In rilancio lo storico quartiere di Torino Barriera di Milano

29/ott/2010 11.07.00 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Barriera di Milano è uno storico quartiere di Torino, chiamato così perché alla fine del XIX secolo, era luogo di controlli doganali per le merci in arrivo. Nel corso del tempo "la bariera 'd l'Emme", come viene chiamata dai torinesi, ha perduto quell'importanza strategica e industriale che aveva rivestito nel passato e si presenta come una tipica periferia di una grande città.

A chi stesse cercando qualche buon affare fra le case di Torino, interesserà sapere che questa zona di Torino è oggetto di un grande progetto di rilancio: un protocollo d'intesa è stato infatti firmato pochi giorni fa fra Golder Associates e la Città di Torino finalizzato a promuovere iniziative di sviluppo in favore della comunità residente sul territorio.

Il volto di Torino nord sarà cambiato da un grande progetto urbano, oggetto di una mostra, ideata e curata dall'Urban Center Metropolitano, in piazza S. Carlo, fino al 7 novembre 2010. In questo spazio si potrà esaminare il nuovo tracciato della linea 2 della metropolitana, ammirare la trasformazione che interesserà oltre 1 milione di metri quadri di aree dismesse, approfondire le prossime azioni di rigenerazione fisica, economica e sociale e, in particolare, le opere del concorso internazionale di idee che ha coinvolto oltre 80 gruppi di architetti che hanno disegnato il futuro di Barriera di Milano e Regio Parco.

Il prof. Carlo Olmo, direttore dell'Urban Center, spiega che, a fianco del piano di trasformazione dell'area, all'Urban Center sono state stabilite le regole che riguardano i volumi, gli obiettivi, le funzioni e le destinazioni, alle quali gli architetti vincitori si dovranno attenere per non rovinare quello che è un tessuto fragile, complesso e multiculturale.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl