ESTATE IN CITTA': GIOVEDI' 14 LUGLIO

12/lug/2005 17.42.01 Virus Concerti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNE DI PORDENONE
IN COLLABORAZIONE CON

ASS.NE GLI AMICI DELLA PISTA

PRESENTANO

TROFEO INTERNAZIONALE JUNIORES BOTTECCHIA
PRESSO IL VELODROMO O. BOTTECCHIA

____________________________________________________________________________
COMUNE DI PORDENONE
IN COLLABORAZIONE CON

ASSESSORATO ALLE POLIICHE SOCIALI


PRESENTANO

GIORNATA DI SOLIDARIETA'  PER I BAMBINI DELL'ETIOPIA

DALLE 16:00 ALLE 19:00
PRESSO: COOP. IL PUNTO

_____________________________________________________________________________

COMUNE DI PORDENONE

IN COLLABORAZIONE CON
l¹ASSOCIAZIONE ITINERARIA GUIDE TURISTICHE DELLA REGIONE F.V.G.
MUSEO CIVICO D'ARTE


VISITE GUIDATE e INCONTRI

Tutti i giovedì di luglio e 4-14-18 agosto dlle ore 20.30

DEDICATI ALLA MOSTRA
³I volti dell¹arte. Autoritratti e ritratti d¹artista nel Friuli Occidentale (1882-1984)"

Mostra di autoritratti e ritratti d¹artista nel Friuli Occidentale per valorizzare le raccolte museali e far conoscere il ricco patrimonio artistico del Novecento del nostro territorio, quale tappa di avvicinamento all¹istituzione della Galleria d¹Arte Moderna e Contemporanea.

in collaborazione con l¹ASSOCIAZIONE ITINERARIA GUIDE TURISTICHE DELLA REGIONE F.V.G.
_______________________________________________________________________


CENTRO INIZIATIVE CULTURALI PORDENONE

PRESENTANO

ALLE ORE:17:00

GIARDINI D'ARTE: VISITE GIOCO CON LABORATORIO DIDATTICO
PRESSO IL PALAZZO GREGORIS


CENTRO INIZIATIVE CULTURALI PORDENONE
Via Concordia 7 ­ 33170 Pordenone
Tel 0434 553205 Fax 0434 364584.
www.culturacdspn.it - cicp@culturacdspn.it

Opere di Balena, Jus e Soave

GIARDINI D¹ARTE 2005 - TRE SCULTORI NEL CENTRO DI PORDENONE

Inaugurazione venerdì 1 luglio, ore 18.30, spazio esterno Duomo San Marco

Estate in città 2005, l¹insieme di manifestazioni che il Comune di Pordenone propone a chi rimane in città con la collaborazione delle associazioni culturali del territorio, ospita anche l¹originale percorso espositivo della terza edizione di Giardini d¹Arte, organizzata dal Centro Iniziative Culturali Pordenone con il Museo Civico d¹Arte e dedicata a tre significativi scultori, che, scelti dal critico d¹arte Giancarlo Pauletto, accompagneranno le passeggiate estive dei pordenonesi e dei turisti fino al 31 agosto. Giardini d¹Arte è stata allestita con la collaborazione della Società Operaia di Mutuo Soccorso ed Istruzione, Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, Duomo Concattedrale di San Marco, che hanno messo a disposizione gli spazi espositivi nei cortili interni delle loro sedi nei pressi del sagrato.

I protagonisti sono Stefano Jus, che espone nel cortiletto interno di Palazzo Gregoris, Robin Soave, che occupa il giardinetto di Palazzo Ricchieri e lo spazio interno della Camera di Commercio, e Vincenzo Balena, che espone quattro opere a fianco del duomo cittadino.

Il percorso espositivo sottolinea l¹originalità di ogni artista, che vedrà le proprie opere inserite in un contesto appositamente pensato o, al contrario, potrà verificare la sintonia tra ambiente e opere d¹arte quando queste ultime siano state ideate appositamente per quel luogo.

È questo il caso dei lavori di Stefano Jus, degli animali che non hanno nulla di fantastico, ma, attraverso la natura del legno che li forma, sembrano prendere vita ed esprimere la vivacità consona alla specie rappresentata. Dal laboratorio di Castions di Zoppola dell¹artista pordenonese è uscito un albero simbolico di immediata suggestione, attorno al quale si affollano numerosi uccelli.

Si presenta invece giocato sul contrasto rispetto all¹ambiente espositivo scelto nel giardinetto del Museo Ricchieri e dello spazio esterno della Camera di Commercio il lavoro dell¹artista triestino Robin Soave: spiccano le sue creazioni rotondeggianti e di suggestione antropomorfa in pietra d¹Aurisina nel contesto verde nel quale sono inserite. La sensazione visiva è di grande armonia ed esprime un sentimento positivo nei confronti del mondo.

Le quattro sculture dell¹artista milanese Vincenzo Balena emergono quasi per contrasto dallo sfondo delle chiare mura del duomo: sono rappresentazioni metalliche che richiamano metaforicamente l¹insicurezza dell¹uomo, l¹inquietudine che pervade la sua esistenza, il rapporto sofferto tra concetti opposti come vita e morte, presenza e assenza, tempo e negazione della dimensione temporale. La concretezza dei materiali preferiti dallo scultore, spesso rottami o comunque di recupero, sembra richiamare una ricerca dell¹essenzialità che prelude ad una comprensione partecipata e profonda dei dubbi, dolori e aspirazioni che pervadono la vita dell¹uomo.

Giardino d¹Arte non è soltanto un percorso espositivo, ma anche una serie di attività che dalle opere prende spunto: a questa iniziativa si accompagnano infatti le visite gioco con laboratorio didattico per i bambini dai 5 ai 9 anni, curate da Loredana Gazzola e Anna Maria Iogna Prat, previste nei giovedì 7, 14, 21 e 28 luglio, dalle ore 17.00 alle 19.00, un modo per avvicinare anche i genitori alla conoscenza degli artisti. Per informazioni e per prenotare la partecipazione dei bambini chiamare il numero 0434 553205.

________________________________________________________________________

COMUNE DI PORDENONE

IN COLLABORAZIONE CON
CINEMAZERO

PRESENTANO

GIOVEDì 14 LUGLIO ­ ORE 21.30

Il sogno di Riccardo Zweibelfeind di Massimo Piva
Cortometraggio (5 minuti)
Dicotomia di un suicidio di Stefano Stiglich
Cortometraggio (6 minuti)

COME PRIMA un film sull¹adolescenza e la diversità
di Mirko Locatelli mediometraggio (60 minuti)
Come prima è un film che, a causa della durata (60¹) e del supporto di proiezione (digitale), non trova spazio nel circuito distributivo ufficiale, nonostante un ampio consenso della critica; Il film ha vinto il premio Filmmaker di Milano e il premio come miglior corto al CortoConcorso di Pieve Emanuele (MI), ha ottenuto una menzione al Bellaria Film Festival 2005, è stato selezionato al Festival del Cinema Indipendente di Foggia (18- 27 novembre), e sarà proiettato fuori concorso al Genova Film Festival 2005.
Il film, diretto da Mirko Locatelli, giovane regista tetraplegico, è stato prodotto da Officina Film e vede la partecipazione dell'attore Giuseppe Cederna, nel ruolo del padre del protagonista.
Mirco Locatelli Nato a Milano nel 1974 studia cinema all¹Università degli Studi di Milano che abbandona nel 2000 per dedicarsi al giornalismo, collabora con varie testate tra cui il Corriere della Sera e coltiva il proprio interesse principale, il cinema.
Nello stesso anno fa nascere Cinemaindipendente.it, un portale internet con lo scopo di creare un punto d¹incontro per i giovani filmakers oltre alla diffusione della cultura cinematografica, organizzando proiezioni, corsi di cinema e progetti di produzione.
Aggregando tutti i tecnici conosciuti, nel 2001 fonda Officina Film, una casa di produzione che si occupa di comunicazione. Qui firma la sua prima regia pubblicitaria, nel 2003 dirige un documentario sul set del film ³Fame chimica² di A. Bocola e P. Vari e ³Il confine² un cortometraggio; nel 2004 dirige ³Come prima², mediometraggio della durata di 60¹.

_______________________________________________________________________________

COMUNE DI PORDENONE

IN COLLABORAZIONE CON
ASCOM DI PORDENONE

PRESENTANO

"GIOVEDI' SOTTO LE STELLE"
I negozi rimangono aperti fino alle ore 23:00
ORE 21:00
CENTRO CITTA'

CORSO GARIBALDI: GRUPPO JOHNNY@ THE BARTENDERS

Il genere è rock and roll e blues

il rock and roll sono pezzi di Elvis, e i classici di sempre con pezzi anche degli Sray cats.
Il blues sono pessi di Clapton e Vaugan.
il gruppo e' formato da Giovanni Bortolotti Chitarra e voce, Omero brunetti Basso e contabbasso, Daniele Santi tastiere e Giorgio De Tina batteria.

CORSO V. EMANUELE: ASSOCIAZIONE CULTURA E MUSICA CEM
P.ZZA CAVOUR: ASSOCIAZIONE CULTURA E MUSICA CEM
_____________________________________________________________________________

Comune di Pordenone
Museo delle Scienze
Associazione ³I Sogni del Gufo²
Unione Speleologica Pordenonese CAI
EUPOLIS studio associato

ArteNatura
Mostra internazionale di arte naturalistica

Museo delle Scienze
2 luglio ­ 2 ottobre 2005
dal martedì al sabato dalle ore 15.30 alle ore 19.30
la domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 19.30
Ingresso: intero Euro 1,00 · Ridotto Euro 0,75

All¹interno della manifestazione Estate in Città In occasione della mostra, il Museo delle Scienze offre agli studenti di ogni ordine e grado, il Museo offre visite guidate e percorsi assistiti gratuiti per tutti i giovedì di luglio e agosto, a partire dalle ore 21.00. Per informazioni e prenotazioni si può chiamare il numero 0434 392315.



Fino al 2 ottobre il Museo delle Scienze di Pordenone ospita ArteNatura, un¹esposizione internazionale d'arte naturalistica comprendente una sessantina di dipinti rappresentanti piante ed animali secondo una delle più antiche tradizioni iconografiche naturalistiche.

L¹evento patrocinato dal Comune di Pordenone e dal Museo delle Scienze è organizzato dall'Unione Speleologica Pordenonese CAI e l'Associazione d'Arte Naturalistica "I Sogni del Gufo"con la collaborazione di Eupolis per l'affiancamento didattico: alcune schede infatti completano il percorso per favorire la comprensione del mondo naturale rappresentato da questi preziosi dipinti.

Le opere in mostra sono realizzate con varie tecniche: vi sono pagine di appunti naturalistici a china di Michela Bertoia, grandi dipinti ad olio del Maestro Sergio Budicin, acquerelli scientifici di Patrizia Pizzolotto ed Angelo Speziale, interpretazioni pittoriche di Cristina Pisignano, l'iperrealismo naturalistico di Alessandro Bimbatti, l'acquarello di gusto ligozziano di Luca Massenzio Palermo, le tavole didattiche di Mauro Nante. Fra le presenze straniere vi sono lo svedese Dag Peterson con tre splendide rappresentazioni litografiche e l'olandese Ria Winters con due acquerelli di gusto espressionista. Sabina Casa, Marino Caselini, Cristiana Priore, Sabrina Rinaldi, Maria Chenet, Roberto Budicin e Gabriella Lisjak contribuiscono con i loro piccoli gioielli pittorici ad impreziosire la mostra.

In occasione di questa mostra viene presentato al pubblico anche il Poster per l'Ecologia delle Grotte. E¹ esposta l¹opera originale ad acquerello e tempera di Cristina Pisignano con la collaborazione scientifica del Prof. Vladimiro Toniello, conoscitore esperto della fauna delle grotte.

____________________________________________________________________________

COMUNE DI PORDENONE
IN COLLABORAZIONE CON

Museo Civico delle Scienze

PRESENTANO

ESTATE IN CITTA': "MUSEI APERTI"

via della Motta, 16
tel.: 0434 392315
fax: 0434 26396
E-mail: museo.scienze@comune.pordenone.it


Apertura e orari
dal martedì al sabato ore 15.00 ­ 19.00
domenica ore 10.00 ­ 13.00 e 15.00 ­ 19.00
lunedì chiuso

Biglietto
intero Euro 1,00
ridotto Euro 0,75

Le sale espositive

E¹ stato fondato come Museo di Storia Naturale nel 1970 riunendo il patrimonio naturalistico e scientifico della Società Naturalisti ³Silvia Zenari². Ha sede nel cinquecentesco Palazzo Amalteo.

Comprende le esposizioni permanenti delle sale degli uccelli, in cui trovano posto le collezioni di specie locali e gli uccelli esotici di Oddo Arrigoni degli Oddi, tra cui i coloratissimi colibrì; la sala dei diorami, con le ricostruzioni di habitat e ambienti locali; la saletta del Theatrum Naturae, la camera delle meraviglie e delle curiosità naturali del XVI e XVII secolo con il vitello a due teste, il pollo a tre zampe, il corno dell¹unicorno e le chimere.

Nella sezione preistorica il Museo propone le ricostruzioni di due diversi momenti del Quaternario italiano. Nel primo caso si tratta di un diorama, il primo così grande per l¹Italia, in cui è stato ricostruito fedelmente l¹accampamento di Homo erectus rinvenuto a Isernia; a questo sono stati accostati gli animali più frequenti di quel periodo.

Una pregevole pittura e le imponenti ricostruzioni di un mammut e di un rinoceronte lanoso rappresentano invece un momento più recente del Quaternario italiano.

Le collezioni

Tra le collezioni zoologiche un accento particolare va posto sulle raccolte ornitologiche attuali, che comprendono quasi tutte le specie della regione. Non mancano i grandi Mammiferi, che sono ben rappresentati da specie locali ed esotiche. Notevole importanza rivestono i Micromammiferi. I Rettili e gli Anfibi sono preparati in alcool.

Il Museo delle Scienze conserva una delle più importanti collezioni di uccelli esotici presenti in Italia si tratta della collezione di Oddo Arrigoni degli Oddi, della prima metà del 1800. Comprende circa 600 esemplari provenienti da tutto il mondo.

La collezione di insetti più consistente del Museo è stata acquistata dagli eredi di Umberto Posarini, entomologo originario di Polcenigo. Si tratta di materiale prezioso, che comprende circa 9000 esemplari di Coleotteri provenienti da tutto il mondo. La seconda collezione è costituita da quasi 7000 esemplari, soprattutto Coleotteri e Lepidotteri, raccolti da studiosi e appassionati locali.

Le collezioni mineralogiche sono molto importanti. La collezione Rimoli è costituita da più di 9000 esemplari ed è la raccolta più completa dei minerali dell¹Alpe Adria. E¹ attualmente in studio. Negli ultimi anni si sono inoltre acquisite raccolte di appassionati locali.

Le collezioni botaniche sono rappresentate da migliaia fogli d¹erbario. Il patrimonio botanico è in via di arricchimento grazie alla raccolta e la preparazione di tutte le piante erbacee e arboree della provincia di Pordenone.

Anche le collezioni paleontologiche sono nutrite e di notevole importanza. Esse comprendono centinaia di specie fossili dell¹intera regione. tra cui spiccano esemplari molto interessanti anche dal punto di vista didattico.
_______________________________________________________________________________

COMUNE DI PORDENONE

IN COLLABORAZIONE CON
L'ASSOCIAZIONE CULTURA E MUSICA CEM

PRESENTANO

ALLE ORE:21:00
PRESSO PIAZZA S. MARCO

CONCORSO CANORO "IL TUO CANTO LIBERO"
_____________________________________________________________________

COMUNE DI PORDENONE

IN COLLABORAZIONE CON
PARROCCHIA SAN MARCO

PRESENTANO

"VISITE GUIDATE AL DUOMO DI SAN MARCO (CAMPANILE E CHIESA)"

DALLE ORE: 20:30 ALLE 22:00



_________________________
ufficio stampa
VIRUS CONCERTI
TEL: 0434-29001
FAX: 0434-243068
EMAIL: ufficiostampa@virusconcerti.it

RISPETTIAMO LA TUA PRIVACY!
Siamo coscienti che e-mail indesiderate sono oggetto di disturbo, quindi La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se questa mail non è di Suo interesse. La presente è inviata in copia nascosta e, a norma della Legge 675/96, abbiamo reperito la Sua e-mail navigando in rete, o da e-mail che l' hanno resa pubblica, o da e-mail ricevute, o perché Lei è iscritto al nostro indirizzario.
Se non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, la preghiamo di cancellarsi rispondendo alla presente con oggetto CANCELLA.


























blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl