Rubino Trofeo Inverno Binetto preview

28/ott/2010 10.06.53 Martemix Press & Design Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

p002_1_00 copia

 

Comunicato stampa

 

 

RUBINO AL SECONDO APPUNTAMENTO DEL “TROFEO INVERNO”

Il pilota materano gareggia con la Speed Triple del Team Triumph Bari

 

Nuovo weekend agonistico per il pilota materano Angelo Raffaele Rubino impegnato sul circuito di Binetto nella seconda delle tre gare del Trofeo Inverno, categoria Open. Dopo l'esordio positivo di stagione con un ottimo terzo posto il pilota materano torna a riscaldare le gomme della Triumph Speed Triple 1050 messa a disposizione dal team Triumph Bari.

 

“Stiamo lavorando sulla ciclistica” sostiene Rubino “mentre prosegue la messa a punto dell’elettronica del motore per affinare l’erogazione del 3 cilindri inglese ed adattarlo alle caratteristiche del circuito. Ci sono margini di miglioramento rispetto all’ultima gara soprattutto nella velocità di percorrenza delle curve. Anche se conosco il tracciato di Binetto da anni, non si finisce mai di migliorare per guadagnare decimi di secondo preziosi. Quest'anno il livello della gara è elevato, ci sono molti piloti di spessore per cui la vittoria può arrivare soltanto se si lavora di fino su telaio, motore e corretta impostazione delle traiettorie”.

 

Lo sviluppo della Triumph di Rubino è comunque ad un buon livello dal momento che il team sta sfruttando tutta l’esperienza acquisita dal pilota durante l'appena concluso Campionato Italiano Velocità che ha visto il pilota lucano in buona evidenza nelle due gare in cui il centauro lucano ha preso parte come wild card. Dunque tutto è pronto per la gara di domenica prossima sebbene rimanga l’incognita del meteo. Se piove infatti i riferimenti cambiano e quindi perde valore tutto il lavoro fatto sinora sulle regolazioni della moto. Negli ultimi giorni Rubino ha intensificato anche la preparazione in palestra per fronteggiare al meglio lo stress fisico della gara visto che il Circuito del Levante, caratterizzato da molte varianti, richiede una grande resistenza ed un impegno notevole soprattutto per le braccia che, ad ogni accelerazione, devono fronteggiare i cavalli scaricati a terra dalla moto.

 

 

 

 

Matera, 28 ottobre 2010

 

 

Ufficio Stampa:

Dr. Giovanni Martemucci

martemix_orizz                                                                                                                      

via Passarelli 99, 75100 Matera

0835/333321   ­333/8647076   

www.martemix.com  info@martemix.com         

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl