Milingo Patriarca con 2 cerimonie e la caccia ai titoli onorifici il 15 Agosto 2010

14/ago/2010 20.59.25 Ass. Sacerdoti Lavoratori Sposati Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato Stampa: 14 Agosto 2010

Milingo Patriarca con 2 cerimonie e la caccia ai titoli onorifici….

La redazione dei sacerdoti lavoratori sposati ha appreso di un comunicato diffuso da Milingo sul suo insediamento come Patriarca d’Africa in una cerimonia che si svolgerà Domenica 15 Agosto 2010 a Lusaka presso “Barlastone Park Schol” vicino la “Twikatane Farms”, con la partecipazione di alcune parachiese africane del Camerun, Congo Brazzaville e altre zone dell'Africa del Sud.

Milingo ha ammesso che una precedente simile cerimonia si è già svolta il 13 Maggio 2010 in Cameroun organizzata da 5 parachiese africane con la partecipazione di una trentina tra vescovi e sacerdoti e un centinaio di persone.

La notizia diffusa sulla stampa dello Zambia è piena di titoli e di auto proclamazioni a “Patriarca” e più volte si ripetono appellativi di Monsignore, Arcivescovo. “Tutti questi titoli – ha commentato la redazione dei sacerdoti lavoratori sposati – sono lontanissimi dalla semplicità evangelica di Gesù e dal suo linguaggio umile senza titoli. Gesù aveva detto di non chiamare nessuno con appellativi esteriori perché solo Dio è nostro Padre”. Dopo “Married Priest Now” autoproclamata prelatura pseudo cattolica (che si era scissa con la separazione da Milingo stesso dei quattro vescovi Usa, ordinati nel settembre 2006 negli Usa) ora questo sparito numero di vescovi e sacerdoti si raccoglie sotto un’altra denominazione: hanno chiamato questo nuovo gruppo “Chiesa Cattolica Apostolica Ecumenica della Pace”.

E sembra che anche i vescovi ordinati da Milingo e poi separatisi da lui parteciperanno con l'annunciata presenza del vescovo Usa Stallings presidente di "Married Priests Usa".

La redazione dei sacerdoti ha concluso il comunicato dichiarandosi completamente contraria a tali eventi per altro già celebrati una prima volta a Maggio 2010. “Che bisogno c’era di una nuova cerimonia? Una cerimonia se è tale vera cerimonia non ha bisogno di ripetizioni liturgiche. O sono solo eventi pubblicitari mediatici? Che bisogno abbiamo di altre Chiese? Dove due o tre sono riuniti nel nome di Gesù lì è presente la comunità voluta da Gesù stesso e questo dovrebbe bastare senza ulteriori titoli onorifici da dare a persone che  indossano vesti costose con cappelli rossi e collane d’oro e anelli con diamanti e si fanno chiamare Patriarchi e monsignori e arcivescovi.

Molte chiese hanno tradito il messaggio di Gesù e non si possono definire più cristiane. Abbiamo bisogno di nuove forze per un tentativo di riforma del cristianesimo. Milingo e i suoi seguaci sono lontani dall’interpretare le esigenze dei tanti preti sposati italiani e delle altri parti del mondo e non li rappresentano affatto” (segue).

-----------------

La redazione

http://sacerdotisposati.splinder.com

Per maggiori informazioni

Mail: redazionesacerdotisposati@simail.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl