Allungamento e Ingrossamento del pene: dall'Antichità alle Moderne Tecniche Chirurgiche

Ingrossamento del pene - aumento di volume Quando si vuole aumentare il diametro del pene si ricorre all'iniezione di tessuto adiposo prelevato dal paziente stesso.

04/giu/2010 14.28.07 deart Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La preoccupazione per le dimensioni del pene ha sempre accompagnato l’uomo a tutte le latitudini. La chirurgia cosmetica dell’organo sessuale maschile ha origini antichissime, prendendo spunto da ciò che facevano gli antichi samurai, i quali iniettavano piccole goccioline di silicone nella pelle prepuziale o inserivano biglie di vetro allo scopo di donare maggiore piacere alla donna.

I Topinama in Brasile nel XVI secolo allargavano il pene facendolo mordere da serpenti velenosi. E si potebbe continuare a lungo.

Sindrome dello spogliatoio
L’uomo si rivolge allo specialista per migliorare la forma del proprio pene. E' questo il caso della sindrome dello spogliatoio, cioè di quell'atteggiamento di vergogna ed insicurezza che assale l’uomo il quale, messo occasionalmente a confronto con un altro, scopre di avere dimensioni inferiori del proprio pene.

E' importante ricordare che non vi è alcuna relazione tra le dimensioni che si possono ottenere chirurgicamente e la propria potenza sessuale.

Allungamento del pene con la chirurgia.
Si ottiene incidendo parzialmente il legamento sospensore del pene: ciò consente un suo scivolamento in avanti, con conseguente aumento della sua lunghezza di 2-4 cm. in condizioni di riposo.

Il grado di allungamento non è prevedibile con precisione prima dell’intervento, perchè la lunghezza del legamento sospensore è individuale e quindi variabile.

L’intervento non influisce sulla funzionalità dell’organo e pertanto non è utile per correggere eventuali problemi funzionali che rispondono invece molto bene al trattamento farmacologico, ad esempio con il Viagra.

Questo intervento può essere effettuato in regime di day hospital, in clinica, in anestesia generale oppure con anestesia loco-regionale.

Ingrossamento del pene - aumento di volume
Quando si vuole aumentare il diametro del pene si ricorre all'iniezione di tessuto adiposo prelevato dal paziente stesso. In genere si preleva dall’addome o dall’interno delle cosce, con la tecnica del lipofilling.

In questo modo si ottiene un aumento uniforme dell’organo, piuttosto duraturo nel tempo. L’intervento, che è ripetibile se si è particolarmente esigenti, si esegue in day-hospital, in anestesia locale, con blanda sedazione del paziente.

Anche quest’intervento non influisce assolutamente sulla funzionalità dell’organo.


Falloplastica con Macrolane
Esiste un'altra tecnica che sta soppiantando la lipopenoscultura, che è stata utilizzata per molti anni e si basa sull'impianto di acido ialuronico, molto utile anche in altri distretti del corpo, per riempire il seno oppure modellare glutei e polpacci.

La falloplastica ha rivoluzionato l'approccio chirurgico perchè grazie al gel a base di acido ialuronico si può modulare meglio il riempimento e grazie l'assoluta mancanza di granulosità del prodotto si ottine un risultato estetico decisamente soddisfacente. Inoltre la tecnica di applicazione dell'impianto di gel consente una grande rapidità di ripresa delle proprie attività. Anche il costo è sensibilmente inferiore rispetto alla lipopenoscultura.

Prof. Giuseppe Sito

Milano - Napoli - Torino
02.860.321
081.402.042
011.566.0399

www.giuseppesito.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl