ESTATE IN CITTA': 3 LUGLIO 2005 AL CINEMA CON L'ORCHESTRA

ESTATE IN CITTA': 3 LUGLIO 2005 AL CINEMA CON L'ORCHESTRA

Allegati

30/giu/2005 15.15.55 Virus Concerti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


COMUNE DI PORDENONE

IN COLLABORAZIONE CON
Cinemazero
Arci Pordenone
Virus Concerti
Risorgive records     
                                  
Al cinema con l¹orchestra 2005

Domenica 3 luglio, ore 21.30
Piazzetta San Marco - Pordenone

Nanook l¹eschimese
Nanook of the north
Di R.J. Flaherty
(1922)

Musiche composte e orchestrate da
Remo Anzovino
Eseguite dall¹
Orchestra Sinfonica San Marco di Pordenone
Diretta dal
Maestro Tiziano Forcolin

Ingresso Libero ­ In caso di maltempo lo spettacolo si terrà all¹Auditorium Concordia

³Nanook esprime una visione cosmica: è l¹uomo nel mondo di fronte alla Natura.²
Paolo Mereghetti

Robert Joshep Flaherty è il leggendario padre fondatore del ³documentario². Di professione geologo, fin dalle sue prime spedizioni all¹artico capì la rivoluzionaria importanza della cinepresa come strumento di documentazione della realtà. La sua vocazione diventa così una vera e propria convergenza tra l'attività esplorativa e quella documentaristica. A cavallo degli anni dieci del secolo scorso gira fra i ghiacci molti metri di pellicola, che vanno però irrimediabilmente distrutti da un incendio. La sorte gli si volge a favore quando nel 1920 la ditta Revillon Frères di Parigi, che ha una rete commerciale per l'acquisto di pellami e pellicce all'estremo Nord d'America, lo finanzia per realizzare un vero e proprio film sulla vita degli eschimesi. Così, nello stesso anno, insieme all¹inseparabile moglie Frances sbarca alla foce del fiume Innusuk, presso capo Duferin, nella parte mediorientale della baia di Hudson, dove la ditta finanziatrice aveva installato la sua stazione commerciale per la raccolta delle pellicce. Il risultato è il primo documentario ad essere considerato opera d¹arte: Nanook l¹eschimese. Il protagonista, che dà nome al film, è un ³uomo del nord² come gli altri, che combatte ogni giorno per la sua stessa esistenza, dibattendosi fra fame e freddo.. Flaherty si sofferma con minuzia sulla sua quotidianità: la cattura della foca, la pesca del salmone, la caccia al trichecoŠ Ma Nanook non è solo un cacciatore, è un padre di famiglia premuroso e solerte: lo vediamo mentre si cimenta con la costruzione dell¹igloo, mentre istruisce i figli e condivide con la moglie la dura vita dell¹artico. E¹ impossibile non partecipare delle vicende di Nanook, godere del suo spirito allegro e curioso. Il film diventa un canto lirico all¹uomo e alla sua lotta continua con la natura, e l¹interesse antropologico passa in secondo piano davanti alle gesta di questo piccolo grande eschimese.



Remo Anzovino
Nato nel 1976, avvocato e compositore scrive sin da giovanissimo musiche di scena per il teatro, colonne sonore per il cinema e commenti per la pubblicità. Collabora con le più importanti Cineteche (Bologna, Roma, Milano, Gemona del Friuli), Cineclub (Cinemazero, Centro Culturale San Biagio), Festival (Il cinema Ritrovato, Le Giornate del Cinema Muto, Doc Festival, Festival di Aosta) e Rassegne (Schermo sonoro, Cinema in musica, Al cinema con l¹Orchestra, Muto dal vivo, Buster keaton: l¹altra faccia impassibile del muto, Louise Brooks la ribelle). In tali occasioni ha musicato più di trenta film muti, tra i quali Nosferatu, Il circo, Il gabinetto del dr. Caligari, Navigator, Diario di una donna perduta. Collabora in teatro con Ferruccio Merisi, Claudia Contin, Ortoteatro. Ha realizzato sonorizzazioni per mostre e firmato commenti sonori per svariate pubblicità. Per il Centro Sperimentale di Cinematografia ha appena inciso la colonna sonora del cortometraggio di Matteo Oleotto Can Can. Dalla Cineteca Nazionale è stato invitato per suonare a Roma nella prestigiosa sala Trevi le musiche da lui composte per il documentario Mussolini visita la Fiat (1922). Il suo primo album, che contiene alcune delle sue composizioni per il cinema, è intititolato ³Dispari² (Risorgive Records, 2004).

Orchestra e Coro San Marco di Pordenone
Il complesso nasce nel 1970 presso il Duomo Concattedrale di San Marco a Pordenone.
Per la musica sinfonica l¹Orchestra ha nel suo repertorio Sinfonie e Conerti di Mozart, Haydn, Beethoven, Brahms, Mendelssohn, Schubert, Wagner, Albeniz, Rodrigo, CoplandŠ
Il complesso è stato ospite della Basilica dei Frari e al Duomo di San Niccolò di Treviso, alla ³Biennale-Musica² di Venezia, ai ³Momenti musicali² della Basilica di Aquileia, al ³Vittorio Veneto String Festival², ha chiuso le manifesttazioni giubilari pordenonesi con un memorabile Messiah di Haendel in versione filologica, è intervenuto più volte al Festival Internazionale di  Musica Sacra di Pordenone, mentre per la chiusura di Estate in città 2004 si è reso protagonista di un memorabile progetto rock-sinfonico riscuotendo uno strepitoso successo. Organizza il Festival estivo dei ³Concerti al Chiostro²  e ha ideato la Rassegna Europea per Giovani Solisti ³Crescendo².



_________________________
ufficio stampa
VIRUS CONCERTI
TEL: 0434-29001
FAX: 0434-243068
EMAIL: ufficiostampa@virusconcerti.it

RISPETTIAMO LA TUA PRIVACY!
Siamo coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, quindi La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se questa mail non è di Suo interesse. La presente è inviata in copia nascosta e, a norma della Legge 675/96, abbiamo reperito la Sua e-mail navigando in rete, o da e-mail che l' hanno resa pubblica, o da e-mail ricevute, o perché Lei è iscritto al nostro indirizzario.
Se non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, la preghiamo di cancellarsi rispondendo alla presente con oggetto CANCELLA.











blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl