"Vite sicure" di Ilaria Guidantoni a Latina, Venerdì 16 Luglio alle 18.00: Il coraggio delle parole a confronto con i giovani

"Vite sicure" di Ilaria Guidantoni a Latina, Venerdì 16 Luglio alle 18.00: Il coraggio delle parole a confronto con i giovani COMUNICATO STAMPA "Vite sicure", Viaggio tra strade e parole Il coraggio delle parole a confronto con i giovani Latina, Parrocchia di San Luca - Viale Pierluigi da Palestrina - quartiere Nascosa (ex Q5) Venerdì 16 Luglio 2010 Ore 18.00-19.30 Un incontro-dibattito aperto per confrontarsi con i giovani e proporre un memento sulla città che vive il dramma delle stragi stradali.

15/lug/2010 15.22.09 Edizioni della Sera Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

“Vite sicure”, Viaggio tra strade e parole

Il coraggio delle parole a confronto con i giovani

Latina, Parrocchia di San Luca - Viale Pierluigi da Palestrina – quartiere Nascosa (ex Q5)

Venerdì 16 Luglio 2010

Ore 18.00-19.30

Un incontro-dibattito aperto per confrontarsi con i giovani e proporre un memento sulla città che vive il dramma delle stragi stradali. Obiettivo dell’appuntamento capire le ragioni di un disagio che spingono i giovani a comportamenti a rischio per la sicurezza sulla strada e soprattutto come prevenire in termini di comunicazioni, come correggere dove possibile con un linguaggio su misura


Conoscere per cambiare, comunicando con le parole giuste a seconda dei target. Informare, spiegare, interpretare i dati e coinvolgere le vittime 'predilette' degli incidenti stradali con un vestito su misura fatto di parole, l'idea ambiziosa di Ilaria Guidantoni, giornali autrice del saggio "Vite sicure" - edizioni della Sera - che affronta il nodo della comunicazione negli ultimi 10 anni su un'emergenza sociale decisamente sottovalutata.

"Non solo parole, ma un'azione parlata. Comunicare è un impegno sociale edetico forte che presuppone delle scelte anche controcorrente, sfidando i diktat dell'industria automobilistica, del silezio-assenso politico. Non si tratta di essere provocatori ma propositivi, stimolando i decisori a prendere coscienza della gravità dell'incidentalità e a sensibilizzare e orientare l'opinione pubblicare per educare a comportamenti responsabili. Una mobilità sicura e sostenibile è la nuova frontiera del benessere".*"Vite sicure", il coraggio delle parole a confronto con i giovani*
Conoscere per cambiare, comunicando con le parole giuste a seconda dei
target. Informare, spiegare, interpretare i dati e coinvolgere le vittime
'predilette' degli incidenti stradali con un vestito su misura fatto di
parole, l'idea ambiziosa di Ilaria Guidantoni, giornali autrice del saggio
"Vite sicure" - edizioni della Sera - che affronta il nodo della
comunicazione negli ultimi 10 anni su un'emergenza sociale decisamente
sottovalutata.
"Non solo parole, ma un'azione parlata. Comunicare è un impegno sociale ed
etico forte che presuppone delle scelte anche controcorrente, sfidando i
diktat dell'industria automobilistica, del silezio-assenso politico. Non si
tratta di essere provocatori ma propositivi, stimolando i decisori a
prendere coscienza della gravità dell'incidentalità e a sensibilizzare e
orientare l'opinione pubblicare per educare a comportamenti responsabili. Un
amobilità sicura e sostenibile è la nuova frontiera del benessere".*"Vite sicure", il coraggio delle parole a confronto con i giovani*
Conoscere per cambiare, comunicando con le parole giuste a seconda dei
target. Informare, spiegare, interpretare i dati e coinvolgere le vittime
'predilette' degli incidenti stradali con un vestito su misura fatto di
parole, l'idea ambiziosa di Ilaria Guidantoni, giornali autrice del saggio
"Vite sicure" - edizioni della Sera - che affronta il nodo della
comunicazione negli ultimi 10 anni su un'emergenza sociale decisamente
sottovalutata.
"Non solo parole, ma un'azione parlata. Comunicare è un impegno sociale ed
etico forte che presuppone delle scelte anche controcorrente, sfidando i
diktat dell'industria automobilistica, del silezio-assenso politico. Non si
tratta di essere provocatori ma propositivi, stimolando i decisori a
prendere coscienza della gravità dell'incidentalità e a sensibilizzare e
orientare l'opinione pubblicare per educare a comportamenti responsabili. Un
amobilità sicura e sostenibile è la nuova frontiera del benessere".*"Vite sicure", il coraggio delle parole a confronto con i giovani*
Conoscere per cambiare, comunicando con le parole giuste a seconda dei
target. Informare, spiegare, interpretare i dati e coinvolgere le vittime
'predilette' degli incidenti stradali con un vestito su misura fatto di
parole, l'idea ambiziosa di Ilaria Guidantoni, giornali autrice del saggio
"Vite sicure" - edizioni della Sera - che affronta il nodo della
comunicazione negli ultimi 10 anni su un'emergenza sociale decisamente
sottovalutata.
"Non solo parole, ma un'azione parlata. Comunicare è un impegno sociale ed
etico forte che presuppone delle scelte anche controcorrente, sfidando i
diktat dell'industria automobilistica, del silezio-assenso politico. Non si
tratta di essere provocatori ma propositivi, stimolando i decisori a
prendere coscienza della gravità dell'incidentalità e a sensibilizzare e
orientare l'opinione pubblicare per educare a comportamenti responsabili. Un
amobilità sicura e sostenibile è la nuova frontiera del benessere".

“Vite sicure”, Viaggio tra strade e parole di Ilaria Guidantoni – Il saggio (pubblicato da Edizioni della Sera) - con il patrocinio ACI, Anita, Assosegnaletica e Centro Studi per la sicurezza stradale 3M - racconta il viaggio degli ultimi 10 anni della comunicazione che ruota intorno al tema della sicurezza stradale. E’ nel 2001, con il terzo programma per la sicurezza stradale europeo, che si prende coscienza di un’emergenza collettiva fino ad allora poco percepita, quella dell’incidentalità. Dalle interviste ai giornalisti, emerge una rivoluzione incompiuta, che ha portato all’attenzione il problema, facendone un argomento di moda, oltre il mondo degli addetti ai lavori.

Prefazione di Ascanio Rozera, Segretario generale ACI e Postfazione del Pilota Giancarlo Fisichella

Ilaria Guidantoni Giornalista politico economico di trasporti, infrastrutture, territorio e patrimonio immobiliare, autore della rubrica Politica e infrastrutture su “leStrade”; Consulente per i rapporti istituzionali e la comunicazione di Anita e Assosegnaletica (Confindustria), Vice presidente Associazione Il Chiasmo dei Territori.

 

Ufficio stampa:  Martina Gaucci – vitesicure@edizionidellasera.com – tel. 06.94146971 - port. 333.7001375

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl