Il bilocale spopola nelle grandi città

26/nov/2010 00.22.59 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gli italiani sono, almeno statisticamente, un popolo di risparmiatori. La loro forma di investimento generalmente preferita è il mattone, anche se il successo di compravendita delle case cambia a seconda delle diverse tipologie di abitazione. In particolare, un recente studio relativo al mercato immobiliare ha dimostrato come nei dodici mesi intercorsi tra il mese di ottobre 2009 e l’ottobre dell’anno successivo la richiesta di bilocali sia aumentata dell’1,4%, con una vetta dell’1,5% per i capoluoghi di regione.

 

I prezzi per l’acquisto di questa tipologia di appartamento sono evidentemente diversi città per città. In particolare, se nell’intero Paese si è registrato un aumento generalizzato, i prezzi delle case a Roma hanno battuto ogni record. Per avere degli esempi tangibili di quanto possa costare la tipologia più richiesta sul mercato, ossia il bilocale, è il caso allora di analizzare i diversi esempi forniti dal web.

Dai 170mila euro, si possono trovare a Roma alcuni esempi di bilocale di circa 50 metri quadrati in periferia o, al limite, seminterrati e di circa 40 metri quadrati, ma in zone residenziali. Sopra i 250mila euro si possono trovare degli appartamenti un po’ meno periferici, siti al primo piano o al piano terra. Le abitazioni senza difetti evidenti partono da un prezzo di base di 350mila euro, che aumenta in maniera proporzionale all’avvicinamento al centro della città. Attorno ai 400mila euro, si può trovare un buon appartamento che non necessita di ristrutturazione, in una palazzina nei pressi del centro, a un piano medio, attorno ai 70 metri quadrati.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl