Tanti consigli per la depilazione delle sopracciglia

22/giu/2010 21.42.09 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Symetrie, by Pytiponk

Forse non ci avete mai pensato, ma gran parte dell’espressività del nostro viso è dovuta alle sopraciglia. La forma, lo spessore e il colore delle sopracciglia possono modificare radicalmente il volto: prestate quindi molta attenzione nella loro cura.

Ma come farle? Arcuate, ad ala di gabbiano, allungate… Molte ragazze hanno paura di fare danni irreparabili intervenendo con le pinzette sull’arcata e preferiscono rivolgersi a un’estetista. Non c’è niente di male in questo, ma vi posso dire qualche trucchetto che vi farà venir voglia di sistemarvi le sopracciglia da sole.

I principi di base dell’epilazione delle sopracciglia, a mio parere, sono quattro: pulizia, armonia, gradualità e costanza. Pulizia è da intendere sia nel senso dell’igiene che nel senso della precisione: è sempre meglio usare una pinzetta disinfettata, sulla pelle detersa con acqua calda, per allargare i pori ed eliminare i batteri. Armonia, perché a ogni volto si addice una forma e non un’altra (e vedremo come scoprirla) e non è mai opportuno stravolgerne la forma naturale. Gradualità, perché non è mai una buona cosa fare cambiamenti radicali: meglio procedere a piccoli passi su forma e spessore. Infine, costanza, perché la manutenzione deve avvenire con regolarità: una volta a settimana è sufficiente per non sembrare un cactus.

Vediamo come si individua la forma più adatta al nostro viso. Prendete una matita sottile, o un pennellino da trucco, o un bastoncino, e mettetevi di fronte a uno specchio. Aiutatevi con una matita bianca a tracciare le linee guida per l’epilazione e tenete pronte le pinzette (meglio quelle a punta piatta obliqua, ottime per i peletti corti e sottili).

Appoggiate la matita al lato della punta del naso e orientatela verso l’angolo interno dell’occhio. Tutti i peli che sporgono sulla fronte oltre questa linea sono superflui (Bye, bye, spazzolino!). L’estremità finale del sopracciglio si scopre facendo passare la matita all’angolo esterno dell’occhio, partendo ancora dalla punta del naso. Per sapere dove far cadere la curva, poi, fate passare la matita davanti alla pupilla.

Ecco, ora avete tutti gli elementi. Procedete all’epilazione di tutti i peli che superano le linee guida, dall’interno verso l’esterno su entrambi gli occhi. Poi rifinite l’arcata per dare maggiore luce all’occhio, rimuovendo i peletti sparsi sulla palpebra, partendo da quelli più bassi. Ripetete la stessa operazione anche sulla tempia.

Una volta terminato, usate un pettinino o l’applicatore pulito del mascara per pettinare le sopracciglia, poi lenite il rossore con un poco di crema idratante, meglio se all’aloe. C’è chi è solito cimare i peli più lunghi: personalmente sconsiglio questa pratica, perché nel tempo li rende più ispidi e difficili da domare. Credo che le sopracciglia più difficili di possano tranquillamente disciplinare con un velo di mascara trasparente, senza ricorrere alle forbicine.

Per rendere ancora più intenso il risultato, possiamo applicare qualche tocco di ombretto o di matita: in commercio esistono ottimi cosmetici specifici per le sopracciglia, in polvere e in crema, che hanno un’eccellente resa.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl