Al via la stagione sciistica romagnola

11/nov/2010 22.41.26 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Scatta la corsa alla prenotazione di alberghi e case a Bologna e dintorni. È stata aperta ufficialmente la stagione turistica invernale, innanzi tutto con la stagione sciistica 2010-2011 che si svolgerà principalmente sulle numerose piste offerte dall’appennino emiliano-romagnolo: 3mila chilometri per gli appassionati di sci di fondo, 15 stazioni invernali per un totale di 300 chilometri di piste, 14 snowpark per praticare lo snowboard e due palazzi di ghiaccio per gli spettacoli.

La meta ideale per gli amanti della neve, ai quali sarà garantita anche la possibilità di godersi delle suggestive sciate in notturna, e per i patiti degli sport invernali. Ma non viene riservata attenzione solo agli esperti di sci, dato che i principianti o i digiuni di attività sportive invernali potranno dedicarsi alle escursioni alla scoperta dei paesaggi di montagna: come, ad esempio, i giri in motoslitta. E i più esperti e ardimentosi avranno anche la possibilità di dedicarsi a sport estremi: c’è la scelta tra le arrampicate sul ghiaccio, il nordic walking, ideale per tonificarsi all’aria aperta, o il kitesurf. Ma anche per gli sportivi più originali c’è la possibilità di fare le evoluzioni sulla neve con l’half pipe oppure cimentarsi nei salti sulle rampe.

Tra le zone turisticamente più note ci sono il Cimone nel modenese, Corno alle Scale a Bologna, Cerreto Laghi a Reggio Emilia. Località che puntano sulla sicurezza degli sciatori, ma anche sul risparmio per scongiurare il pericolo più grande, la crisi economica, che allunga le sue ombre anche sulla prossima stagione invernale.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl