I PILOTI DEL FORTUNA RACING GIUNGONO A SANTIAGO DE COMPOSTELA

30/mag/2005 18.23.19 SEIGRADI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

I PILOTI DEL FORTUNA RACING GIUNGONO A SANTIAGO DE COMPOSTELA

 

I piloti del Fortuna Racing, dopo aver percorso 165,5 km nei sei giorni di pellegrinaggio in terra galiziana, sono giunti in Piazza de Obradorio a Santiago de Compostela. La giornata, ricca di emozioni e coinvolgimento, ha visto i piloti del Fortuna Racing attraversare le vie di Santiago de Compostela accompagnati da una spettacolare banda di cornamuse. E’ stata una giornata piena di emozioni, momenti indimenticabili che resteranno per sempre nella memoria di tutti quelli che hanno vissuto l’esperienza “Il Cammino di Santiago”.

 

Arrivati alla Piazza de Obradoiro, i piloti hanno potuto assaporare il calore dei tifosi condividendo con loro questa fantastica esperienza. Più tardi i piloti sono entrati nella Cattedrale per assistere alla Messa del Pellegrino. Ruben Xaus, pilota del Fortuna Racing, ha avuto l’onore di leggere l’invocazione al Santo. Al termine della Messa i piloti sono stati testimoni della rappresentazione e messa in scena della “muñeira” che la banda di cornamuse aveva preparato appositamente per l’occasione.

 

Per l’intera “passeggiata” i piloti del Fortuna Racing sono stati accompagnati dal loro entourage con cui hanno percorso il cammino di Santiago, oggi si è unita a loro un’invitata d’eccezione, la Direttrice della Gerencia del Camino de Santiago, María José Depico, che ha invitato tutti a pranzo in uno dei saloni annessi alla magnifica Cattedrale.

 

Così si è conclusa l’impresa dei bravi piloti spagnoli che, con grande impegno, costanza e passione, sono riusciti nella sfida di percorrere a piedi i 165,5 km in sei tappe.

 

RUBEN XAUS:

“Il primo giorno avrei voluto morire ero distrutto. Oggi devo dire che è stata un’esperienza meravigliosa, piena di sfumature e di momenti molto speciali che non potrò mai dimenticare. L’arrivo in piazza è stato spettacolare, direi entusiasmante. E’ un’esperienza da vivere!”

 

HECTOR BARBERÁ:

“Sinceramente, sono stati dei giorni meravigliosi!” Non ho parole per esprimere ciò che sento, semplicemente perché è un’esperienza diversa. Devi soffrire, ridere, pensare e godere di tutti i momenti che riempiono la tua giornata. Un’esperienza emotiva che ti dà molto. Vale veramente la pena di lottare per le sfide personali che ci si propone.

                                

JORGE LORENZO:

“Sono state giornate molto dure dal punto di vista fisico, ma l’essere uniti ci ha permesso di andare avanti. Abbiamo avuto l’opportunità di conoscerci meglio tra noi, cosa che non succede durante i Gran Premi. Siamo persone normali, piene di difetti e con qualche virtù, che semplicemente vogliono migliorarsi giorno dopo giorno.”

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl