La Calabria, le sue spiagge e i suoi mari

17/giu/2010 13.08.14 AndrewPP Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La Calabria è una regione meravigliosa, da visitare in tutte le stagioni, e di cui non si possono non apprezzare le molteplici bellezze naturali e il ricco patrimonio storico e artistico.

Uno dei punti di forza della Calabria è il mare e molti turisti, sia italiani che stranieri, decidono di visitare la regione proprio durante la stagione estiva per godere appieno delle sue variegate e suggestive spiagge e del suo mare cristallino. D’altra parte l’estate, nella regione più a sud d’Italia, è molto più lunga che in altre regioni italiane, e i turisti che scelgono di trascorrere le proprie vacanze estive in Calabria campeggi non sono limitati, nella scelta del periodo, ai mesi di giugno, luglio e agosto, ma hanno la garanzia di poter trascorrere indimenticabili giornate al mare anche nei mesi autunnali e primaverili.

E che mare: la Calabria è una delle poche regioni italiane, insieme alla Sicilia, alla Puglia e alla Basilicata ad essere bagnata da due mari: il Tirreno a ovest e lo Ionio ad est, e i suoi oltre 700 km di costa costituiscono un meraviglioso quanto vario affaccio sul mare. Quando si va al mare, c’è chi preferisce le distese lisce di sabbia e chi invece subisce il fascino delle aspre coste rocciose, con scogli a picchio sul mare: in Calabria non serve scegliere fra le due opzioni, perché con il suo paesaggio variegato questa regione riesce ad accontentare proprio tutti. Proprio per questo, quando si visita questa terra, è quasi un peccato soggiornare in un unico villaggio della Calabria Marina per tutta la durata del viaggio e non spostarsi da lì: per conoscere, e quindi amare, questa terra in tutta la sua bellezza, l’ideale sarebbe avere un po’ di tempo a disposizione per andare alla scoperta dei diversi tipi di costa, dalle lunghe spiagge di sabbia alle piccole insenature abbellite dagli scogli, e tuffarsi e nuotare in mari diversi. Il territorio della Calabria, inoltre, è in gran parte montuoso, e questo dà vita ad un paesaggio unico, nel quale il mare si fonde con i monti, e in alcune zone, in particolare nella parte tirrenica, le montagne scendono a picco sul mare. Un vero e proprio spettacolo per la vista, che certamente non si può ammirare ovunque. Le coste che danno sul mar Ionio si caratterizzano invece per le grandi dimensioni, per tratti di sabbia finissima e per lo stato ancora selvaggio in cui versano alcune zone, meno frequentate dai turisti, e forse per questo motivo ancora più belle e affascinanti.

L’occhio vuole la sua parte, certo, e in questo senso alla Calabria non manca proprio nulla, ma le zone di mare, per essere amate e apprezzate, devono avere anche qualcosa in più: devono essere innanzitutto pulite, in secondo luogo devono essere pronte ad accogliere i turisti. Anche in questo senso la Calabria ha molto da offrire: con le 4 bandiere blu ottenute la scorsa stagione (la bandiera blu è un riconoscimento che viene dato alle spiagge italiane più accoglienti e pulite), la Calabria si è classificata al terzo posto tra le regioni del sud Italia, dopo Campania e Puglia, per accoglienza e pulizia: trascorrete una vacanza in un albergo o in un villaggio Calabria, dove il culto dell’ospite è ben radicato, e ne avrete una conferma tangibile.

A cura di Francesca Tessarollo - Consulenza web marketing

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl