiranno nel corso delle prossime settimane. Li finanzia la Provincia di Firenze, con una spesa di circa 210mila euro, che è stata essenziale per permettere di portare avanti questo importante intervento per la sicurezza idraulica della zona. Il progetto, elaborato dal Consorzio di Bonifica dell’Area Fiorentina in collaborazione con i tecnici della Provincia, ha l’obbiettivo di garantire la percorrenza della riva destra dell’argine dell’Arno a valle della passerella pedonale che collega Signa e Lastra a Signa, in modo da renderlo percorribile dai mezzi consortili che periodicamente devono fare la manutenzione delle sponde e facilitandone anche l’uso da parte dei pedoni che. Grazie a queste modifiche inoltre sono rese accessibili con mezzi meccanici le “chiaviche” che controllano il sistema di drenaggio delle acque che provengono dalla collina retrostante e che scolnao verso l’Arno, oggi tutte manuali., che in futuro potranno essere elettrificate Ma gli interventi non si concluderanno qui. I lavori che verranno svolti nelle prossime settimane sono infatti preliminari al futuro innalzamento delle arginature, che passeranno dalla attuale quota media di 39,25 metri sul livello del mare a 40,50 metri slm. In questo modo, l’Arno sarà in grado di affrontare in sicurezza piene con tempi di ritorno superiori ai 200 anni.I primi lavori porteranno alla pulizia dell’argine da recinzioni, baracche e vegetazione infestante. Successivamente verrà ampliato l’argine, con la parallela realizzazione di una nuova pista di servizio. Il materiale necessario a rinforzare le arginature verrà ricavato, al 50%, dalla golena dell’Arno e per l’altra metà dalla cassa di Laminazione di San Donnino dove il Consorzio ha realizzato un’area umida permanente con finalità ambientali.«Questo intervento viene dopo un inverno difficile �“ hanno detto l’assessore provinciale alla difesa del suolo Renzo Crescioli e il presidente del Consorzio di Bonifica dell’Area Fiorentina, Marco Bottino �“ che ha confermato quanto sia fondamentale investire sulla manutenzione del territorio, soprattutto nell’ottica della prevenzione.  Per questo, nonostante le ristrettezze dei bilanci e il fatto che si tratti di investimenti considerati non immediatamente “remunerativi” dal punto di vista dell’immagine, la Provincia su questo terreno conferma il proprio impegno concreto e costante. Ovviamente il Consorzio mette a disposizione la sua esperienza per realizzare una manutenzione fondamentale per la “tenuta” dell’Arno nella zona di Signa».

 

 

Comunicato e foto anche sul sito www.etaoin.it. Grazie per lo spazio che potrete concederci e a presto,

 

Lisa Ciardi

etaoin media & comunicazione

Ufficio stampa Consorzio di Bonifica Area Fiorentina

339.7241246

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl