Rc auto: i risvolti dell’incontro tra l’Isvap, le compagnie e l’Ania

Rc auto: i risvolti dell'incontro tra l'Isvap, le compagnie e l'Ania Qualche giorno fa il presidente dell'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Isvap) Giancarlo Giannini, ha convocato le otto principali compagnie assicurative e il presidente dall'Ania Cerchiai per un incontro volto a risolvere gli attuali problemi inerenti il settore delle Rc auto.

30/lug/2010 17.09.57 Supermoney Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Qualche giorno fa il presidente dell’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Isvap) Giancarlo Giannini, ha convocato le otto principali compagnie assicurative e il presidente dall’Ania Cerchiai per un incontro volto a risolvere gli attuali problemi inerenti il settore delle Rc auto.

Il vertice si è confrontato sulle possibili misure atte a riformare il mercato assicurativo, prendendo in considerazione tutti i temi principali del settore primo tra tutti il contenimento dei prezzi dei premi assicurativi.

L'authority ha praticamente chiesto alle compagnie di presentare le loro proposte che verranno al più presto valutate anche con le associazioni dei consumatori e andranno a formare un libro bianco da segnalare al Parlamentari entro la fine del 2010, proprio per sperare di iniziare nel modo migliore il nuovo anno.

Sono state fatte inoltre proposte al Parlamento sul sistema bonus/malus, sono state pensate possibili soluzioni per il risarcimento diretto e nuovi criteri di valutazione dei danni alla persona.

Non sono mancate discussioni circa i mancati provvedimenti del governo e il problema delle frodi assicurative, rilevato ultimamente in alcune regioni del meridione e in aumento soprattutto nelle regioni Calabria e Campania.

Su alcuni problemi discussi ci sono state posizioni e preoccupazioni comuni, come ad esempio per il meccanismo bonus/malus e l'esplosione dei costi per i danni fisici: Giannini ha particolarmente insistito sulla necessità che le compagnie investano di più nelle strutture di liquidazione dei danni.

Per quanto riguarda il Risarcimento diretto invece, il Vertice ha chiesto un chiarimento legislativo che permetta che la compagnia del danneggiato sia l'unica modalità per il pagamento dei sinistri anche se, una sentenza della Corte Costituzionale, ha rimesso in discussione questo punto consentendo il ritorno al sistema precedente in cui era la compagnia del danneggiante a rifondere i danni.

Entro due mesi al massimo ci sarà il secondo incontro con le imprese assicuratrici, ma ancora prima saranno chiamate le associazioni dei consumatori per ridiscutere dei problemi fin’ora analizzati.

Nell’attesa di conoscere i risvolti del prossimo incontro previsto per settembre, consigliamo a tutti gli automobilisti di provare a risparmiare sulle assicurazioni auto affidandosi al sistema di confronto del sito Supermoney. Il servizio permette di comparare le assicurazioni auto di 17 compagnie diverse, cercando la più conveniente e la più adeguata alle proprie esigenze.

 

 

Leggi l’articolo anche su Chiarezza, l’osservatorio del risparmio di Supermoney

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl