COMUNICATO STAMPA PER LA PREVENZIONE ALCOLOGICA

L¹iniziativa che presentiamo oggi nasce in occasione del mese della prevenzione alcologica promosso a livello nazionale per l¹aprile 2005 dalla Società Italiana di Algologia: cogliendo questo particolare momento di sensibilizzazione e informazione, il Servizio di Algologia dell¹Ass 6 ³Friuli Occidentale² ha coinvolto il Comune di Pordenone - attraverso l¹Assessorato alle Politiche Sociali e il Deposito Giordani - e l¹Acat, a cui si aggiungono la collaborazione della Croce Rossa e il contributo della Coop consumatori Nordest.

14/apr/2005 18.00.00 Deposito Giordani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.





  • IL DEPOSITO GIORDANI,
  • L' ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI DEL COMUNE DI PORDENONE,
  • IL SERVIZIO DI ALCOLOGIA DELL'ASS N. 6,
  • L'ACAT DI PORDENONE,
  • I PIONIERI CROCE ROSSA,
  • LA COOP,



        presentano una nuova iniziativa per la prevenzione alcologica:





Pordenone, 13 aprile 2005





PREVENZIONE ALCOLOGICA
COMUNICATO STAMPA





-      MESE DELLA PREVENZIONE ALCOLOGICA: DAL 15 APRILE E PER TUTTA LA STAGIONE DEI CONCERTI INVITO A SOTTOPORSI ALL¹ALCOL-TEST ALL¹USCITA DEL DEPOSITO GIORDANI DI PORDENONE E BIGLIETTI OMAGGIO PER I GIOVANI ³VIRTUOSI²

-      IN DISTRIBUZIONE ANCHE ³REGOLI² PER CALCOLARE DA SE¹ IL TASSO ALCOLICO NEL SANGUE E OPUSCOLI INFORMATIVI

-      INIZIATIVA PROMOSSA DAL SERVIZIO ALCOLOGICO DELL¹ASS N 6 ³FRIULI OCCIDENTALE² INSIEME AL COMUNE DI PORDENONE, IL DEPOSITO GIORDANI, L¹ACAT, IN COLLABORAZIONE CON LA CROCE ROSSA E CON IL CONTRIBUTO DI COOP CONSUMATORI NORDEST.

L¹iniziativa che presentiamo oggi nasce in occasione del mese della prevenzione alcologica promosso a livello nazionale per l¹aprile 2005 dalla Società Italiana di Algologia: cogliendo questo particolare momento di sensibilizzazione e informazione, il Servizio di Algologia dell¹Ass 6 ³Friuli Occidentale² ha coinvolto il Comune di Pordenone ­ attraverso l¹Assessorato alle Politiche Sociali e il Deposito Giordani ­ e l¹Acat, a cui si aggiungono la collaborazione della Croce Rossa e il contributo della Coop consumatori Nordest.

Ogni anno, in Italia, muoiono circa 40 mila persone a causa dell¹alcol: per cirrosi epatica, tumori, infarto emorragico, suicidi, aborti, omicidi, incidenti in ambiente lavorativo, domestico e incidenti stradali. Quest¹ultimi, in particolare, provocano qualcosa come 8 mila decessi, dei quali la metà è causata dall¹alcol. E sconforta constatare che, se non appena entrate in vigore le norme sulla patente a punti gli incidenti erano diminuiti, ora stanno tornando sui livelli del passato, continuando per altro a rappresentare una delle maggiori cause di morte per le classi di età giovanili.

Sarebbero sufficienti questi pochi dati per ribadire la necessità di porre costante attenzione al consumo di bevande alcoliche come fattore di rischio per la salute. E per riflettere sull¹assoluta necessità di non abbassare la guardia sulle tematiche alcol-correlate.
³Se il consumo di alcol è in diminuzione ­ spiega Paolo Cimarosti, responsabile del Servizio di Alcologia dell¹Ass 6, struttura che nell¹ultimo anno ha preso in carico circa 230 persone con problemi legati all¹alcol, provenienti da Pordenone e zone limitrofe ­ continua ad abbassarsi l¹età del primo bicchiere e recenti dati confermano che nelle zone del Veneto e anche nella nostra area è scesa a 11 anni. E¹ poi in aumento il consumo tra i giovani, che fanno soprattutto uso di birra e di quelle bevande tanto alla moda, fruttate, stile cocktail, mascherate da bibite. Il fenomeno sta inoltre crescendo tra le donne, nelle quali, purtroppo, per motivi metabolici, le conseguenze dell¹abuso di alcol sono più devastanti².
Ecco, allora, la necessità di un lavoro capillare e di squadra e che consideri soprattutto la popolazione giovanile.
Nello specifico, infatti, l¹attenzione è caduta su un luogo di aggregazione, che è un progetto sociale del Comune di Pordenone, non una discoteca o un locale generico, ma un luogo in cui si fa musica e cultura, si organizzano incontri, dibattiti, mostre. Stiamo parlando del Deposito Giordani, dove, dal 15 aprile, in occasione del concerto molto atteso dei ³Marlene Kuntz² e così per tutti concerti in programma fino al termine della stagione, andrà in porto un'iniziativa unica nel suo genere, che va oltre la consegna di materiale informativo o l'organizzazione di conferenze e dibattiti che solitamente contraddistinguono le campagne di prevenzione acologica.
Ad ogni concerto, all'uscita dal locale, infatti, utilizzando l'etilometro messo a disposizione dall'Ass 6, personale del Servizio di Algologia dell¹Azienda, dell'Acat e della Croce Rossa, inviterà i giovani a sottoporsi all'alcol-test. E chi presenterà il valore dell'alcolemia pari a 0 grammi per litro (ricordiamo che secondo il codice della strada il limite legale della concentrazione di alcol nel sangue alla guida non deve superare i 0.5 grammi per litro), dimostrando dunque di non aver bevuto alcolici, sarà premiato con un biglietto omaggio per il concerto successivo.
"L¹iniziativa ­ sottolinea Ado Scaini, consulente del Comune di Pordenone ­è rivolta ai gruppi di amici che lasceranno il Deposito Giordani utilizzando la stessa automobile (con almeno tre persone a bordo) e , più precisamente, a chi guida l¹auto, così da premiare due comportamenti virtuosi: quello di chi utilizza un unico mezzo e di chi, a turno, si "sacrifica" per gli altri. Con la speranza ­ e l¹obiettivo - che questo entri a far parte delle abitudini dei gruppi, come già accade in altri Paesi".
Nell'occasione, sarà consegnato ai ragazzi anche il ³regolo² che serve a calcolare il tasso alcolico nel sangue, la cui misurazione permette una migliore conoscenza dei riflessi e dei tempi di reazione. E nei prossimi giorni, in varie occasioni pubbliche e di ritrovo, sarà inoltre distribuito l¹opuscolo "Alcol: sai cosa bevi . Più sai meno rischi".
Lo stesso materiale, di facile consultazione e accattivante anche nella grafica, sarà distribuito durante la tradizionale marcia organizzata dall'Acat Pordenonese, con partenza e arrivo nel parco di San Valentino, nell'ambito della classica "Fortajada" del 25 aprile.
Acat Pordenonese, partner attivo anche in questa nuova iniziativa, opera da 25 anni nel territorio e conta 12 club dei quali 7 nell¹area pordenonese e 5 in quella di Porcia, coinvolgendo una settantina di famiglie. La sua attività ha come obiettivo, attraverso i club, il miglioramento della qualità della vita nelle famiglie e nella comunità, la sensibilizzazione del territorio sulle tematiche alcol-correlate e la promozione di valori quali la solidarietà, la condivisione e la pace.
I Pionieri di Pordenone ­ la componente giovane della Croce Rossa ­ e il Comitato provinciale della Croce Rossa Italiana di Pordenone ­ hanno favorevolmente accettato di sostenere il mese della prevenzione alcologica. ³Sono proprio le attività legate all¹area della salute, attività che consistono nell¹alleviare le sofferenze e migliorare le condizioni di esistenza dei soggetti più vulnerabili ­ affermano ­ che ci spingono a collaborare a questa importante iniziativa. Il nostro impegno parte dalla consapevolezza che la salute ­ diritto inalienabile di tutti, senza distinzioni ­ è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale, e non consiste solo nell¹assenza di malattie e di infermità (OMS). La promozione in maniera attiva della salute soprattutto fra i giovani impegna così strumenti di comunicazione e formazione per motivare i giovani a ritenere la salute un bene personale ed una risorsa per la comunità, alla quale il cittadino è chiamato a dare il proprio attivo contributo².


Calendario dei prossimi concerti al Deposito Giordani:

15 aprile MARLENE KUNTZ

21 aprile NICOLA CONTE JAZZ COMBO

24 aprile AFTERHOURS

29 aprile BILL EVANS

30 aprile METAL PLASTIC FESTIVAL

7 maggio OLLY MEETS GOODFELLAS

14 maggio VELVET

21 maggio ROY PACI & THE ARETUSKA


_________________________
ufficio stampa
DEPOSITO GIORDANI
TEL: 0434-208934
FAX: 0434-241044
EMAIL: ufficiostampa@depositogiordani.com
WEB SITE: www.depositogiordani.it

RISPETTIAMO LA TUA PRIVACY!
Siamo coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, quindi La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se questa mail non è di Suo interesse. La presente è inviata in copia nascosta e, a norma della Legge 675/96, abbiamo reperito la Sua e-mail navigando in rete, o da e-mail che l' hanno resa pubblica, o da e-mail ricevute, o perché Lei è iscritto al nostro indirizzario.
Se non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, la preghiamo di cancellarsi rispondendo alla presente con oggetto CANCELLA.



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl