Con il tiragraffi per gatti fai da te il divano è salvo

Con il tiragraffi per gatti fai da te il divano è salvo Come possiamo mettere al sicuro sedie e divani dalle unghie dei nostri amici felini?

12/set/2010 18.19.56 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Come possiamo mettere al sicuro sedie e divani dalle unghie dei nostri amici felini? I gatti hanno l’istinto di arrotarsi le unghie e lo faranno sui mobili di casa, se non trovano niente di più invitante.

Per mettere in salvo il nostro arredamento, se decidiamo di ospitare un piccolo felino, o più di uno, sarà meglio mettergli a disposizione un tiragraffi.

I gatti più pigri o anziani si accontentano anche di un semplice tappeto di cocco, ma la maggior parte preferisce qualcosa  di più ricco, per rispondere alle necessità di gioco e di relax.

Ci sono molti grattatoi e tiragraffi in commercio e possono avere prezzi anche molto differenti a seconda della dimensione e dei materiali di cui sono composti. Esistono modelli da 10 euro a 200, con un semplice palo, oppure con tubi, corde, ceste, tappetini e addirittura piccole amache.

Se però non avete voglia di spendere una fortuna per la salvezza del divano o se volete un oggetto che risponda esattamente alle esigenze del vostro gatto, potete costruire il vostro tiragraffi fa da te.

Basterà munirsi alcuni materiali di recupero. Eccovi alcuni spunti: un ceppo di legno, qualche mensola di compensato, un tappeto ruvido, una cestina di vimini, alcuni stracci di lino o canapa, della corda.

Prima di tutto, provate a segnare su un foglio di carta l’oggetto che avete immaginato, poi valutate se risponda alle necessità del vostro micio: può arrampicarsi, può schiacciare un pisolino, può giocare, può farsi le unghie?

Il tiragraffi non dovrà essere un vostro complemento d’arredo, anche se rimarrà in bella vista in un punto di passaggio della casa, ma una sorta di piccola ludoteca per il gatto ed essenzialmente dovrà piacere a lui.

Vi spiego come realizzare il progetto che ho scelto per il mio gatto, che adora graffiare la stoffa (*sigh*) e fare lunghi sonnellini.

Prendete un bastone di legno, tipo una gamba di un vecchio tavolo, e fissatelo su una base di legno pesante, larga almeno un metro. Ricoprite di corda il bastone arrotolandola lungo tutta la superficie e assicuratela con la colla a caldo.

Prendete una scatola di cartone e con un taglierino praticate un’apertura, simile a una porticina, su un lato. Incollate la scatola su un lato della base e inserite uno scampolo di lana o un vecchio cuscino all’interno. Rivestite le aree vuote della base con ritagli di un vecchio tappeto, meglio se spesso, perché resisterà di più.

In verticale, il tiragraffi dovrà superare di una decina di centimetri la lunghezza del vostro micio, per permettergli di stiracchiarsi completamente. In orizzontale, dovrà essere abbastanza largo e comodo per giocare e stendersi.

Prendete un rettangolo di compensato largo una trentina di centimetri e praticate un foro di un paio di centimetri al centro di uno dei lati. Fissate il compensato in cima al bastone con un alcuni chiodi, avendo cura di orientare verso il centro del tiragraffi il lato perforato.

Prendete un pezzo di corda abbastanza lungo e fatelo passare attraverso il foro; fate un nodo in cima e uno sul fondo e aggiungete una punta di colla a caldo per assicurare il nodo superiore.  La corda annodata sarà un eccellente pungiball per il  vostro gatto. Imbottite la mensola con scampoli di lana e fissateli al legno con la colla.

Per aggiungere un’ulteriore area relax, incollate una cestina di vimini imbottita sopra alla cuccia di cartone.

Soprattutto all’inizio, il gatto sarà diffidente nei confronti di questo nuovo oggetto: prima di presentarglielo, lasciatelo all’aria aperta perché perda l’odore della colla, poi giocate con il gatto in modo da farlo avvicinare gradualmente e fargli scoprire tutti gli elementi.

Una buona idea per sorprendere il vostro gatto, solleticare i suoi istinti di caccia e fargli usare con piacere il tiragraffi è nascondervi piccole quantità di cibo di quando in quando.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl