com stampa/ NINO D'ANGELO: "MI HANNO LICENZIATO, NON SONO PIU' IL DIRETTORE ARTISTICO DEL TEATRO TRIANON VIVIANI"

com stampa/ NINO D'ANGELO: "MI HANNO LICENZIATO, NON SONO PIU' IL DIRETTORE ARTISTICO DEL TEATRO TRIANON VIVIANI" Comunicato Stampa NINO D'ANGELO: "MI HANNO LICENZIATO, NON SONO PIU' IL DIRETTORE ARTISTICO DEL TEATRO TRIANON VIVIANI" Nino D'Angelo da oggi non è più direttore artistico del Teatro TrianonViviani di Napoli, nel quartiere di Forcella.

14/set/2010 15.21.43 Daniele Mignardi promopressagency Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

Comunicato Stampa

 

NINO D’ANGELO: “MI HANNO LICENZIATO, NON SONO PIU’

IL DIRETTORE ARTISTICO DEL TEATRO TRIANON VIVIANI”

 

 

 

Nino D’Angelo da oggi non è più direttore artistico del Teatro TrianonViviani di Napoli, nel quartiere di Forcella.

 

L’artista ha ricevuto una comunicazione ufficiale dal Presidente del Consiglio di Amministrazione del Teatro nella quale il CdA assume, come si legge nella missiva, “la delibera di presa d’atto della revoca di diritto del suo contratto, in ottemperanza della direttiva del Presidente della Giunta Regione Campania del 24/06/2010 e del relativo sollecito del Capo Gabinetto del Presidente del 03/09/2010, concernente l’immediata applicazione dell’art.14 commi 20 e 21 del D.lgs. n.78/2010, convertito con Legge n.122/2010”.

Mi hanno licenziato con la legge sui precari. Ne prendo atto, che dire”, scrive Nino D’Angelo su Facebook, “mi sono permesso di dare un pò di luce ad un quartiere abbandonato nell’oscurità dell’emarginazione, dando la possibilità a "chi vive sotto" di distrarsi un po' dal sopravvivere e di acculturarsi attraverso la lezione del teatro sociale. E così mi hanno licenziato. Intanto il Trianon Viviani sta perdendo la sua battaglia per continuare ad essere teatro del popolo. A chi gli vuole bene dico: non mollate e fate tutto ciò che vi è concesso affinché questo teatro continui ad essere del popolo e non diventi di nuovo quel giocattolino borghese, per pochi intimi, che già è stato”, (il testo completo è disponibile sui profili Facebook di Nino e del suo fans club).

 

Si conclude, cosi, tra le carte della burocrazia, la lunga “querelle” con cui Nino D’Angelo dall’estate scorsa sta cercando in tutti modi di far sopravvivere il Trianon e una stagione importante per la Città e per la cultura napoletana: la direzione artistica assunta dall’artista nel 2005, aveva dato risultati importanti, rivitalizzando un quartiere come quello di Forcella e il teatro stesso. Una cifra su tutte: più di 4mila abbonamenti sottoscritti in poco tempo.

 

 

Foto e altre info su Nino D’Angelo: www.danielemignardi.it  

(password “media” per il downloading della cartella stampa)

 

 

 

Ufficio Stampa Nino D’Angelo:

Daniele Mignardi Promopressagency

 (tel. 06.32651758 -  e-mail: info@danielemignardi.it)

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl