LATTE ARTIFICIALE: CONSUMATORI, INIZIATIVA STORACE NELLA DIREZIONE DEL FRENO AI PREZZI

LATTE ARTIFICIALE: CONSUMATORI, INIZIATIVA STORACE NELLA DIREZIONE DEL FRENO AI PREZZI

26/mag/2005 19.39.40 LB Group Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa del 26 maggio 2005


LATTE ARTIFICIALE: PER MOVIMENTO CONSUMATORI

L’INIZIATIVA DI STORACE VA NELLA DIREZIONE

DI PORRE UN FRENO AI PREZZI

 

L’associazione si rende disponibile ad un confronto con il Ministro della Salute Francesco Storace
per un percorso condiviso di studio e analisi sul problema del latte per l’infanzia


Un passo in più verso un concreto sostegno alla famiglie italiane
. Così il Movimento Consumatori commenta l’iniziativa del Ministro della Salute, Francesco Storace, sulla riduzione del prezzo del latte in polvere.

Secondo l’associazione i prezzi del latte in polvere devono scendere “ma ricordiamo - afferma Lorenzo Miozzi, presidente nazionale di Movimento Consumatori - che nel resto d’Europa il costo medio al chilo è di dieci euro. Quindi il decreto è certamente un primo passo, ma non basta”.

Accanto, infatti, ad un monitoraggio dei prezzi, occorre una regolamentazione normativa che dia piena attuazione al Codice Internazionale OMS/Unicef sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno (e successive risoluzioni), sottoscritto dal governo italiano nel 1981 e solo parzialmente recepito dal decreto ministeriale 500/94.

“Il Codice Internazionale - sottolinea Miozzi - ha tra le sue finalità quella di garantire ai neonati una nutrizione sicura e adeguata, proteggendo l’allattamento al seno e assicurando l’utilizzazione appropriata dei sostituti del latte materno”.

Di pari passo all’aggiornamento normativo, secondo l’associazione, deve procedere l’attività di informazione alle mamme e alle famiglie. Movimento Consumatori ha già attivato in varie città d’Italia (Roma, Milano, Torino, Modena, Venezia, Verona e Andria) i Gruppi d’Acquisto LatteMiele attraverso i quali compra e distribuisce ai suoi associati prodotti per neonati a prezzi parificati a quelli di altri stati Ue. Ma non solo. “Lo scopo - spiega Cristiano Maccabruni, segretario dei Gruppo d’Acquisto LatteMiele - è ascoltare, sostenere ed informare i genitori, anche nella vita quotidiana, nel difficile percorso della crescita di un figlio”.

Tra l’altro il progetto dei Gruppi d’Acquisto ha avuto anche il plauso del Presidente della Repubblica che, nel luglio del 2004, ha inviato al Movimento Consumatori un telegramma di merito. Proprio nella direzione di una collaborazione con le Istituzioni, Movimento Consumatori offre la propria disponibilità al ministro Storace per intraprendere un percorso comune di studio e analisi del problema, con lo scopo di offrire alla famiglie italiane soluzioni concrete a breve termine e una risposta sempre più efficace alle richieste di aiuto raccolte sul territorio.

 

 


Ufficio stampa: Teresa Bonacci 349/5260824

 

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl