La nobile Storia de "La Città de La Cava nel 1460"

La nobile Storia de "La Città de La Cava nel 1460" Comunicato stampaCava de'Tirreni (Sa), 24/06/2010La nobile Storia de "La Città de La Cava nel 1460"Sabato 26 giugno, alle ore 21.30, in Piazza Nicotera a Cava de'Tirreni (Sa), la Rievocazione Storica "La Città de La Cava nel 1460 _" Fra Storia e Leggenda", affidata alla regia di Gaetano Stella.

24/giu/2010 12.14.24 Ufficio Stampa MTN Company Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comunicato stampa
Cava de'Tirreni (Sa), 24/06/2010

La nobile Storia de "La Città de La Cava nel 1460"
Sabato 26 giugno, alle ore 21.30, in Piazza Nicotera a Cava de’Tirreni (Sa), la Rievocazione Storica “La Città de La Cava nel 1460 �“ Fra Storia e Leggenda”, affidata alla regia di Gaetano Stella. In evidenza i fasti vissuti dal popolo cavoto nel 1460. Spazio alle emozioni ed ai buoni sentimenti della “gente semplice”. E’ il primo appuntamento della settimana di eventi promossa dall’Associazione Trombonieri, Sbandieratori e Cavalieri di Cava de’Tirreni. Gran finale il 3 e 4 luglio con la XXXVI “Disfida dei Trombonieri”

Ritorna a Cava de’Tirreni (Sa) l’appuntamento con la Storia. Con la Rappresentazione “La Città de La Cava nel 1460 - Fra Storia e Leggenda” parte il 26 giugno la settimana di grandi eventi promossi dall’Associazione Trombonieri, Sbandieratori e Cavalieri di Cava de’Tirreni (ATSC), che culminerà il 3 e 4 luglio con la XXXVI “Disfida dei Trombonieri”.
 
Per il secondo anno consecutivo sarà il suggestivo scenario di Piazza Giovanni Nicotera (comunemente detta Piazza San Francesco), a Cava de’Tirreni, ad ospitare sabato 26 giugno, alle ore 21.30, la Rievocazione Storica “La Città de La Cava nel 1460 - Fra Storia e Leggenda”, curata dal regista Gaetano Stella e volta a rievocare i fatti ed i fasti vissuti dal popolo cavoto nel 1460.
 
In primo piano la protagonista di sempre: la Storia. Quella dei nomi, delle casate, delle date e degli editti. Quella che viene riportata dai documenti ufficiali ed impreziosita dagli artisti che l’hanno “fermata” con indelebili immagini: la Battaglia di Sarno del 6 luglio 1460, i 500 armigeri cavesi giunti in difesa del Re Ferrante (Ferdinando I) d’Aragona ed i successivi “guasti” apportati dagli angioini, con l’assedio della Città de La Cava e la sua eroica resistenza, per la qual cosa il sovrano aragonese concesse ai fedelissimi abitanti, guidati dal sindaco Onofrio Scannapieco, una pergamena in bianco, sulla quale i cavesi avrebbero potuto richiedere ciò che fosse loro gradito. L’ulteriore prova di nobiltà d’animo dimostrata dai cittadini, che non profanarono il candore della pergamena, fu premiata da Re Ferrante, che integrò nello stendardo della città metelliana i colori della nobiltà aragonese (il giallo ed il rosso) ed il simbolo della famiglia, la corona.
 
Il respiro della nobilissima “Città de La Cava” rievocherà immagini e suggestioni, ma soprattutto personaggi che ne hanno segnato gli avvenimenti, collocandosi in maniera indelebile nella memoria della gente. Ma insieme ai personaggi che la Storia l’hanno fatta, ci sono quelli che invece l’hanno subita. Anche e soprattutto di loro, delle loro emozioni, delle loro paure e del loro straordinario coraggio, racconterà il regista Gaetano Stella, abile a spostarsi dal grande "palcoscenico del potere" per mettersi tra la gente semplice. Quella gente che, pur non essendo protagonista della Storia, ha sicuramente contribuito a scriverla.
 
Come ogni anno, ci sarà spazio per una “microstoria” che farà da protagonista ai grandi eventi che le faranno da sfondo. Saranno, infatti, “ripresi” due personaggi che tante emozioni avevano suscitato negli spettatori in una precedente edizione: il vecchio nonno e la piccola nipotina, ansiosa di ascoltare il “racconto” dei fatti da chi li aveva realmente vissuti. Con una “lettura”, però, molto diversa dei due protagonisti, in una messa in scena più teatrale, accorata ed “intima”, favorita anche dalla “spiritualità” trasmessa dalla location del Santuario di San Francesco e Sant’Antonio.
 
In definitiva, l’edizione 2010 della Rievocazione Storica punterà tutto sulle emozioni, dove la spettacolarità non sarà fine a se stessa, ma nascerà irrefrenabile e coinvolgente dai “sentimenti” buoni, senza compromessi ed ipocrisie, messi in campo.  Come, per esempio, l’Amore per la propria gente, per la propria storia, per la propria terra!
 
La manifestazione, organizzata dall’Associazione Trombonieri, Sbandieratori e Cavalieri di Cava de’Tirreni, gode del patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Salerno, della Città di Cava de’Tirreni, dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno e dell’Azienda di Soggiorno e Turismo di Cava de’Tirreni.
 
Dalla storia al folklore: la programmazione dell’ATSC continuerà nella prossima settimana con la 36ª edizione della “Disfida dei Trombonieri �“ La Pergamena in bianco”, il cui primo appuntamento è previsto sabato 3 luglio (ore 20.00) in Piazza Nicotera con la Consegna del Cero Pasquale alla Comunità Francescana, la Benedizione all’Armata Cavota, il Corteo Storico per il Borgo metelliano e l’Omaggio alla Pergamena in Piazza Vittorio Emanuele III (meglio nota come Piazza Duomo). Gran finale domenica 4 luglio (ore 19.00), allo stadio “Simonetta Lamberti”, con l’appassionante gara di sparo tra gli 8 Casali Trombonieri dell’ATSC per l’aggiudicazione della “Pergamena in bianco”.
 
Per info e contatti:
Associazione Trombonieri, Sbandieratori e Cavalieri di Cava de’Tirreni, Corso Mazzini n. 8, Cava de’Tirreni (Sa). Tel/fax: 089.465207; cell: 347.8490294. Sito web: www.atsc-cava.it; e-mail: info@atsc-cava.it

ufficio stampa
dott. raffaele pisapia
rpisapia@mtncompany.it
www.mtncompany.it

corso mazzini 22
84013 cava de'tirreni_sa_italy
tel. / fax 0893122124
tel. / fax 0893122125
info@mtncompany.it

Tutela della privacy/garanzia di riservatezza
MTN garantisce la massima riservatezza sui dati personali ai sensi della Legge 196/2003.
Si impegna a non fornirli a terzi e a provvedere alla loro cancellazione o modifica qualora l'interessato ne faccia richiesta.
Per posta elettronica è possibile richiedere la cancellazione inviando una mail a:
ufficiostampa@mtncompany.it Oggetto della mail: cancella+mail da cancellare

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl