com stampa/ ANDREA GUERRA firma le musiche del nuovo film di Roberto Faenza, "Un giorno questo dolore ti sarà utile"

21/ott/2010 16.43.33 Daniele Mignardi promopressagency Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

ANDREA GUERRA

FIRMA LE MUSICHE DEL NUOVO FILM DI ROBERTO FAENZA

(“UN GIORNO QUESTO DOLORE TI SARA’ UTILE”)

 

UN ANNO DI GRANDI SODDISFAZIONI PER IL COMPOSITORE CON 3 COLONNE SONORE PER IL CINEMA AMERICANO

(“Nine”, “Misure Straordinarie” e “Letters to Juliet”)

 

Andrea Guerra corona una anno davvero speciale scrivendo la colonna sonora per il nuovo film di Roberto Faenza, dal titolo “Un Giorno questo dolore sarà utile”, che il regista torinese sta girando a New York, adattando la sceneggiatura al libro ominimo di Peter Cameron “Someday This Pain Will be Useful to You”.

In questi giorni, Andrea Guerra è in studio per le musiche del film: “Sono entusiasta di tornare a lavorare con Roberto Feanza dopo Prendimi L'anima (del 2002, ndr) e Alla Luce Del Sole (del 2005, ndr)", dice il compositore, “nomination” ai Golden Globe per il film “Hotel Rwanda” di Terry George e, più volte, vincitore dei più prestigiosi Premi nazionali ed internazionali. "Che grande curiosità poter vedere Roberto girare un film completamente ambientato a New York ispirato da un libro di grande successo.. "

Andrea Guerra divide la sua attività di compositore di colonne sonore tra Roma e Los Angeles firmando molto spesso musiche per il Cinema americano, per il quale ha ottenuto sempre dei grandi consensi di critica e pubblico: solo nel 2010 ha scritto già tre film di grande successo.

Agli inizi dell’anno per “Nine” di Rob Marshall (con Daniel Day-Lewis, Penélope Cruz, Marion Cotillard, Sophia Loren, Nicole Kidman, Judi Dench e Kate Hudson), poi “Misure Straordinarie - Extraordinary Measures” (con Harrison Ford, Brendan Fraser e Keri Russell) di Tom Vaughan e, di recente, è uscito “Letters to Juliet” (con Amanda Seyfried e Vanessa Redgrave) di Gary Winnick.

Il “filo conduttore del lavoro” di Andrea Guerra è la volontà di trovare un “impasto timbrico e sonoro” che integri il sound italiano, tipicamente melodico, con quello americano, più ritmico, di ben altra matrice: “Ad esempio, in Letters to Juliet è stato molto divertente cercare sonorità tipiche della commedia americana ma dal sapore Italiano; altrettanto curioso lavorare per un film Usa ambientato in Italia. Mi sono trovato a pensare con la testa di un ospite che adora i nostri panorami e i nostri colori", conclude l’autore.

 

 

Ufficio Stampa Andrea Guerra:

Daniele Mignardi Promopressagency

 Tel. 06.32651758 - info@danielemignardi.it

 

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl