Eiaculazione Precoce: sessuologia e andrologia

20/ago/2010 18.46.16 Comodo.it - Il portale di preservativi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La sfera della sessualità maschile, sia che si parli di una sessualità funzionale che disfunzionale, è spesso associata a falsi miti, riservatezza e, quello che potremmo definire ” omertà maschilista”.

Le disfunzioni sessuali maschili, tra le quali il deficit erettivo e  l’eiaculazione precoce, contengono spesso un implicito giudizio di disappunto da parte del paziente stesso, che nella maggior parte dei casi si identifica nella disfunzione sessuale, danneggiando fortemente psiche, corpo, sessualità, intimità ed ovviamente relazione.

Questo ingombrante e simbolico muro,  si è totalmente infranto, quando nel 1999, è giunta in commercio la pillola blu , la prima terapia orale per il deficit erettivo ( adesso in commercio troviamo viagra, cialis e levitra).

Un ulteriore difficoltà è stata ravvisata dalla chiara assenza di una figura medica di riferimento.

Agli albori delle tematiche psico-andrologiche,  il paziente non aveva chiaro a quale professionista  rivolgersi, si sentiva inadeguato e fuori posto, nel parlarne con il generico ed in passato il medico stesso, non si occupava della salute sessuale dei propri  pazienti, lasciando questo spinoso argomento nella terra di nessuno.

I problemi della sessualità maschile come l’Eiaculazione precoce, devono essere obbligatoriamente approcciati e, curati a due mani: quella dell’andrologo e quella dello psico-sessuologo.

L’anamnesi psico-sessuologica, è un momento di fondamentale rilevanza clinica e diagnostica, un momento principe di ascolto delle difficoltà, paure, reticenze, imbarazzo e difficoltà sessuali del paziente.

In passato, questa raccolta di disagi psico-corporei, veniva relegata a qualche minuto liquidatorio, all’interno del colloquio con il medico di famiglia, ( tempo dilatato, dal viagra in poi),  dialogo spesso regolamentato da un disagio ed imbarazzo reciproco, sia del medico che raccoglieva l’anamnesi, che del paziente, che cercava disperatamente di trovare il coraggio e lo spazio mentale nel clinico che aveva di fronte, per affidarsi e confessarsi.

A volte l’omertà e l’imbarazzo assumevano il significato strategico, di esorcizzare inconsciamente il problema, come se il non parlarne, equivalesse al non averlo o, meglio ancora alla transitorietà del disagio orizzontale.

Oggi vi sono molti metodi per vincere le problematiche sessuali come l‘Eiaculazione Precoce.

Spesso questi problemi possono essere battuti senza far uso di farmaci.

Un esempio è l’E-book, “Eiaculazione Felice”.

Leggendo questo e-book troverai la soluzione definitiva al tuo problema di eiaculazione precoce. Senza assumere veleni o farmaci che non fanno altro che eliminare momentaneamente i sintomi.

Tratto da: Tuttoeiaculazioneprecoce.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl