Estate in città: cinemazero filmakers

05/lug/2005 15.48.08 Virus Concerti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNE DI PORDENONE

IN COLLABORAZIONE CON
CINEMAZERO


dal 7 luglio al 25 agosto 2005

FILMAKERS 2005
Cinemazero e comune di Pordenone
Convento di San Francesco, Piazza della Motta 2
7 luglio ­ 25 agosto

GIOVEDì 7 LUGLIO ­ ORE 21.30
VJ SET CLUSTER ONE
L¹approccio pionieristico del remix audiovisivo di Cluster One ha rapidamente portato il duo  Vj  ad eseguire le proprie performance fino negli ambienti più sacri dell¹arte contemporanea e cinematografica come la 57esima edizione del Film festival di Cannes, la Hype Gallery di Londra, ResFest, la Biennale d¹Arte Contemporanea di Venezia  e Circuito Off di Venezia. I remix visivi di films cult ha reso Cluster One uno dei gruppi di VJ più all¹avanguardia dell¹intrattenimento di genere.
Marco Ruffatti - (vjm) Regista e Vj
Marco ha mosso i primi passi nel mondo del cinema proprio a Cinecitta'.  Si forma lavorando a fianco di registi quali Marco .Bellocchio e Ermanno Olmi; in seguito si trasferisce a Londra dove ottiene un Master in Art & Media Practice e dove tutt'ora vive e lavora come regista. Marco ha intrapreso di recente il percorso parallelo di Vj fondando Cluster One dove da inizio ad una serie rivoluzionaria di sperimentazioni e collaborazioni internazionali. Maggiori info su: www.marcoruffatti.com <http://www.marcoruffatti.com> <http://www.marcoruffatti.com>  
Alberto Roveroni (al) Percussioni & live electronics
Alberto ha cominciato la sua carriera di musicista all'eta' di dieci anni. Dopo aver suonato in centinaia di concerti come batterista, Alberto apre a Padova il suo studio di regitrazione "La Fabbrica Del Suono", che ancora oggi e' punto di riferimento di molti professionisti di fama nazionale e internazionale tra cui C.S.I, Marco Paolini, Andrea Chimenti, Gary Marlowe. Alberto ha affiancato Marco in Cluster One quasi immediatamente dopo numerose e felici collaborazioni in qualita' di musicista e di sound designer.



14 luglio 2005

GIOVEDì 14 LUGLIO ­ ORE 21.30
Il sogno di Riccardo Zweibelfeind di Massimo Piva
Cortometraggio (5 minuti)
Dicotomia di un suicidio di Stefano Stiglich
Cortometraggio (6 minuti)

COME PRIMA un film sull¹adolescenza e la diversità
di Mirko Locatelli mediometraggio (60 minuti)
Come prima è un film che, a causa della durata (60¹) e del supporto di proiezione (digitale), non trova spazio nel circuito distributivo ufficiale, nonostante un ampio consenso della critica; Il film ha vinto il premio Filmmaker di Milano e il premio come miglior corto al CortoConcorso di Pieve Emanuele (MI), ha ottenuto una menzione al Bellaria Film Festival 2005, è stato selezionato al Festival del Cinema Indipendente di Foggia (18- 27 novembre), e sarà proiettato fuori concorso al Genova Film Festival 2005.
Il film, diretto da Mirko Locatelli, giovane regista tetraplegico, è stato prodotto da Officina Film e vede la partecipazione dell'attore Giuseppe Cederna, nel ruolo del padre del protagonista.
Mirco Locatelli Nato a Milano nel 1974 studia cinema all¹Università degli Studi di Milano che abbandona nel 2000 per dedicarsi al giornalismo, collabora con varie testate tra cui il Corriere della Sera e coltiva il proprio interesse principale, il cinema.
Nello stesso anno fa nascere Cinemaindipendente.it, un portale internet con lo scopo di creare un punto d¹incontro per i giovani filmakers oltre alla diffusione della cultura cinematografica, organizzando proiezioni, corsi di cinema e progetti di produzione.
Aggregando tutti i tecnici conosciuti, nel 2001 fonda Officina Film, una casa di produzione che si occupa di comunicazione. Qui firma la sua prima regia pubblicitaria, nel 2003 dirige un documentario sul set del film ³Fame chimica² di A. Bocola e P. Vari e ³Il confine² un cortometraggio; nel 2004 dirige ³Come prima², mediometraggio della durata di 60¹.


21 luglio 2005

GIOVEDì 21 LUGLIO ­ ORE 21.30
ISOMSO, di Manca Bajec.
cortometraggio
Una favola onirica per ricostruire in maniera oggettiva e metaforica delle proiezioni dell'inconscio.
LA MORTE DI TEBALDO, di Peter Lesnik.
cortometraggio
Una rivisitazione del duello tra tebaldo e mercuzio sulle note del Romeo e Giulietta di Prokofijev.
VISIONS, di Crt Brajnik.
cortometraggio
La ricostruzione in otto minuti delle vicende del popolare cartone giapponese Dragon ball Z.
A SECON JOURNEY THROUGH AMERICAN BEAUTY, di Crt Brajnik.
cortometraggio
Le immagini del popolare film con Kevin Spacey in un diverso ordine di
senso.
FOLLOW THE GUITAR, di Crt Brajnik.
cortometraggio
Ricerca sul movimento effettuata tramite il montaggio di spezzoni di anime giapponesi.
THE FALL OF A DREAM, di Crt Brajnik.
cortometraggio
Un tributo ai caduti delle due guerre con filmati d'archivio.
l'albero - di enrico zanetti
cortometraggio (3 minuti)
L¹associazione culturale Frank Martelli presenta:
I can't understand what happened (4 minuti)
videoclip per omonimo brano dei circlesouth tratto da "Remind Nothind"
(2003) ( etichetta_ Disasters By Choice)
videoclip di enrico zanetti
pensées massacre (3 minuti)
videoclip per omonimo brano degli ulan bator tratto da album "Rodeo
Massacre" (2005) (etichetta Jestrai)
stronger (4 minuti)
videoclip per omoniom brano delle The Jains tratto da album "kill the ghost"
(2005) etichetta Tube records)
Concerto CircleSouth


28 luglio 2005

GIOVEDì 28 LUGLIO ­ ORE 21.30
CAN CAN di Matteo Oleotto
Cortometraggio (18 minuti)
Arturo è un uomo normale, con una moglie normale, un bambino normale e un¹amante normale. La sua vita scorre tranquilla fino al giorno che Sara, la sua amante, decide che è venuto il momento di trascorrere un week end insieme da qualche parte. Per Arturo non è difficile trovare una scusa, e per sua moglie non è un problema accettarla, ma proprio mentre sta per andarsene di casa, già proiettato verso l¹incontro, Arturo passa vicino alla cucina e scorge qualcosa di inaspettatoŠ
Ma Sara lo aspetta, e lui deve uscire. La colonna sonora è di Remo Anzovino..
Matteo Oleotto è nato a Gorizia nel 1977. Diplomato nel 2001 presso l¹Accademia d¹Arte Drammatica Nico Pepe di Udine in qualità di allievo attore. Attualmente frequenta il terzo anno al corso di regia presso la Scuola Nazionale di Cinema a Roma. Ha partecipato alla scorsa edizione di Filmakers con il cortometraggio Passeranno anche stanotte.
FUORI SERVIZIO di Maurizio Cohen
Cortometraggio (15 minuti)
Paolo e Francesca, marito e moglie, quarantacinquenni, escono di casa per andare a cena da amici. Tutto molto dolce e normale. Ma arrivati, sotto casa degli amici, di fronte all¹ascensore iniziano a litigare. E¹ l¹inizio della fine.
Maurizio Cohen scrittore e sceneggiatore vive e lavora a Roma. Ha pubblicato due romanzi: La gabbia (Marsilio editore) e Novanta (Arnoldo Mondadori). Sta preparando il suo primo lungometraggio.
LA RICERCA DELL¹OMBRA di Luca Carosella
Lungometraggio (75 minuti)
Nascondersi nell¹ombra, uscire dall¹ombra, essere ombra. Chiara e Claudia, due sorelle che ³non si sono mai incontrate², vivono l¹ombra in due modi diversi e quasto le porterà a scelte completamente diverse.
Luca Carosella vive a Udine; ha iniziato a interessarsi di cinema all¹inizio degli anni ottanta. Ha partecipato alla scorsa edizione di Filmakers con il cortometraggio Deriva settima.


4 agosto 2005

GIOVEDì 4 agosto ­ ORE 21.00
LA CALLIFORA AZZURRA di Luca Gherghetta
Cortometraggio (10 minuti)
Un tipo strano alla prese con una mosca inafferrabile e il suo fastidiossissimo ronzioŠ
VIDEOARTE ­ opere di Massimo Schiavoni
Massimo Schiavoni
vive e lavora fra Ancona, Milano e Parigi. Insegnante, Art Director, Performer e Regista tra l¹altro è responsabile della sezione di Performing Art del mensile DIGICULT di Milano. Apprezzato per la sua sensibilità e facilità ad ottenere con il minimo sforzo tecnologico grandi emozioni e particolari sensazioni empatiche evidenziando l¹interesse per la storia dell¹arte, le icone televisive contemporanee, la psicologia adolescenziale, l¹estetica dei nuovi media e la performance  autobiografica.
LA STOFFA DI VERONICA di Emma Rossi Landi e Flavia Pasquini
Documentario (58 minuti)
Veronica ha 38 anni, viene dalla Romania ed è stata condannata ad 8 anni per traffico di clandestini. Ma è una donna che non si perde d¹animoŠ
Emma Rossi Landi si è diplomata in regia cinematografica alla London International Film School. Dal 2001 si dedica alla regia di documentari.
Flavia Pasquini ha iniziato a lavorare in Rai come assistente ai programmi. Ha guadagnato esperienza nel campo della produzione televisiva grazie a collaborazioni con Mtv e Studio Universal. Attualmente lavora per Sky Italia come promo producer.



11 agosto 2005

GIOVEDì 11 agosto ­ ORE 21.00
URBAN BUS di Nicola Scorza e Michele De Virgilio
Cortometraggio (15 minuti)
Davanti ad una desolata fermata d'autobus, in una piazza fatiscente, s'incrociano i destini di tre persone che non hanno più niente da perdere.
La fermata diventa il teatro della loro ultima, esasperata sfida, dove è possibile giocarsi tutto: volontà, futuro, sentimenti
PAUSA di Nicola Scorza e Michele De Virgilio
Cortometraggio (4 minuti)
La concentrazione e la tensione necessarie alla soluzione, in un momento difficile della vita. Il cortometraggio oltre ad aver vinto vari premi è passato al Festival del Cinema di Berlino.
Nicola Scorza e Michele De Virgilio si diplomano come attori nel 1990 e Œ91 alla Scuola del Teatro Stabile di Genova. Hanno lavorato, tra gli altri, con Dino Risi, Citto Maselli, F. Farina, F. Bernini, S. Rubini, L. Gasparini, G. Capitani, C. Bonivento. Realizzano diversi documentari istituzionali per conto di enti pubblici e  società private.

H.P. LOVERCRAFT: IPOTESI DI UN VIAGGIO IN ITALIA
di Federico Greco
Documentario (26 minuti)
Il documentario è stato presentato in occasione del Festival del Cinema di Venezia (settembre 2004), ed è stato trasmesso da Studio Universal la notte di Halloween 2004. IPOTESI DI UN VIAGGIO IN ITALIA ha suscitato sulla rete accesi dibattiti in merito all¹ipotetico viaggio in Italia di Lovecraft, maestro della letteratura horror del Novecento

FUORI FUOCO DI Federico Greco e Mazzino Montinari
Documentario (58 minuti)
Un'attrice viene chiamata da Marco Bellocchio per interpretare Anna Laura Braghetti, brigatista rossa che partecipò al rapimento di Aldo Moro. E' Maya Sansa. Come può riuscire a identificarsi con quella storia? Un ex brigatista ricorda i motivi delle sue scelte. E' Francesco Piccioni. Come si può vivere oggi ai margini della realtà, ricordando un passato da "protagonista" che tutti vogliono dimenticare? Ribelli, rivoluzionari e registi, intanto, parlano di un'epoca così lontana e così vicina, e per questo così difficile da mettere a fuoco.

Federico Greco è direttore di vari festival (Vedo Corto, Borderlands), critico e giornalista cinematografico, dal 1989 realizza documentari per RAISAT CINEMA e STUDIO UNIVERSAL. Tra questi Stanley and Us, che nel 2001 è diventato anche un libro, oltre ad essere distribuito a livello internazionale. E¹ in uscita la sua prima pellicola cinematografica, Road To L.., un film ³alla² Lovecraft.
Mazzino Montinari insegna all'università Estetica e Storia e critica del cinema. Collabora con il ³Festival di Pesaro². E' tra i responsabili della rivista ³Close Up². Fuori Fuoco è il suo primo documentario.

18 agosto 2005

GIOVEDì 18 agosto ­ ORE 21.00
LA SIRENA E IL MELOGRANO di Marika Scarpa e Alice Salvagno.
Documentario (15 minuti)
Ferruccio Brugnaro, il poeta del Petrolchimico, racconta la sua tenace lotta, attraverso la poesia e non solo, contro l¹ingiustizia di chi nelle fabbriche ha giocato con le vite degli operai e messo in serio pericolo migliaia di ignari abitanti.
Vincitore del 1° premio nella sezione ³Intervista d¹autore² del VideoConcorso ³Francesco Pasinetti².
FOR EACH MAN KILLS THE THINGS HE LOVES
(videoclip) musiche de Let¹s Get Lost
Il video, girato in  super8, vanta una buona dose di gore e orde di famelici morti viventi, come da molto non si vedeva nelle produzioni italiane.
La ZUPPOTTO PACIOSO presenta:
Il meglio di STAR TREK CHEL JUST
Opera di doppiaggio (10 minuti)
EDI IL GUERRIERO (THE UORIOR)
Cortometraggio (10 minuti) ­ genere Kung Fu gore
BUST HARD
Mediometraggio (50 minuti) ­ genere poliziesco violento, ma molto violento.

GIOVEDì 18 agosto ­ ORE 21.00
I lavori dell¹ ISTITUTO D¹ARTE DI CORDENONS
(10 minuti)  

I lavori di NO FORMAT
(20 minuti)
Si tratta di un progetto per la sperimentazione di nuovi sistemi di comunicazione sociale a diffusione televisiva. Esso intende creare dei servizi audiovisivi con tecnica digitale, volutamente senza l¹ausilio di produzioni professionali, finalizzati a far emergere le diverse forme di espressione sociale e culturale della comunità locale. Il progetto No Format cerca dunque di favorire nuove opportunità di comunicazione sociale e di sviluppare delle professionalità nuove, attraverso l¹acquisizione di capacità e competenze ³creative² come le tecniche di montaggio video e di registrazione audio. No Format si pone l¹obiettivo di documentare e approfondire le molteplici espressioni di vita sociale e lavorativa che si intrecciano quotidianamente nella provincia di Pordenone e che spesso rimangono ³dietro le quinte², sconosciute alla maggior parte della cittadinanza.. Il progetto è promosso dalla cooperativa sociale F.A.I., in collaborazione con il Comune di Pordenone, l¹ASS n.. 6, Lakrus, Centro Iniziative Culturali Pordenone, Centro Formazione Pordenone.

SERATA MAX CAPPELLI in collaborazione con Maremetraggio
Con i cortometraggi:
toilette (18' minuti)
Cortometraggio, con Tiberio Timperi,  vincitore di vari premi:Internationales Kurzfilmfestival '00 (Berlino) premio per il miglior soggetto originale; Maremetraggio '00 (Trieste) premio per il miglior cortometraggio; Fano Film Festival '99 premio per il miglior cortometraggio; Premio Troisi/Osservatorio


sulla Comicità '99 (Napoli) premio per il miglior cortometraggio; Premio Nanni Loy '99 menzione speciale della giuria; festival Internazionale di Trevignano '99 premio miglior produzione; Arcipelago '99 (Roma) menzione speciale della giuria.
il sinfamolle (15' minuti)
con Tiziana Foschi, Luana Colussi, Jonis Bascir, Anna Orso e Jhon Liu. Tra i vari riconoscimenti ha avuto una candidatura ai Globi d'Oro.
ampio luminoso vicino metro (15' minuti)
con Ivano Marescotti e Lucia Poli. Vince il premio Cinecittà Digital 2000 per la realizzazione di un cortometraggio da realizzarsi con nuove tecnologie digitali.
per agnese (15' minuti) Trasloco di oggetti ma soprattutto scambio di memorie, memorie che si sedimentano nel terreno, non si affievoliscono nemmeno dopo cinquant¹anni. Due personaggi dai percorsi opposti, così lontani ma così simili si incontreranno per passarsi questo testimone. Nessuno vincerà, non è una gara ma la corsa continua, continua perché qualcuno è ancora disposto a ricordare.
Storia di eredità e di tempi che ritornano. Il ricordo di una cosa è una memoria di tutti, la fine di una cosa è l¹inizio di quella successiva. Con Ricky Tognazzi e Ariella Reggio
Massimo Cappelli Massimo Cappelli, ascolano, si trasferisce a Roma dopo la laurea in legge. Nel febbraio 2001 con la sceneggiatura ³Ampio, luminoso, vicino metro² vince il premio ³Cinecittà Digital 2000² per la realizzazione di un cortometraggio in alta definizione. È autore di due sceneggiature per lungometraggi di prossima realizzazione.

_________________________
ufficio stampa
VIRUS CONCERTI
TEL: 0434-29001
FAX: 0434-243068
EMAIL: ufficiostampa@virusconcerti.it

RISPETTIAMO LA TUA PRIVACY!
Siamo coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, quindi La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se questa mail non è di Suo interesse. La presente è inviata in copia nascosta e, a norma della Legge 675/96, abbiamo reperito la Sua e-mail navigando in rete, o da e-mail che l' hanno resa pubblica, o da e-mail ricevute, o perché Lei è iscritto al nostro indirizzario.
Se non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, la preghiamo di cancellarsi rispondendo alla presente con oggetto CANCELLA.






























blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl