Beauty boot camp: bellissime in 4 settimane

08/giu/2010 22.29.00 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Si tratta di programmi di remise en forme di quattro settimane che combinano dieta, trattamenti di bellezza e fitness. Sono molto richiesti da modelle, attrici e first lady, perché danno risultati strabilianti in poco tempo, ma richiedono una costanza straordinaria.

I guru di questi programmi sono: David Kirsch, fitness trainer e consulente nutrizionale che può vantare clienti come Naomi Campbell, Linda Evangelista, Liv Tyler, Anne Hathaway; Julie Ferrez, ballerina e consulente psicofisica di Carla Bruni; Sonya Dakar, beauty trainer, che cura il corpo di bellezze mozzafiato come Gwyneth Paltrow, Megan Fox, Jessica Biel e Cameron Diaz.

Il metodo Kirsch si basa su un regime alimentare molto rigido distribuito su cinque piccoli pasti a base soprattutto di tè verde, proteine (come pollo e albume d’uovo) e grassi facili da smaltire (frutta secca e olio d’oliva). Al bando, senza se e senza ma, per almeno due settimane pasta, pane, formaggi, zuccheri e alcool. Alla dieta, si abbinano quattro sessioni a settimana di allenamento intensivo: mezz’ora di corsa, flessioni, addominali, shadow box (l’allenamento dei pugili per rafforzare i dorsali) e esercizi per le gambe.

Il metodo Ferrez, non è meno duro. La dieta prevede l’assunzione di acqua tiepida e succo di limone al mattino (per depurare e riequilibrare l’energia), proteine della carne e del pesce abbinate a verdure a foglia larga, carote, pomodori, arance e mandorle della California. Il training è composto da esercizi tonificanti e cardiofitness: cinque volte a settimana, iniziando con 15 minuti di camminata veloce, che la seconda settimana diventerà corsa; gli esercizi da svolgere subito dopo agiranno su glutei, pancia e seno.

Il momento migliore per fare un trattamento di bellezza è proprio dopo l’attività fisica, perché la pelle è calda e ben irrorata. Ferrez consiglia di fare un massaggio all’olio essenziale di cedro, contro la cellulite e le smagliature e, una volta a settimana, un gommage al sapone nero col guanto di crine, seguito da un massaggio con una buona crema anticellulite.

Il metodo Dakar è simile: prevede una dieta a base di cibi freschi di stagione, acqua, tisane e proteine: il salmone fresco è ottimo contro l’invecchiamento della pelle, mentre l’olio di semi di lino favorisce l’idratazione cutanea. Il programma di ginnastica è innanzitutto disintossicante: camminata veloce e corsa; poi, all’attività cardio, si aggiungeranno esercizi di rafforzamento, con Pilates e power yoga. Dopo l’attività fisica, Dakar consiglia di fare uno spuntino a base di albume d’uovo, un bicchiere di latte di soia, uno yogurt magro, un frutto o della verdura cruda. I trattamenti di bellezza proposti sono massaggi con prodotti leviganti a granuli grossi, per favorire il ricambio cellulare, insistendo soprattutto su glutei, cosce e ginocchia.

E ci mancherebbe solo che mangiando solo proteine, tè verde e mandorle per quattro settimane, facendo ginnastica praticamente tutti i giorni e passando il tempo rimasto a farsi massaggiare non si diventasse più belle e toniche! Dubito, però, che senza un coach alle calcagna chiunque di noi rispetterebbe le rigidissime regole di un Beauty boot camp.

Voi cosa ne pensate?

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl