Nota Stampa: Vite Sicure - saggio di Ilaria Guidantoni

Nota Stampa: Vite Sicure - saggio di Ilaria Guidantoni Nota Stampa Roma 6 luglio 2010: "Vite Sicure", Viaggio tra strade e parole di Ilaria Guidantoni è un saggio che affronta il tema della sicurezza stradale dal punto di vista della comunicazione come leva per una battaglia contro l'insicurezza, ma anche risultato di una mentalità diffusa a livello politico e culturale.

08/lug/2010 11.15.46 Edizioni della Sera Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nota Stampa

 

 

Roma 6 luglio 2010: “Vite Sicure”, Viaggio tra strade e parole di Ilaria Guidantoni è un saggio  che affronta il tema della sicurezza stradale dal punto di vista della comunicazione come leva per una battaglia contro l'insicurezza, ma anche risultato di una mentalità diffusa a livello politico e culturale. Si affronta, attraverso una serie di interviste, i diversi punti di vista negli ultimi 10 anni: la svolta è avvenuta con il III Programma europeo per la sicurezza stradale. In quel momento è suonata la sveglia anche per i politici. L'incidente da tragica fatalità, notizia di cronaca locale, diventa un'emergenza sociale da combattere a più livelli. Le diverse voci, dai politici alla Chiesa, alle associazioni di imprese, di consumatori e civili confermano la tesi dell'autrice - che non fa sconti a nessuno - secondo la quale si vince solo in squadra. E' una rivoluzione incompiuta che oggi deve passare dall'efficienza all'efficace anche e proprio in termini di comunicazione. In questo senso è centrale l'analisi delle campagne di sensibilizzazione, giudicate ancora troppo istituzionali e generaliste. In tal senso la vera sfida nasce dal dibattito sul libro che sta girando nelle librerie italiane. E' partito per il suo viaggio alla Camera dei Deputati, quindi alla sede della Provincia di Foggia, con l'Aci e la questura per incontrare i giovani. Sarà presto al Senato per un confronto con il nuovo Codice della Strada. Ha, inoltre, partecipato al recente convegno di FareAmbiente. L’autrice, è intervenuta partendo dalla comunicazione che ruota intorno alla sicurezza stradale (e ambientale).

 “L’impatto  della comunicazione – ha dichiarato Ilaria Guidantoni, giornalista esperta di trasporti e sicurezza stradale – e dell’immagine è molto forte soprattutto sui giovani ed è per questo che l’orientamento è determinante nelle scelte di comportamento e quindi politiche”.

Per educare i giovani di oggi (adulti del domani), un laboratorio per le scuole insieme alla Polizia municipale:  “I bambini possono diventare i primi comunicatori della sicurezza stradale, ma anche educatori e vigili degli adulti spesso distratti. Una cultura della legalità e della difesa del territorio che si impara a scuola con il concorso degli stessi tutori dell’ordine che devono diventare compagni di viaggio”, così ha commentato l’autrice in occasione del “Progetto di Educazione alla Sicurezza Stradale”, realizzato dal Comando del VII Gruppo della Polizia Municipale, con il coinvolgimento delle scuole di istruzione di I e II Grado del VII Municipio.

Che Roma, invece, possa diventare un laboratorio per la battaglia contro la sicurezza stradale, è quanto emerso dal dibattito avvenuto in occasione della presentazione del saggio in Campidoglio. La comunicazione mette in sicurezza la strada: questa la sfida lanciata dall’autrice che ha esordito alla presentazione condividendo con l’amministrazione capitolina il coraggio della verità, nella presentazione dei dati ACI sul rischio due ruote nella Capitale. <<Conoscere per cambiare con le parole giuste a seconda del target>>.

 

“Vite sicure”, Viaggio tra strade e parole di Ilaria Guidantoni – Il saggio (pubblicato da Edizioni della Sera) - con il patrocinio ACI, Anita, Assosegnaletica e Centro Studi per la sicurezza stradale 3M - racconta il viaggio degli ultimi 10 anni della comunicazione che ruota intorno al tema della sicurezza stradale. E’ nel 2001, con il terzo programma per la sicurezza stradale europeo, che si prende coscienza di un’emergenza collettiva fino ad allora poco percepita, quella dell’incidentalità. Dalle interviste ai giornalisti, emerge una rivoluzione incompiuta, che ha portato all’attenzione il problema, facendone un argomento di moda, oltre il mondo degli addetti ai lavori.

Prefazione di Ascanio Rozera, Segretario generale ACI e Postfazione del Pilota Giancarlo Fisichella

Ilaria Guidantoni  Giornalista politico economico di trasporti, infrastrutture, territorio e patrimonio immobiliare, autore della rubrica Politica e infrastrutture su “leStrade”; Consulente per i rapporti istituzionali e la comunicazione di Anita e Assosegnaletica (Confindustria), Vice presidente Associazione Il Chiasmo dei Territori.


Ufficio Stampa: Martina Gaucci – vitesicure@edizionidellasera.com - 3337001375

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl