Calano le emissioni in UE. Grazie alla crisi

Il crollo del Pil nei paesi industrializzati (che ha prodotto situazioni drammatiche nella vita quotidiana di tante persone) ha comportato il crollo delle emissioni di gas serra, ben oltre qualsiasi aspettativa.

13/set/2010 12.10.00 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

By Garuna bor-bor

La crisi fa bene all’ambiente. Brutto a dirsi, ma la crisi internazionale è stata ed è ancora letteralmente una boccata d’ossigeno per il Pianeta. Il crollo del Pil nei paesi industrializzati (che ha prodotto situazioni drammatiche nella vita quotidiana di tante persone) ha comportato il crollo delle emissioni di gas serra, ben oltre qualsiasi aspettativa.

L’Unione Europea ha stimato un calo delle emissioni nei paesi membri (sia nell’UE-27 che nella zona Euro) pari al 6,9% nel 2009 rispetto al 2008. Rispetto al 1990, anno di riferimento per i trattati internazionali, l’UE ha diminuito le emissioni del 17,3% circa: una cifra molto vicina a quella indicata come obiettivo entro il 2020, il 20%.

Il calo delle emissioni è dovuto al crollo dei consumi di combustibili fossili (-5,5% nel 2009 rispetto al 2008), dal petrolio al gas al carbone. Tuttavia, quando l’economia riprenderà a crescere, e speriamo che accada presto, anche le emissioni torneranno gradualmente sui livelli pre-crisi, a meno che la crescita non sia accompagnata da serie politiche d’investimento sulla riconversione energetica. Dunque, la partita vera è ancora da giocare.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl